Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * FONTI * ALIZEE *


.
Se trovi interessante quel che scrivo non sai cosa ti perdi su Twitter e Facebook.
Se non mi trovi interessante, lo accetto, ma hai un problema! :-)

Alizée

La prima poesia di Alizée è del 16 aprile 2020, all’età di 6 anni e mezzo.  Non è chiaro come abbia preso l’iniziativa di scrivere; forse stimolata dalla pubblicazione su un quotidiano di una mia lettera.

Quando piove, il cielo annaffia i fiori.
Ritorna il sereno e tutti gli animali sono felici.

Le lumache camminano e non si fermano mai.
 (primi mesi 2020)
Un gatto passeggia sul prato e poi incontra un pezzettino di carne. Uno scoiattolo ogni sera va vicino all'albero e quando è lì prende le noccioline. 
(13.6.2020)
I topi girano in città e non si fermano mai. Le pecore girano in campagna e poi un'ape si posa sul naso di una pecora. 
(12.6.2020)
I fiori piano piano vengono sempre più alti e la campagna è sempre più bella. La Luna è nel centro della Terra e intorno ci sono le stelle. 
(13.6.2020)
le piante puliscono la Terra perché gli uomini hanno sporcato la Terra. Gli uomini ringraziano le piante.
(luglio 2020)
La nuvola Mario vuole che piova tutti i momenti e il Sole vuole che sia estate. 
(primi mesi 2020)
Gli scoiattoli 
 sui rami, vento 
leggero che 
muove le foglie. 

(2020)
L'ALTA MAREA Il mare è felice perché si sente spingere l'acqua. E poi stava per venire da lontano un'onda alta, altissima. (2020)
Il cavallo sta passeggiando sui prati. E gli piace moltissimo. (2020)
La pianta è bagnata e è felice e si gode quanta freschezza ha. E la pianta sta tranquilla. (2020)

C’era una volta una giraffa che era sola. Un giorno incontra un elefante e si innamora. E anche l’elefante si innamorò. E un giorno si erano sposati e erano felici. E l’elefante anche lui era felicissimo come la giraffa. (Dic 2020) 


 C’era una volta una bambina che aveva un cane che stava facendo la cacca.E la bambina che stava passeggiando con il suo palloncino con una stella gialla. E le piaceva tanto quel palloncino e lei aveva la maglietta arancione e il cane le piace tantissimo ci pensa tutte le ore del giorno.E lei diceva togliti dalla mia maglietta sennò me la graffi, la mia maglietta preferita non voglio buttarla, la maglietta arancione. Ciao. Fine. (Dic 2020) 



 C’era una volta due bimbe che si chiamavano Alizée e Carlotta. E giocavano tanto con tutti i giochi che portavano i giochi. Un giorno la Carlotta porta na Barbie e la Ali aveva portato al parco una bambola piccola. (Nov 2020) 



 Con questo sole escono tutti e la casa rimane sola e gli altri giocano tutti insieme fuori e la bambola della bambina sorride tanto. La bambina intanto si diverte tantissimo con la sua amica che si chiama Giallina e l’altra si chiama Arancione. E l’altra che si chiama Giallina le piace scalare e giocare tanto. E soprattutto le piaceva il nome della sua amica Arancione. E dopo viene Violetta e Violetta tira fuori un gioco bello, un pupazzo che si chiama Piccino. E’ tenero e morbido e lo abbraccia tantissimo, lo abbraccia tutti i momenti che si sente sola e triste e quando si sente quasi da piangere e quando non si trattiene va dalla mamma. Fine. (Dic 2020)




 Un lupo che si chiamava Nerino. Nerino era bello, bello molto E la notte è per i lupi, e bella tanto, per i bambini è bello il giorno. Una volta esistevano i dinosauri e i vampiri però esistono ancora i vampiri e i dinosauri non esistono più. Ma sotto la terra ci sono ancora le ossa dei dinosauri e sono belle ancora anche se sono passati anni e anni. (Dic 2020)



Una farfalla si è posata su un fiore. La coccinella vola. E un gatto miagola. 
(dic 2020)

La piovra scende nel mare e poi non trova i suoi amici pesci e si è spaventata e poi buu! L’hanno spaventata tantissimo questa volta, e dopo ridono tutti: ahahahaha.
(Dic 2020)


(Sogno)
Il quadro
Quando il bottone casca dal quadro ecco la maledizione.
(Dic 2020)

Un uccellino sta facendo il nido e lo ha quasi finito e ci manca poco alla sera e l’uccellino non può farlo con il buio.
(Dic 2020)

Il ragno sale sul monte. Eccolo, è arrivato in cima al monte e entra in casa. Ma dalla finestra, [vede] sull’altro monte una casa stregata e si ricorda l’altro Halloween: non si doveva comprare un vestito perché era già travestito, è nato già vestito perché è un ragno e quindi il segni di Halloween è sono il vampiro, il fantasma e il ragno e il pipistrello, ma non avete visto? Ho scritto ragno, è lui il ragno!
(Dic 2020)

Un limone salta sul letto e poi casca e si apre e si fa male. Ce ne sono altri e la padrona chiama il dottore... Ce ne sono altri... lo volete sapere? Ce ne sono diciassette.
(Dic 2020)



Leggi tutto...

Nessun commento: