Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

lunedì 13 luglio 2009

Tragicomico PD

Alla notizia che il presunto stupratore seriale di Roma (il ragioniere insospettabile) è il coordinatore di un circolo PD, Ignazio Marino (uno dei quattro candidati delle prossime primarie, anzi dei cinque dato che, notizia di poche ore fa, Beppe Grillo vuole candidarsi!) butta là che questo è il segno che esiste una questione morale nel partito. Dopo aver riso per una buona mezz'ora (sul fatto che nel PD ogni boiata è buona per scatenare una tragicommedia e sul fatto che la tirata di Marino mi pare pura allucinazione) cerco di fissare due concetti in croce. 1) Ammesso che sia lui lo stupratore seriale, parliamo di un tipo che per dieci anni è riuscito ad ingannare, col suo comportamento integerrimo (gode di "stima sociale assoluta", dice il suo difensore), amici, colleghi, familiari e fidanzata: come si poteva pretendere che i dirigenti PD mangiassero la foglia? Ehi, non sono dei piccoli Maigret, sono dirigenti di partito, e del PD poi! Perfino una donna del circolo si faceva accompagnare a casa la sera proprio da Bianchini per farsi "proteggere dallo stupratore"...; 2) Sarebbe questo il segno che nel PD il codice etico è un libro di opzioni? Ben altri sono i segni; 3) E' vero, 13 anni fa fu accusato di tentato stupro e poi scagionato perchè ritenuto al momento incapace di intendere e di volere. E al PD potrebbero scavare un po', nel passato dei futuri dirigenti. Ma allora? Vogliamo proibire non solo la candidatura al Parlamento ma anche la semplice attività politica a chiunque abbia avuto un precedente? Sono più che d'accordo. Ma cominciamo dai 70 pregiudicati attualmente deputati, poi continuiamo con i politici attualmente indagati o sotto processo o con sulla gobba una condanna di primo grado, ed eliminiamo leggi ad personam e lodo alfano; se resta qualcuno, riprendiamo il cammino...; 4) ora vien fuori che lo stupratore Dr.Jekyll-Mr.Hide era un tipo tutto chiesa e oratorio: mettiamo sotto accusa il parroco per non essersene accorto? Insomma, Marino: potevi pure star zitto, che già ci hanno pensato il Giornale a spargere fango e i simpatici (?) Cota (Lega) e Fede a fare i finti superiori stasera durante un amabile siparietto al TG4.
Quanto alla candidatura di Grillo, stanotte Fassino e D'Alema faranno le ore piccole sui regolamenti e gli statuti al fine di trovare il cavillo per fottere il comico genovese... peccato, con una vittoria di Grillo alle primarie alle prossime elezioni politiche avremmo potuto assistere a una lotta finalmente alla pari, tra due comici...

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)


3 commenti:

ANNA ha detto...

Lotta alla pari fra due comici!
Sei un grande!!!! :)

Anonimo ha detto...

Ahahaha una lotta tra comici.. in effetti molti politici lo sono è :-)


By g.

mauroarcobaleno ha detto...

anzi: un imperdibile duello tra un comico ormai bollito e... un blogger.
!