Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

domenica 29 settembre 2013

Cinque minuti di risate

La nascita di Alizée e i primi giorni della sua "gestione" non mi hanno impedito di tenermi al corrente circa la situazione politica italiana: la sera, quando si e' distrutti, si ha sempre voglia di qualche buffonata per svagarsi un po' prima del sonno.
In questi ore convulse (cosi' si usa dire, ma poi li vedi al tg con quelle facce che si ritrovano e d'improvviso la gravita' della nostra situazione stride in maniera pazzesca con l'estrema inconsistenza di quegli incapaci perditempo) il governo si sfascia, il Pdl si smaglia, Grillo urla, il PD sta a guardare (e' la sua specialita') e Napolitano ricuce secondo le sue personalissime trame: un film visto e rivisto, ma sempre in grado di divertire in quei cinque minuti che intercorrono tra il dolce e il caffe'.
Siamo in attesa degli importanti sviluppi: Letta-bis, urne, ripescaggio del delinquente per ragioni di interesse nazionale... chi vivra' vedra'!

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

lunedì 9 settembre 2013

E' nata Alizée

E' nata Alizée, alle 15.09 del 4 settembre 2013. Solo adesso riesco ad aggiornare il blog, c'erano altre priorita' negli ultimi giorni...
L'ho vista nascere, e non si tratta di un eufemismo.

Come ci si sente ad essere padre? Esattamente come a non esserlo, ma con un figlio in piu'... quindi ci si sente molto diversi da prima, certamente: accontentiamo chi vuole che tu gli dica che il figlio ti ha cambiato la vita, che si tratta di un'esperienza incredibile che bisogna provare, ecc: e' sempre cortese dire alla gente quello che la gente vuole sentirsi dire.
Almeno nel mio caso pero' si tratta di una situazione nuova, nuovissima se volete, incredibilmente bella, ma non inattesa e non stravolgente, sapevo gia' insomma cosa mi sarebbe successo, e se questo non elimina l'inevitabile discrepanza tra l'aspettarsi una cosa e il viverla (molto simile a quella classica tra teoria e pratica), aiuta parecchio nell'affrontarla. Non sono insomma lo sbarbatello che si trova d'improvviso un nenonato fra le braccia e deve studiare il verso in cui afferrarlo o il "molti ormoni e pochi neuroni" che adesso dovra' dare un taglio alle notti in discoteca, alle serate con gli amici e ad altre "segate" assortite. L'eta' e soprattutto (sottolineo il soprattutto) il mio modo di essere configurano un quadro totalmente diverso.

Ma accontentiamo i miei (dis)simili: il parto e' stato difficile ma lo rifaremmo anche domani, assistere al parto e' un 'esperienza pazzesca che non mi ha fatto svenire per miracolo e adesso, credetemi, con Alizée fra le braccia, sono gia' una persona completamente diversa, piu' matura. Un sacco di balle, ma perche' fare la guerra ai luoghi comuni proprio oggi che mia figlia compie sei giorni? :-)

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...