Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * FONTI *


.
Se trovi interessante quel che scrivo non sai cosa ti perdi su Twitter e Facebook.
Se non mi trovi interessante, lo accetto, ma hai un problema! :-)

venerdì 30 novembre 2018

Prevenzione: per non essere prevenuti

Post che invita a prenotarsi per esame medico gratuito di prevenzione tumori etc. Fornisce un numero, un giorno e una fascia oraria. Prevedibile vi sia ressa.
Ma, puntualmente, non riesco a passare, nonostante chiami con assiduità fin dal primo secondo della fascia oraria. Nemmeno suona occupato il telefono, si stacca. Mi dicono: eccessivo traffico. Poi dopo 30' rispondono e non ci sono più posti.
Io credo alla buona fede.
Mi piacerebbero però sistemi di assegnazione più trasparenti, in modo da avere la certezza che tutto sia fatto a regola d'arte, come già adesso sospetto senza esserne però certo.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

Autobus e tifo

Ma è mai possibile che a Massa si sia infastiditi dall'occasionale passaggio di un autobus cittadino che raffigura la squadra della Carrarese Calcio?
Ed è mai possibile che di recente detto autobus sia anche stato preso pesantemente di mira dai vandali?
Io mi chiedo la ragione di tutta questa scarsità di neuroni e pigrizia di sinapsi.

Sia chiaro, questa stupidaggine non è un'esclusiva massese, proprio no. A parti inverse cosa succederebbe? Nondimeno è inaccettabile.
Ma allora cosa dovrebbero fare Genoa e Samp-doria, o Lazio e Roma? Scannarsi per ogni bandiera appesa ad un balcone e per ogni pubblicità su un cartellone?
Questi sono comportamenti cretini che vanno stroncati sul nascere.

Un conto è prendersi in giro. E tifare per una squadra. Un altro è ritenersi infastidito per il passaggio di un autobus o addirittura passare alle vie di fatto.

Rinsavite, boys.
autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

giovedì 29 novembre 2018

Cani, Umani e Marziani

Se un marziano avesse modo di buttare un occhio sulla Terra vedrebbe un essere umano che porta a spasso il cane e ne raccoglie gli escrementi, servizievole e paziente. Lo vedrebbe strattonare spesso il cane (il che è assurdo, perché se porti il cane fuori devi dargli un po' di libertà e autonomia), ma vedrebbe anche che spesso è il cane a decidere dove trascinare il padrone, per non parlare delle varie cagnare all'incontro con altri animali. Vedrebbe molti cani con vestiti o impermeabilini, nutriti con alimenti abbastanza ricercati e costosi, pieni di gadget assurdi, clienti di sale di bellezza per animali. Vedrebbe umani che non possono o non vogliono andare in vacanza o altrove perché non possono lasciare solo il cane, o che comunque impostano la loro vita in base alle presunte esigenze dell'animale, che spesso impongono senza pudore anche agli altri. Sentirebbe discorsi in cui i cani sono trattati alla stregua di bambini, anzi: a volte, incredibilmente, hanno la preferenza. Sentirebbe discorsi del tipo chi conosce gli uomini ama gli animali, come se a guidare i comportamenti di un cane e di un uomo vi fossero gli stessi fattori. Valuterebbe il denaro speso annualmente nel mondo per cani e gatti e lo paragonerebbe alla statistica di chi muore di fame nello stesso mondo (8 mila bambini sotto i 5 anni, ogni anno).
Certo, vedrebbe anche i bastardi che abbandonano il cane sull'autostrada, o lo maltrattano. Ma si maltrattano anche donne e bambini e altri uomini, quello è un tratto della nostra natura che il marziano potrebbe non faticare ad inviduare.
Alla fine potrebbe concluderne che i cani sono la razza padrona e noi gli schiavi sottomessi. Sbaglierebbe, ma non si potrebbe dargli torto.
Ps: io amo la natura. E amo gli animali. Ma li tratto da animali.


autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 25 novembre 2018

Folli con le pietre e folli con la penna

Che poi, decidere un match o l'assegnazione di una coppa sulla base di venti o quaranta o cento delinquenti che col calcio non hanno nulla a che fare (e molto dovrebbero avere a che fare con le gabbie) sarebbe idiota come se la Germania proibisse l'ingresso a tutti gli Italiani per sei mesi per il fatto che Salvatore di Lodi ieri sera è stato fermato poco fuori Monaco mentre filacchiava a 200 in un tratto con limite a 130.
Eppure, gente, nel calcio funziona così da decenni.
Sono pazzi.
#ingaleraidelinquenti #allostadiosoloipuliti #riverboca

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

River-Boca e responsabilità oggettiva

Ho sempre ritenuto la responsabilità oggettiva un aborto giuridico; ho sempre pensato che è assurdo che centinaia di migliaia di persone debbano pagare per gli atti commessi da uno o più individui.

Per chiarirci: se una o più persone commettono atti di violenza in uno stadio o nei pressi di uno stadio non ha senso che tutto questo si traduca in una penalità a carico della squadra di cui questi teppisti si dichiarano tifosi e dei tifosi di questa stessa squadra.
Nel mio mondo, se Piero e Luca feriscono un tifoso avversario o tirano sassi contro il pullman della squadra ospite devono essere individuati, processati e, se condannati, severamente puniti; ma non ha senso che la squadra di cui si dichiarano tifosi venga penalizzata con la perdita di una partita o con la sottrazione di punti e via dicendo.

D'altra parte se nel mio condominio il tizio del quarto piano ruba del tonno alla Conad non mi aspetto certo che la Conad emetta un divieto di frequentare i locali dei suoi supermercati valido per tutti gli abitanti del condominio stesso...
Ecco questo è il principio e mi pare che il mio esempio renda bene l'idea.

Ciascuno di noi è responsabile delle proprie azioni; non ha senso che una squadra, una tifoseria, un'intera città, una regione vengano penalizzate per le azioni illegali di alcuni individui, di alcuni delinquenti... così facendo, fra l'altro, si dà anche un immenso potere a questi delinquenti che, a volte, potrebbero agire non solo per violenza innata o per stupidità estrema ma anche perché sobillati da qualcuno che ha interesse a che si producano incidenti.

Non possiamo dare a uno più delinquenti il potere di danneggiare centinaia di migliaia di persone evdi decidere il destino di un evento sportivo: è assurdo. Occorre individuare e punire con severità estrema gli autori di certi gesti.

Eppure questo istituto della responsabilità oggettiva vige da decenni; è stato solo un pochino edulcorato di recente nel momento in cui sono accaduti alcuni episodi che avrebbero portato a penalizzazioni importanti a carico di società titolate...ma il principio In ogni caso vige ancora e secondo me è aberrante. Questa è una cosa che penso da almeno 40 anni e sulla quale non ho mai cambiato idea.

Non ho mai capito perché sei il mio vicino sugli spalti tira una monetina e colpisce il guardalinee devo essere io a pagarne le conseguenze e con me gli altri tifosi e non quello stesso personaggio che spesso non viene nemmeno individuato e punito.

Certamente è molto più facile, quando si verificano episodi di questo tipo, togliere due o tre punti a una squadra piuttosto che individuare il responsabile e punirlo dando l'esempio Ma appunto perché è più facile fare questo è anche sommamente ingiusto.

Questa è una riflessione di carattere generale anche se ovviamente questa sera il mio pensiero va alla finale di ritorno della Coppa Libertadores River Plate - Boca Juniors che, in programma alle ore 21:00, è stata rinviata di due ore un quarto e dovrebbe cominciare fra pochi minuti in seguito alla sassaiola di cui è stato fatto oggetto il pullman dei giocatori del Boca all'arrivo allo stadio del River... in seguito a questa sassaiola vi sarebbero alcuni giocatori feriti o quantomeno scioccati e in preda a vomito in seguito al contatto con i gas urticanti lanciati, non si capisce bene se dalla polizia per disperdere i tifosi delinquenti o se dagli stessi delinquenti che hanno attaccato il pullman. In ogni caso mi sembra veramente inconcepibile che una finale di Coppa Libertadores o una qualunque partita possa essere decisa dalle azioni delinquenziali di alcuni farabutti; sono altre le misure che bisogna prendere.

Certo un rinvio della partita probabilmente sarebbe stato auspicabile visto che alcuni giocatori non sono in grado di giocare, quantomeno per via dei lacrimogeni; ma non parliamo di vittorie a tavolino perché mi viene da vomitare anche senza gas... e lo dico io che fra l'altro in questo caso simpatizzo per gli Xeneizes del Boca.

In ultimo due cose... da un lato pare che a un controllo ufficiale non siano emersi a carico dei calciatori del Boca danni tali da giustificare un rinvio della partita, dall'altro c'è da dire che quasi sicuramente è stata sottovalutata la situazione perché pare che il pullman del Boca non sia stato scortato in maniera adeguata.

Certamente giocare stasera reca un pregiudizio ai giocatori del Boca, quindi il rinvio della partita secondo me sarebbe stato doveroso... per il resto confermo quanto detto: episodi di questo tipo si possono sconfiggere solo punendo in maniera esemplare chi se ne rende artefice, in nessun altro modo... non è certo una vittoria a tavolino o la sottrazione di qualche punto (misure ingiuste) che possono fermare queste teste calde e questi farabutti.

--
Aggiornamento 23:25
La partita è rinviata. La decisione migliore.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

giovedì 22 novembre 2018

Solito derby

Solito #derby e io ribadisco che per me è partita come le altre, se non fosse per il fatto (importante) che una sconfitta ha strascichi psicologici maggiori e si sa che i giocatori sono un po' quasi tutti mammolette: ecco cosa rende il derby più spinoso, non certo la voglia di battere i nostri cugini, aha!, anzi preferisco nettamente battere Milan o Juve che l'"altra" squadra di Genova: almeno da quarant'anni noi abbiamo una visuale più ampia dell'orizzonte cittadino (nel quale del resto primeggiamo da sempre, ma non è per questo, credetemi) , sebbene allo stato attuale la situazione del calcio italiano non permetta di ambire ai traguardi massimi a chi non fa parte del ristretto gruppo di tre o quattro team che tutti conosciamo.
Insomma, come sempre, meglio non perdere partite simili, ottimo vincerle, ma insomma: mai e poi mai da quando sono Samp (45 anni) un derby è obiettivo di stagione (ahaha) o salvastagione (ma dove?) o più importante di piazzamenti e trofei (vorrei vedere). So che per molti non è così, se sono rossoblu capisco, se son blucerchiati: spiace.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 18 novembre 2018

Valutazioni

Chi sostiene che #M5S ha tradito le sue idee sbaglia o è in malafede. il M5S non governa da solo, ha un compito impari con la #Lega sempre meno Forza di Cambiamento e sempre più Forza... Italia. Anzi, hanno cercato di fare moltissimo e hanno fatto parecchio, anche se meno di quanto promesso. E la ragione è che non sono soli.

D'altra parte il #Pd ha fatto il bambino dell'asilo e anche se avesse accettato un'alleanza (intendo ovviamente il pd renziano) avrebbe ostacolato le cose come e più della Lega (te lo immagini toccare il JobsAct?). E se d'altra parte il Movimento avesse rinunciato a governare avrebbe spianato il terreno per elezioni a ottobre e governo Papi-Lega con Salvini premier al 30. Quindi fatela finita di spalmare sui media e sui social le vostre frasette preconfezionate da piddini disorientati e da Casta delusa e affamata. La realtà è un'altra e per fortuna molti (anche se non abbastanza) sanno leggerla.

Sarebbe come dire che il Chievo delude perchè non sta al primo posto, occorre valutare possibilità e risultati prima di sparacchiare un voto. Un sesto posto per un Chievo è "stagione enorme", per una Juve sarebbe "tragedia epocale". Allo stesso modo, i risultati vanno paragonati ai mezzi impegati e alle circostanze nelle quali si è operato, sempre, in qualunque campo.

Chiudo con una prece per chi adesso penserà di commentare o penserà solamente: ma allora secondo te il Movimento è il Chievo?

--

Quanto alla Lega...

La Lega sta diventando una Forza Italia 2.0. Inutile far finta di nulla. Come cambiare davvero il Paese se uno dei due alleati, ad ogni cambiamento, si accorge che se dice sì è come se si desse la zappa sui piedi? Per ora governo 6, m5s 7,5, lega 4,5.
Una roba così non può andar bene a chi ha votato per cambiare le cose. Purtroppo si farà ben poco finché gli Italiani esasperati dal vecchio regime continueranno come asinelli a votare per il vecchio regime, cioè per i partiti che hanno scassato l'Italia negli ultimi tre decenni.

"In questo continuo gioco di Penelope, dove Salvini disfa di notte la tela che Di Maio tesse di giorno, è già un miracolo se il M5S è riuscito a portare a casa il dl Dignità (annacquato dai leghisti), il ddl Anticorruzione (con agenti infiltrati, aumenti di pena e premi ai pentiti), il blocca-prescrizione (dal 1° gennaio 2020), il nuovo voto di scambio politico-mafioso, l’abolizione dei vitalizi, i fondi in manovra per reddito di cittadinanza e rimborsi ai truffati dalle banche, lo stop al bavaglio sulle intercettazioni e alla Svuotacarceri. Che, di fronte al quasi nulla della Lega (l’inutile dl Sicurezza e l’inutilissimo ddl sull’illegittima difesa), è un bottino tutt’altro che magro"
#FQ #Travaglio

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

sabato 17 novembre 2018

Pinoli

Vorrei sapere se al posto dei neuroni hanno i pinoli tutti quelli che più o meno hanno scritto o detto frasi del tipo che #Raggi è stata assolta ma resta un'incompetente.
Lo ammetto: la frase mi strega ma è quel "ma" a procurarmi un orgasmo.
Come prima cosa sottolineiamo che mentre il fatto che sia stata assolta è per l'appunto un fatto, l'affermazione secondo la quale sarebbe una incompetente è un'opinione e quindi dipende dalla persona che la esprime; per esempio per quanto mi riguarda non è affatto incompetente e Roma è sicuramente in mani migliori rispetto a quelle precedenti; non che ci volesse molto del resto, sono d'accordo...
E poi chi scrive una frase del genere fa anche un po' di confusione e rivela un atteggiamento pregiudiziale nei confronti del sindaco: molti parlavano di incompetenza cinque giorni appena dopo l'insediamento.
Ci si dimentica poi della circostanza che comunque è stata eletta dai cittadini per governare cinque anni.
Spesso gli autori di queste frasi incredibili sono coloro che durante le precedenti amministrazioni, che sono state per lo più vergognose e hanno ridotto Roma nelle condizioni pietose in cui si trova oggi, si guardavano bene dal denunciare le nefandezze che erano sotto gli occhi di tutti e dallo stigmatizzare lo schifo imperante.
Spesso più che di legittime sebbene stravaganti opinioni, non di rado colpevolmente spacciate per fatti oggettivi, si tratta di delegittimazioni orchestrate scientemente dalla casta defenestrata e dai suoi servi sciocchi.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

venerdì 16 novembre 2018

Sta scrivendo

A volte su WhatsApp, ma più spesso su Facebook, vedi che una persona sta scrivendo e il tempo passa e passa, tanto che ti prepari a dover leggere la Divina Commedia e prendi anche ferie per poterla leggere e capire a fondo e poter rispondere e stai già sudando freddo, ma nello stesso tempo non sei certamente contrario alla cosa anche perché essere sintetici a tutti i costi a volte porta a non esprimere correttamente la proprio idea e a rappresentare in bianco e nero una realtà che molto spesso ha tutte le tonalità del grigio.... e poi dopo 10 minuti che vedi se sta scrivendo un commento ecco che appare!... e sono cinque parole cinque, e spesso sono anche insulse.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

Tempo pieno

Le scuole elementari e medie dovrebbero essere tutte a tempo pieno, con mensa gratuita o a prezzi calmierati (2 eu a pranzo e stop, senza isee etc), le ore di lavoro a scuola dovrebbero essere organizzate meglio in modo da renderle più produttive e da contrastare la famosa curva del rendimento decrescente, gli insegnanti selezionati, controllati, valorizzati e retribuiti meglio, e non ci dovrebbero essere compiti pomeridiani, dato che dopo una mattina e una parte di pomeriggio a scuola il bimbo ha diritto di fare altro (unica eccezione: qualcosina per il sabato e domenica, ma una robetta da due ore di lavoro in tutto). I libri, manco a dirlo, dovrebbero restare a scuola, basta zaini e basta salassi a settembre per l'acquisto di nuove edizioni diverse dalle precedenti in quasi niente al solo scopo di ingrassare chi edita. Poi vi sarebbero alcune materie da sparare nello spazio e altre da potenziare.
Questo, in un paese civile, razionale, che tiene all'educazione e capisce che si tratta di un valore pilastro.
Poi c'e' l'Italia.


autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

martedì 13 novembre 2018

Social

Io sul twitter mi prendo del pezzo di qui e del pezzo di là o del diversamente etero quasi ogni settimana (sul twitter, dovete sapere, circolano veri gentlemen, spesso anche molto istruiti e intelligenti, tizi che appena li conosci diresti di averli già incontrati, magari a Oxford -ma per strada eh, si intende...), e questo accade solo perchè dico la mia e senza offendere (i profili sono pubblici, potete verificare), e poi c'e' gente che se tieni il punto e dici la tua contestando la sua, ebbene: si agita, si offende, si inalbera, offende, si offende, cambia colore, perde i colpi, svalvola, grida all'allerta democratica, la butta sul personale, pretende di fare le regole, si inviperisce se fai notare difformità o scarsa coerenza, minaccia denunce e poi ti spara nello spazio, convinta pure di aver subito un torto e di aver reagito in maniera doverosa, a salvaguardia del mondo civilizzato e della propria onorabilità. Il mondo è bello perché è vario.

Di certo la capacità di argomentare in maniera civile è dote non comune, si va dall'offesa personale dopo otto secondi netti (tipicamente il maschio rozzo e mononeuronico alla donna che si permette di esprimere un'idea compiuta) sino all'angoscia orgasmica di chi si sente discriminato e vilipeso in quanto persona senza capire che a non andare sono le sue idee e che è possibile contestarle, eh sì (tipicamente la donna iperaggressiva, uterocentrica, femminista integralista, appuntita contro tutti, buoni e cattivi, senza distinzione, se son maschi pure di più). Io non sono perfetto, sia chiaro. (Quasi). Ho idee precise e se mi gira tengo il punto, tendo ad essere coerente nei limiti dell'umano anche se questo non vuol dire non cambiare mai idea se cambiano i fatti, non mi stanco, sono un filo polemico, argomento a palla, sviscero e ribadisco, affino e rimpallo, posso portare involontariamente alla nevrastenia un soggetto abituato a parlare dal pulpito senza un contraddittorio che non si squagli alla prima occhiataccia, ma generalmente sono molto corretto e non offendo mai, di certo mai per primo. Ma insomma, siccome uso i social sono preparato ad affronare anche soggetti diversissimi da me. Altri non sono invece preparati, ma oggi basta avere un 4G 10eu/mese per argomentare.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...