Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * FONTI *


.
Se trovi interessante quel che scrivo non sai cosa ti perdi su Twitter e Facebook.
Se non mi trovi interessante, lo accetto, ma hai un problema! :-)

giovedì 18 ottobre 2018

Con doni

Se ogni volta c'e' bisogno di afre un condono (e pure questa volta si fa, sebbene di impronta ben diversa dai soliti, anche se i #mediaservi si guardano bene dal rimarcarlo) sarà mica perchè ogni governo fallisce nell'impresa di far pagare le tasse, di stanare i furbi e di punire adeguatamente gli evasori? E se succede questo sarà mica perchè gli evasori votano? E alla fine c'entrerà anche qualcosa il fatto che siamo un popolo di delinquentelli e menefreghisti?
Almeno questa volta si parla di galera per gli evasori, un altro tratto distintivo della manovra in via di definizione.
Quindi prima di gettare la croce addosso a chi fa l'ennesimo condono, sia pure diverso, ragioniamo: se siamo a questo punto è colpa di chi c'era prima, e questo non è un dire "e allora il pd?" per lavarsene le mani, è una conclusione logica. Poi certo anche il pd avra' scontato i danni fatti da chi c'era prima, quindi lo stesso pd :-) e poi Papi bello, ma il mio ragionamento resta.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

mercoledì 17 ottobre 2018

E' stato molto bello

Cioè, roba da matti.... e questa è la dimostrazione che da quando sono su Facebook effettivamente non ho mai rimosso nessun amico...
Mi arriva un messaggio di Facebook in cui mi si dice con tono paternalistico e affettuoso ma non troppo, tipo schiaffo in canna, sembra che di recente tu abbia rimosso uno dei tuoi amici.... lui non potrà più vedere i tuoi post (ed effettivamente questa mi sembra una tragedia, condivido Il dispiacere di Zuckerberg - E poi comunque non è vero perché il 90% dei miei post sono pubblicati con la formula "a tutti", non voglio certo privare l'umanità della mia alta letteratura), comunque -aggiunge- stai tranquillo, l'amico non saprà mai che tu lo hai rimosso...
A parte il fatto che per non accorgersene mai dovrebbe proprio essere un deficiente integrale, vorrei far presente che in realtà io non avevo ancora rimosso nessuno e tutt'ora non ho rimosso nessuno... semplicemente ieri sera, mentre crollavo dal sonno, invece di sottoscrivere un mutuo a tassi da usuraio o di sposarmi on-line con una procace straniera a caccia di sistemazione, ho per errore aggiunto un'amicizia e, subito dopo, roba di 15 secondi, l'ho tolta (è stato un rapporto veloce ma molto soddisfacente)... Vallo a spiegare al colosso di Mark...

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 14 ottobre 2018

Anniversario di fidanzamonio


Oggi è il nostro anniversario di matrimonio, per la precisione il
*sesto* . Ricordo incidentalmente che sei è il numero del diavolo e ricordo anche che si parla di crisi del settimo anno, quindi ci siamo: tutto torna.

Il primo di voi che oserà fare gli auguri per questa ricorrenza si vedrà recapitato un mio testo di 30 pagine e non divertente (sarà dura trovarlo, ma un mio testo non divertente da qualche parte dovrei averlo...) e sarà obbligato a leggerlo e a riassumerlo. Vorrei far notare che, a differenza di quanto accade in tutte le altre famiglie (e non è la sola cosa che accade qui "a differenza di quello che accade in tutte le altre famiglie"), sono stato io a ricordare a mia moglie che oggi è l'anniversario e non mia moglie a me, anzi lei sul momento nemmeno se lo ricordava ed era incredula... (Anch'io a volte, comunque, ripensando alla decisione di sposarmi, provo incredulità).
Se vi stupite, è perché non avete ancora capito bene come funziona in casa nostra. Questa ovviamente non è una colpa , anzi vi permette di vivere con maggiore serenità.

Quando poi lei ha detto: "guarda caso oggi è proprio sabato come il giorno in cui ci siamo sposati e, come allora, anche oggi è un giorno bellissimo" (lei intendeva dal punto di vista atmosferico) io prima mi sono trattenuto dal fare una battuta del tipo: "anche oggi è sabato? che combinazione astrale Incredibile, è quasi impossibile per un uomo osservarla due volte nella vita, che dici oggi se giochiamo al lotto i numeri relativi?", ho replicato: "beh il problema non sono tanto questi due giorni e cioè il 13 ottobre del 2012 e l 13 ottobre del 2018, quanto tutti quelli che ci sono stati in mezzo..."

Chiudo precisando che gli anni in realtà sarebbero 14 e non 6 perché ai sei di matrimonio andrebbero aggiunti di otto di fidanzamento, che a tutti gli effetti è un matrimonio senza la scocciatura dei parenti, e quindi siamo a 14... non so se dal punto di vista della cabala anche il 14 ha valenze negative ma comincio a sospettare di sì.

Certo di aver allietato anche oggi i miei lettori, saluto e passo ad altro.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

sabato 13 ottobre 2018

La vostra visione delle cose è curiosa. Peccato che poggi su assunti bacati.

Ci sono persone che sono convinte che sia sufficiente qualche tweet idiota o qualche gaffe per farmi e farci pentire del voto del 4 marzo e per farci rimpiangere decenni (sottolineo: decenni) di pessimo governo, miopia politica, incompetenza diffusa, mafia nelle Istituzioni, corruzione, evasione, nepotismo, attacchi alla Costituzione e alla Magistratura, leggi ad personam (sessanta), olgettine, rugby,  cene eleganti, media asserviti,  guerre travestite da missioni di pace, jobsact, buona scuola, favori ai grandi gruppi imprenditoriali e alle banche, tagli a scuola ricerca sanità giustizia e forze dell'ordine e, fra l'altro, anche tweet altrettanto idioti se non peggio e gaffe persino più clamorose.

Chi pensa che gli attuali governanti siano uguali a quelli che li hanno preceduti (e in un certo senso potrebbe avere anche, in parte, ragione, visto che Salvini non è certo un neofita e che la Lega ha governato per anni questo paese e tuttora governa regioni province e città), chi pensa,  dicevo, che non vi sia alcuna differenza fra i governanti di oggi e quelli degli anni e dei decenni precedenti ha un'opinione legittima che io trovo infondata, prematura e abbastanza ridicola e alla quale rispondo: beh ma allora, se sono tutti uguali, ladri e incompetenti allo stesso modo, lasciami variare ogni tanto, visto che la vita è bella perché varia...
Poi ci sono coloro che invece si rendono conto che, nonostante l'alleanza con la Lega (fastidiosa ma obbligata) c'è al governo una forza, un Movimento che ha alcune ottime idee, che si è confermato pochi mesi fa, dopo 5 anni e per la seconda volta, primo partito alla Camera in Italia, spendendo solo €800.000 di campagna elettorale nazionale e fra l'altro tutti provenienti da microdonazioni, che rinuncia a milioni di soldi pubblici, che non ha assolutamente responsabilità per lo stato comatoso in cui versa l'Italia da anni e che sta provando, sia pure con inciampi, ritardi, piccole gaffe a mantenere perlomeno alcune delle promesse fatte in campagna elettorale (ed è la prima volta da quando sono nato che un governo cerca di mantenere le promesse, ribadisco: cerca).

Per quanto mi riguarda, allo stato attuale, e al netto del razzismo di Salvini, che non nasce il 4 marzo o i primi di giugno ma c'è da 10 anni,  e di alcune piccole imperfezioni o mancate promesse dovute anche all'inesperienza di governo e alla coabitazione con la Lega, questo è più che sufficiente per comprendere come ci sia stato un taglio rispetto al passato e come il mio voto del 4 marzo sia stato sicuramente ben dato... poi il futuro, si sa, è nel grembo degli dei;  il passato purtroppo lo conosciamo bene, ed è da quello che siamo fuggiti ed è a quello che comunque non torneremo anche se dovesse andare male questa avventura... è bene quindi che coloro che ci hanno appena (mal)governato si mettano l'anima in pace.

Autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

giovedì 4 ottobre 2018

Ciclo

Del ciclo (mestruale) si parla sempre sottovoce (ho le mie cose, ho mal di pancia, etc), guai poi a dire in pubblico a voce alta parole come mestruazioni, flusso, assorbenti. Oh my God! Per non dire di preservativo.
Al di là di questo ho riletto ieri su Mind una cosa che non ricordavo: fino al 1963 non era permesso alle donne di entrare in magistratura, e fino al '57 di diventare chirurgo. Lo sapevate?
E sapete perchè?
Perchè si ritenevano inaffidabili a causa della labilità emotiva di "quei giorni".
In un certo senso l'equivalente della situazione in cui tu rispondi a bischera e l'uomo ti dice: "ehi che c'hai? sei sotto ciclo?" e tu ti inc@zzi ancora di più (specie se lo sei).
Oggi queste concezioni obsolete sono state superate, ma state tranquilli che un imputato che venisse a sapere (non immagino come, in ogni caso) che il giudice donna è sotto scacco avrebbe un po' di paura in più :-)
Spesso si dice che fra preciclo, ciclo, post ciclo e balle varie una donna è nervosetta 29 giorni su 30, ma queste sono ingiurie!...

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...