Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

domenica 28 dicembre 2014

Sei predisposto

Se credi che davvero da qualche parte esista un dio che condanna due omosessuali che si amano, che e' contrario a che i suddetti possano adottare un bimbo dimenticato in un orfanotrofio e che non impedisce la morte di bimbi innocenti per la piu' svariate cause perche' tutto cio' rientra nel suo imperscrutabile disegno; se davvero sei convinto che ci abbia creato un dio che si scandalizza se fai sesso col preservativo o se lo fai senza essere sposato; se per te e' pacifico che il suddetto dio avalli tutto quello che gli uomini si sono inventato in fatto di dogmi regole e regolette, per non parlare di preti cardinali vescovi e compagnia bella, allora dopotutto capisco perfettamente se pensi che i giudici abbiano perseguitato il povero Delinquente e se voti il suo alleato Renzi convinto che rappresenti il nuovo che ci salvera'... Sei predisposto, hai colpe relative.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 14 dicembre 2014

Call center molesti

C'e' un numero, o meglio una serie di numeri (099 99XX) che mi sta fracassando le palle da giorni sul cell. Due chiamate al giorno, di solito verso le 10 e verso le 15, con punte verso le 20. A volte tre squilli, a volte anche sette o otto. Se rispondi la linea cade oppure senti un brusio; una volta ha risposto una voce maschile che urlava dicendo di non sentirmi, il tono era un po' da stupido comunque. Se non rispondi ti si scarica in ogni caso un po' la batteria e ti arriva pure un sms di chiamata persa.
Il punto e' che tu stai facendo qualcosa (lavorando, facendo la doccia, spulciando le pulci, fuggendo dal TG1, insomma stai facendoti i casi tuoi) e devi alzarti, correre a rispondere per poi scoprire che si tratta di questi fenomeni del festival del cerebroleso. E' l'equivalente telefonico dello spam: ti intasa la casella di posta (virtuale o fisica) di lettere non richieste e generalmente stupide e inutili, quando non infette, facendoti perdere tempo e facendoti anche perdere di vista le lettere che contano.
Si tratta di vera e propria molestia; sono sicuro che da qualche parte una legge che la punisce esiste (siamo il paese al mondo con piu' leggi, e con piu' farabutti), ma chi si nasconde dietro a questo numero? E soprattutto quanto ti costa far la guerra ai mulini a vento? Pare sia un call center sito a Taranto; di certo non ho un'amante pugliese noiosa e che usa i telefoni dell'ufficio per fracassarmi quel che si e' indicato nelle prime righe. Pare sia una primaria azienda che vende energia (...) e qui mi fermo perche' davvero non esiste la certezza. Il punto non e' chiamarti per chiederti se vuoi acquistare una lepre zoppa imbalsamata e puzzolente a prezzo di costo: e' una rottura di scatole e una procedura scorretta, uno pero' risponde di no e morta li'. Qui non puoi nemmeno sentire cosa vogliono e mandarli dove meritano; no, devi continuare a essere molestato per giorni. Leggo trattasi forse di chiamate automatiche impostate dal computer del call per minimizzare i tempi fra una chiamata e l'altra e massimizzare cosi' i profitti (come sempre succhiando il sangue ai lavoratori del call center e in questo caso anche a noi destinatari di tali pratiche scorrette e imbecilli). Sia come sia, auguro giornate di merda a chi certe cose le concepisce e le realizza, oltre naturalmente a chi le mette in pratica. Non a chi, povero sfruttato del call, mi chiama, sebbene io preferisca sempre uno sfruttato ben educato e corretto a uno stupido e maleducato.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 23 novembre 2014

Bergoglio, il lupo perde il pelo...

Bergoglio (il PAPA) e' simpatico, saluta la folla appena eletto (...), e' progressista, parla in modo suadente, si scaglia contro la vecchia Chiesa tutta intrighi e giochi di potere, dice chi sono io per giudicare gli omosessuali, collabora con le inchieste della magistratura, vuol far chiarezza sui preti pedofili, lancia strali contro i corrotti che ti vien da dire magari fosse lui il premier, e' accattivante e mediaticamente furbo.
Ma, sebbene il suo fascino non mi lasci indifferente, prepotente vive e vivra' sempre in me l'idea secondo cui chi diventa Papa e non sconfessa con forza e decisione la millenaria, sanguinaria, reazionaria e imperdonabile storia della Chiesa cattolica implicitamente la avalla e quindi, per quanto mi riguarda, non gode di alcun credito nei confronti di chi antepone la ragione alla fede cioe' ragiona.

Poi ci si mette pure Bergoglio stesso (grazie, ma non serviva) a ricordarmi e confermarmi la sempiterna validita' della mia posizione, con quelle ingiustificabili e imperdonabili frasi sull'obiezione di coscienza dei medici, pronunciate alcuni giorni fa.

Per me un medico che si rifiuta di effettuare una prestazione (es: somminisrazione della pillola del giorno dopo) per motivi di obiezione di coscienza andrebbe cacciato: ha sbagliato mestiere. Piu' volte e' successo questo e piu' volte non c'era nessun collega non obiettore a sostituire questi campioni di coerenza. Se le tue idee religiose, che dovrebbero riguardare la tua sfera privata, ti impediscono di svolgere il tuo mestiere (che in questo caso poi e' una missione e non un mestiere), vai anzi a fare il coltivatore diretto o il tassista o il bibliotecario: sempre meglio che impedire a un paziente di esercitare un suo diritto e violare una legge dello Stato.

Io ho fatto obiezione di coscienza: per un anno ho servito civilmente la patria. Un anno utile: non dodici mesi a far marcette e a lucidare armi. Chi preferisce fare il militare puo' accomodarsi pero' poi se deve sparare spari! Io non mi sono arruolato e poi, davanti al nemico armato, calato le braghe per motivi religiosi facendo uccidere i miei compagni.

La mia idea sulla Chiesa cattolica e sulle religioni (vedi mio post http://mauroarcobaleno.blogspot.it/2014/08/scegli-la-tua-religione-il-catalogo-e.html) e' una e tale resta, adieu.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

sabato 8 novembre 2014

I complici del cielo

Piovera' senza dubbio di piu' rispetto ad alcuni decenni fa, e in modo piu' violento (c.d. bombe d'acqua). E diamo per assodato che il nostro paese abbia un elevato rischio idrogeologico di suo. Ma intanto se questo accade forte e' la probabilita' che la colpa sia anche e soprattutto dello scempio che l'uomo sta facendo del pianeta (riscaldamento globale etc). Senza contare che si e' costruito e cementificato ovunque in modo selvaggio, violentando la natura. E poi nulla si sta facendo per prendere atto di questi cambiamenti climatici orami appurati da parecchi anni: piove forte, i fiumi ingabbiati dal cemento o coi letti sporchi straripano e distruggono e/o uccidono. Argini tirati su apposta per contenere la furia delle acque si sgretolano come grissini e, pare, nemmeno avevano fondamenta e armature adeguate. Prendiamocela col cielo, senza dubbio e' uno dei colpevoli. Ma a terra abitano un bel po' di complici con le mani sporche di fango (e di sangue). Come sempre emerge chiara la limitatezza, la miopia e la stupidita' di un'umanita' che, se non facesse pena, farebbe schifo. Disarmante.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)
Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

sabato 25 ottobre 2014

Berlusconi 2

Ormai "Renzi parla come Berlusconi", dice Civati (che in quanto a coerenza fa comunque acqua da tutte le parti: vota di continuo provvedimenti che non approva, ditemi se e' normale 'sta roba). E' vero, parla come Berlusconi. Ed esegue il programma di Berlusconi, con qualche piccola aggiunta e variante, senza che nessuno protesti o quasi, dato che non e' Berlusconi a fare le porcate di Berlusconi. Tutto chiaro?
Un milione di persone scendono in piazza e lui dice: ma 60 milioni restano a casa... La stessa identica idiota frase che disse Berlusconi. E poi: faccio due mandati massimo, cambio l'Italia, etc. Che noia, che schifo, che deja-vu di merda.
Naturalmente solo chi e' acuto poteva capire dove saremmo finiti con Renzi, senza votarlo: pochi.
Renzi e' notevolmente piu' pericoloso di Berlusconi, per l'Italia: perche' fa le stesse cose senza avere l'opposizione (finta e parziale ok, ma opposizione) di un PD e con tutta la stampa e le tv a favore, tranne due o tre piccole eccezioni. E' un Berlusconi con meno lacciuoli, e con Berlusconi al fianco!: il peggiore degli incubi per chi, avendo a cuore le sorti proprie e del paese, giustamente voleva levarsi di mezzo il Berlusconi originale.
Ok, non ha condanne, non e' multimiliardario, non fa serate eleganti con mignotte e minorenni, non si fa leggine a favore (o si'...???). Non aggiungo altro.
L'ultima: bonus-bebe' di 960 euro annui a chi sta sotto i 90 mila annui di reddito: ma sono idioti o sono idioti? Chi guadagna 90 mila euro annui ha bisogno del bonus???? E' una decisione semplicemente cretina. Date anzi 3000 euro annui a chi sta sotto i 30 mila, oppure usate il resto delle risorse per scopi migliori. Senza contare che le cifre accantonate sono state calcolate sui nati degli anni precedenti, se adesso che c'e' il bonus ne nascono di piu' va tutto a gambe all'aria.
Questi non sanno quel che fanno, e quel che fanno e' stupido o pessimo. Basta questo per descrivere la situazione attuale.
Adesso tirano fuori la storia della legge sui gay alla tedesca e pare a loro di aver fatto l'uovo con due rossi. Siamo lo zimbello dei paesi civili da decenni e questi si pavoneggiano per questa idea del menga. Tutto quello che si decide in meno rispetto al matrimonio civile senza distinzione di sesso e' un palliativo, un contentino, una roba miserevole che si possono tenere, questi ipocriti, arretrati o omofobi.
Nel frattempo un'incompetente (notare l'apostrofo), un pluri-indagato e pluri-coinvolto e un ex sindaco che consulta un pregiudicato e si fa da lui consigliare sono incaricati di riformare la Costituzione: pare una comica, e' tutto vero.
Europa, svegliati....
Oggi ci sono tre tizi che fanno da tappo allo sviluppo dell'Italia. Un tappo enorme. Se sparissero, tutto cambierebbe in meglio. Andassero a zappare la terra, con le mega pensioni che si ritrovano. E ci lasciassero il futuro.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 19 ottobre 2014

Grazie, Ignazio Marino


"Un giorno normale, per il diritto all’amore", lo definisce Ignazio Marino. Ma il sindaco di Roma segna una giornata particolare registrando sedici matrimoni omosessuali celebrati all’estero, nei Paesi dove sono previsti. (La Stampa, 18 ottobre 2014)

Un plauso a Ignazio Marino, che ha fatto l'unica cosa giusta che un uomo degno di chiamarsi tale puo' fare. Spero che gli alfani e i prefetti che minacciano cancellazioni e fini del mondo si astengano dal prendere decisioni magari formalmente corrette (anche le leggi razziali, col dovuto paragone, erano formalmente corrette) ma assurde, non umane e antistoriche.
Io sono su queste posizioni (ce ne sono altre, di degne?) da quando il mio cervello gira, altri ci arriveranno fra vent'anni, molti mai: siete inferiori, e' un dato di fatto. Ma non vi discrimino, non sia mai, solo vi compatisco un po'. Io vorrei sapere cosa viene sottratto a un eterosessuale se a un omosessuale viene riconosciuto il suo stesso sacrosanto diritto (che esiste gia', sia chiaro, solo che non e' riconosciuto), vorrei sapere con quale diritto un uomo si arroga il diritto di negare un diritto di cui lui gode a un altro uomo o donna solo in virtu' della natura di quest'altro uomo o donna: siete patetici, vittima di una gabbia mentale che vi confina ai margini del ragionamento e del sentimento. Esiste solo un obiettivo, e doverne ancora parlare nel 2014 e' davvero penoso: il matrimonio civile senza distinzione alcuna di genere. Tutto quel che sta al di sotto di questo e' inaccettabile per uno stato civile. Se poi quello in Comune, fra uomimi e donne variamente assortiti, non volete chiamarlo matrimonio ma arcizuccola, fate pure. Chiameremo matrimonio solo quello cattolico ok? Le parole stanno a zero in questo caso, i diritti invece vanno riconosciuti subito!

Leggi anche: http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/10/19/matrimoni-gay-e-ignazio-marino-presunzione-o-rivoluzione/1160553/

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 21 settembre 2014

Test di stupidita'

Esistono alcuni metodi rapidi e gratuiti per capire se la persona con cui abbiamo a che fare ha un cervello perlomeno decente; oggi non li diro' tutti. Per esempio, se io vedo un tipo o una tipa (piu' facile succeda agli uomini) sul motorino col casco in testa non allacciato, gia' so che la stupidita' impera nell'area che il casco racchiude in maniera cosi' poco sicura. Perche' mettersi il casco vuol dire spendere denaro per acquistarlo, soffrire il caldo, spettinarsi o rovinarsi l'acconciatura, doverlo posizionare in qualche modo una volta scesi, ecc. Ma la contropartita e' salvarsi la testa in caso di incidente: non mi pare poco. Indossarlo senza allacciarlo vuol dire avere i disagi elencati senza averne il beneficio (se fai un incidente il casco va di qua e tu di la') e rischiare inoltre una multa pur avendolo in testa: se non e' stupidita' questa...
Per oggi ci fermiamo qui, ce ne sono altri ma questo e' davvero infallibile.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

giovedì 4 settembre 2014

Una bella ritoccatina al testamento (e non solo a quello, mi sa!)

Oggi pomeriggio ho aggiornato il mio testamento. Modestamente, ho un testamento da 11 anni. Non sono settantenne o malato o fissato o milionario. E non l'ho aggiornato perche' ho vinto alla lotteria. Ma perche', il testamento lo fanno solo i ricchi oppure la Morte preavvisa la sua venuta, che voi sappiate?
Non ho diseredato nessuno (non questa volta perlomeno), ho solo rivisto alcune cosette (disposizioni finali e testamento vero e proprio).
Fra l'altro da un anno ho pure una figlia; qualcosa cambia, sebbene gia' la legge ci pensi.
Guardate che morirete anche voi che adesso, leggendo questo post, sghignazzate o vi toccate o mi mandate a fancu**.
Naturalmente siete liberi di ignorare il fatto: si vive meglio senza pensarci e chi ci riesce e' davvero fortunato!
Fine di questo post, potete tirare su la mano, ragazzi.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)
Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 24 agosto 2014

Mendicanti e Cappelle Sistine

Non parlo di chi in ogni caso preferisce rubare o elemosinare anziche' lavorare: tipi cosi' ci sono sempre stati e sempre ci saranno, esistono delinquenti naturali ed esistono scansafatiche cronici. Tolti questi casi particolari, ecco che una persona che al semaforo ti chiede uno spicciolo o che sotto il sole cerca di venderti accendini e' la perfetta reclame dell'inglorioso fallimento dell'ingloriosa specie umana. Cosi' come un senzatetto che dorme avvolto nei cartoni e che d'inverno ci lascia la pelle per il gelo o che fa della panchina di marmo di una stazione il suo letto, o un padre che ruba il tonno al supermercato per far mangiare il figlio. Una specie che esplora lo spazio e studia le cellule ma non riesce a dare un pezzo di pane e un tetto a tutti i suoi componenti che schifo di specie e'? Parliamo dell'uomo comune, che qualcosa potrebbe fare e spesso non fa, ma parliamo soprattutto di quelli che, ai piu' diversi livelli, hanno avuto e hanno la possibilita' di fare qualcosa per cambiare le cose e invece nulla fanno, tranne che delinquere, gozzovigliare, inquinare e distruggere, farsi corrompere, malversare e riempirsi le tasche e la bocca di quattrini. Ogni volta che si fanno discorsi come questo salta su quello che dice: ma l'uomo e' riuscito anche a fare cose buone e mirabolanti e, come esempio, mi cita la Cappella Sistina, o tutta una serie di azioni buone e giuste e di sant’uomini che hanno fatto il bene. Ma per favore... dare un tetto e il pane a tutti varrebbe migliaia di cappelle sistine. Siamo seri.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 10 agosto 2014

Scegli la tua religione: il catalogo e' questo...

In questi giorni stanno dando la caccia ai cristiani d'Iraq. L'ennesimo inconcepibile pazzesco assurdo abituale familiare gia' dimenticato massacro. Oggi muoiono i cristiani, l'altro ieri gli armeni, poi i valdesi, gli sciiti, gli ebrei. Basta aprire Google e scrivere "massacro z" dove "z" puo' essere scelto a vostro gusto, tanto ce n'e' per tutti i gusti.

Potrei dire che la religione e' il male del mondo, e avrei ragione. Ma il fatto e' che la bestia umana e' assetata di sangue, da sempre. Se non e' la religione e' il denaro, se non e' il denaro e' il sesso, o la diversa etnia, l'invidia, la gelosia, una questione di confine, l'acqua del vaso che cola sul terrazzo di sotto, un parcheggio rubato, uno sguardo sgradito, perfino la fede calcistica...
Abbiamo bisogno del nemico, del diverso, di qualcuno cui dare la colpa dei nostri mali e dei nostri dolori, delle nostre disgrazie e della nostra miseria, soprattutto spirituale. Abbiamo bisogno di sentirci nel giusto e di dare addosso a chi e' nel torto, cioe' non la pensa come noi, e per questo insidia la nostra vita, la nostra famiglia, il nostro appartamentino.
Negare questo aspetto dell'uomo e' stupido: il sangue deve scorrere, l'uomo si nutre di sangue. E' sempre stato cosi', e' e sara' sempre cosi'.

Poi certo resta quel che ho detto della religione (QUALSIASI): una poderosa e strutturata gabbia mentale, a tratti affascinante per quanto complessa e seducente, che impedisce al gia' limitato cervello umano (limitato di suo e di norma in uso per un 15% massimo) di ragionare liberamente.
Liberi di pensarla diversamente e di seguirne una, di religione: ce ne sono di carine nel catalogo; vi auguro di cuore che sia quella giusta, perche' di giuste al massimo ce n'e' una (lo scopriremo solo... morendo), per me addirittura NESSUNA.

Quello che i credenti vari non comprendono e' che senza un Dio fra quelli legalmente autorizzati si puo' comunque seguire una via nel mondo, vivere credendo in qualcosa, si possono avere comunque valori sani, si puo' comunque vivere secondo principi validi; la contrapposizione fra Dio e il Male mi fa semplicemente ridere (c'e' caduto pure il buon Bergoglio in un recente tweet). Non c'e' bisogno di un Dio col copyright per fare il bene o per essere dalla parte giusta, anzi senza e' pure meglio.
La religione e' il male semplicemente perche' e' una creazione dell'uomo. Risponde a un suo bisogno atavico, assoluto e comprensibile, al quale non si puo' in nessun caso dar completa soddisfazione: avere certezze di fronte all'angoscia dell'infinito che circonda questo pianetucolo e alla paura del dolore e della morte che fa a pezzi la nostra vita.
Fornisce un set di gradevoli certezze, regala un kit di comode illusioni, ti accarezza con miraggi e ti avvolge di morbide sicurezze; e' il passamano della ringhiera che costeggia una scala paurosamente ripida e tremendamente scivolosa, proiettata sul baratro nero che ci attende bramoso e perfidamente sogghignante: ci si aggrappa con tutta la forza che si ha in corpo, che altro si puo' fare di fronte al nulla del vuoto che sembra volerci inghiottire e che toglie un senso a tutto? O ti abbandoni alla disperazione o usi il passamano.
Ma da qui a dire che il passamano da' un senso al tutto ce ne corre...

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 27 luglio 2014

E' tempo di riforme e di vacanze

Napolitano era "lievemente indisposto" e non ha ricevuto la delegazione di senatori e deputati dell'opposizione (circa un centinaio) che in corteo si erano recati al Colle dopo il provvedimento della tagliola deciso dalla maggioranza in merito al dibattito sulle riforme. Subito dopo e' partito per le vacanze in Alto Adige. Riceverli nonostante l'indisposizione? Rinviare di qualche ora la partenza e riceverli una volta rimessosi? No... in fin dei conti stanno solo uccidendo la democrazia, scassando la Costituzione, mettendo fuori gioco chi dissente: non mi sembra una situazione grave. Buone vacanze al Re! Ci sara' tempo per parlare a settembre, adesso dobbiamo fare queste riforme che sono urgentissime, molto piu' urgenti dell'emergenza disoccupazione e dell'economia in rosso.
Viva il Re! Viva il Rottamatore che rottama la Costituzione. la democrazia, e il bilanciamento dei poteri!! Viva il pregiudicato fresco di assoluzione per il bunga bunga che dirige il tutto al fine di salvarsi il culo dai futuri processi! Viva il patto del Nazareno! Viva l'Italia!

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 20 luglio 2014

Assolto!

"Processo Ruby". Ok, assolto (in appello). Ma siccome uno non e' colpevole fino alla Cassazione (dice), e anche oltre!... (ricorso alla Corte Europea, alla Corte Universale, alla Corte della Via Lattea, alla corte di Mia Zia, vittimismo di perseguitato, giretto in Libano, etc), non e' nemmeno innocente sino alla fine: e se poi la Cassazione annullasse il tutto? Sarebbe chiaramente persecuzione, ca va sans dire!

Ma i giudici non erano "antropologicamente diversi dalla razza umana", "cancro" e "mestastasi" della democrazia, "comunisti", etc? Anche quelli che lo assolvono? E mi devo fidare di un'assoluzione comminata da quella stessa Magistratura che Berlusconi ha dileggiato e screditato pesantemente per anni? Se ha ragione il delinquente, anche questa sentenza potrebbe essere scandalosa; se ha torto, erano giuste (anche) le altre...

Non e' la prima assoluzione che lo colpisce, del resto. Probabilmente poi determinata dall'ennesima leggina su misura, la Severino (lo capiremo fra 90 gg. leggendo le motivazioni). Ha fatto cose turpi, ma non sono reato: prendiamone atto. Piu' che sufficienti pero' a renderlo indegno come politico, anche come amministratore di un circolo. Sono migliaia le cose che pur non essendo reato renderebbero chiunque indegno di rappresentare le Istituzioni. Io accetto le sentenze, ma ho orecchie per ascoltare le intercettazioni, e un cervello e due occhi per valutare le prove. Altri invece stabiliscono se, presi in mano i libri delle leggi, in questo momento una certa cosa e' anche reato o no. Se ti invito a cena e tu mi rubi l'argenteria, se anche una legge fresca di conio dice che non hai commesso un reato, tu per me sei un ladro e a casa mia non vieni piu', oltre a riservarmi altre azioni nei tuoi confronti (quantomeno per riavere il maltolto). Questo concetto e' chiaro a chi ragiona, quindi non alle centinaia che ieri esultavano come idioti in malafede.

Tutto cio' non elimina poi il fatto che sia un "delinquente naturale", che sia un frodatore fiscale condannato in via definitiva, che abbia ancora importanti processi in corso, che abbia corrotto Mills, che Previti con un suo bonifico abbia corrotto un giudice, che il bunga bunga si facesse, che abbia telefonato in Questura per far liberare una giovane in spregio delle leggi vigenti, che organizzasse cene poco eleganti con donne da altri procurate (ci sono processi in corso, si vedra'), che sia stato piu' volte prescritto o assolto grazie a leggi e leggine costruite ad hoc.

Inoltre se il fatto e' stato assodato ma non costituisce reato, adesso se la vedranno brutta i testimoni che avrebbero detto il falso...
Per non parlare dei bonifici fatti ad alcuni testimoni durante il processo, e del processo prossimo venturo per la compravendita di senatori...

Chi vuole gioire, gioisca (gioire non e' reato). Certo, una condanna gli avrebbe aperto le porte della galera. Ma il soggetto e' quello, se poi una delle tante cose brutte che ha fatto non e' (o non e' piu') reato, che volete che sia... Frodare il fisco, per un politico, e' gia' di una gravita' inaudita.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 13 luglio 2014

I padri della patria



Boschi, laurea in giurisprudenza ed esperienza politica (?) di nemmeno due anni, eletta deputata da uno (nominata, non eletta).
Renzi, premier da pochi mesi, prima sindaco di Firenze, ha vinto le primarie del PD e le europee (non le politiche). Concorda riforme istituzionali con un pregiudicato in regime di detenzione.
Berlusconi, gia' citato e comunque oltremodo noto.
Questi tre, fondamentalmente, stanno preparando un pacchetto di riforme che, allo stato attuale, definire antidemocratiche, autoritarie, liberticide e anticostituzionali sarebbe poco.
Se Berlusconi avesse osato proporre simili oscenita' piu' di mezzo paese e di mezza stampa sarebbero insorti; oggi ad eccezione di qualcuno sono tutti dalla parte di Renzi, acriticamente.
Inoltre, esattamente come prima, chi viene indagato o anche condannato in appello non leva il culo dalla poltrona; la corruzione dilaga; l'economia arranca; le grandi leggi annunciate sono rimaste tali; i pregiudicati e gli indagati (anche per reati gravi) mettono becco nella guida del Paese; il presidente interferisce violando i limiti del suo mandato; gli 80 euro sono un misero palliativo del tutto inutile (utile solo a Renzi).
Tanto valeva farle fare direttamente a Berlusconi queste porcate: tutto considerato resta comunque molto piu' divertente di Renzi.
Ecco perche' Renzi, dai piu' (stolti) annunciato come il nuovo che avanza, e' solo il vecchio che si ripresenta ed ecco perche', a giudicare da quel che sta per fare, Renzi e', per il futuro della nostra democrazia, molto piu' pericoloso di Berlusconi: perche' progetta insieme a lui riforme che mirano a dare una svolta nettamente autoritaria a una democrazia gia' malata, squassando il bilanciamento dei poteri e concentrando tutto nelle mani di una sola persona, e perche' tutti sono, per un motivo o per l'altro, ai suoi piedi per principio (la stampa, cane da guardia della democrazia...).
Se poi uno e' interessato (vi interessa il futuro del vostro paese, della vostra vita, dei vostri figli? Non ne sono cosi' sicuro visto il modo in cui non votate o votate) si legga le (queste sì) autorevoli, competenti e fondate analisi di chi i titoli per riformare la Costituzione ce li avrebbe davvero e invece, nella melma attuale, e' relegato alla figura di fastidiosa Cassandra o gufo che dir si voglia.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

sabato 5 luglio 2014

Italia in Brasile: una breve vacanza

Portieri: Buffon (Juventus), Perin (Genoa), Sirigu (Paris St. Germain);
Difensori: Abate (Milan), Barzagli (Juventus), Bonucci (Juventus), Chiellini (Juventus), Darmian (Torino), De Sciglio (Milan), Paletta (Parma);
Centrocampisti: Aquilani (Fiorentina), Candreva (Lazio), De Rossi (Roma), Marchisio (Juventus), Thiago Motta (Paris St. Germain), Parolo (Parma), Pirlo (Juventus), Verratti (Paris St. Germain);
Attaccanti: Balotelli (Milan), Cassano (Parma), Cerci (Torino), Immobile (Torino), Insigne (Napoli).

Brasile 2014, Italia eliminata subito (quasi umiliata).

Relativamente alle prestazioni sportive, salvo: Buffon, Sirigu, Barzagli, Darmian, Pirlo, Verratti. (ps: non sono juventino)
Boccio: Abate, Chiellini, Thiago Motta, Cassano, Balotelli.
Non giudico: tutti gli altri, spesso per insufficienza di prove, e chi non ha giocato.
Prandelli: male per convocazioni (una punta centrale vera non c'era, puntare tutto su Balotelli trascurando Immobile e Insigne e' stato un errore, Toni, De Silvestri, Gilardino e Rossi a casa un'assurdita', Parolo per Balotelli al 46' del match con l'Uruguay una resa mentale e tattica prima che sul campo), confusione tattica, dichiarazioni lunari tipo quella contro l'arbitro dell'ultimo match, velocita’ delle dimissioni.

Relativamente all’unita’ d’intenti e alla capacita’ di fare spogliatoio e squadra, boccio tutti, con una particolare segnalazione negativa per Balotelli, Cassano, Buffon, De Rossi.

Una bella esperienza: spompati fisicamente (l’Algeria o il Cile corrono tre volte piu’ di noi), disuniti (peggio hanno fatto solo il Camerun e il Ghana), tatticamente confusi, incapaci di lottare e di giocare col cuore. Abbiamo battuto l’Inghilterra giocando un filo meglio di loro, questo e’ tutto.

Meno male che siamo usciti subiti, avremmo potuto facilmnete beccarne 4 o 5 quasi da chiunque, negli ottavi.

Adesso rinnoviamo: ho gia’ sentito nomi da giurassico per la presidenza e la panca, evviva l’Italia.


autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 22 giugno 2014

O chi mai l'avra' messa questa immunita'!!!!

"Fa discutere l’estensione dell’immunità ai futuri senatori, e quindi a sindaci, governatori e consiglieri regionali, tanto più se si pensa alle recenti vicende giudiziarie, che hanno riguardato governatori come Roberto Formigoni, Renata Polverini o Giuseppe Scopelliti, consiglieri regionali come Franco Fiorito o Filippo Penati, sindaci come Giorgio Orsoni o Gianni Alemanno." (http://www.huffingtonpost.it/)
"La richiesta dell’immunità non è una condizione messa da Forza Italia." (Boschi)
"Il Governo non la voleva, si può cambiare" (Boschi)
"Accordo con Fi? Calderoli: Non lo sapevano nemmeno." (Calderoli)
"Si può discutere, ma non è un aspetto centrale" (Boschi)

Sento una corposa aria di presa per il culo. Io non la volevo, io nemmeno lo sapevo, io nemmeno so cos'e', se proprio volete se ne parla e la togliamo, chi cavolo l'ha messa??? Sara' stato mica un fantasmino?

Non vi ci mando perche' gia' sapete dove andare. Se solo poteste evitare la presa per il culo, non sarebbe male. Resterebbero gli scempi, e' vero, ma insomma...

Una prece per la marea di gente che ha votato Renzi perche' e' il nuovo (ih ih). Senza offesa per il nuovo.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

sabato 7 giugno 2014

Sempre su quelli che "bisogna aspettare la Cassazione"


"Announo" su LA7 spesso non mi ha convinto. Non per la conduttrice che deve crescere ma ci sa senza dubbio; ma per la formula. La puntata con Renzi (ne ho visto 3/4): c'era lui e nessuna voce contraria, e Renzi ha detto anche tante belle e grosse inesattezze, che quindi sono passate. Puntata con Giovanardi (quello omofobo): lui a dire che la droga fa morire solo se ne pronunci il nome, anche la maria, i ragazzi a dire che non e' vero: tutto qua. Puntata con Travaglio: gia' meglio, c'era dibattito su posizioni opposte, ma insomma... A questo proposito commento l'intervento di quella ragazza che ce l'aveva su con Travaglio perche' parla e scrive sempre di politici che rubano (non rubassero piu', magari Travaglio parlerebbe di altro no?). Travaglio quando ha sentito parlare di presunzione di innocenza nel caso Mose si e' inquietato parecchio e ha detto alla ragazza di non dire cretinate: toni non abituali per lui. In effetti ha detto diverse cretinate la sua interlocutrice. La presunzione di innocenza, in particolare, e' sacra, ma va nel cesso quando ci sono intercettazioni e altre prove gia' chiarissime. Non e' che se Luca viene a pranzo da me e mi ruba l'argenteria io, pur beccandolo sul fatto col maltolto, lo invito nuovamente ogni settimana a pranzo per dieci anni in attesa della Cassazione: eppure, anche se l'ho beccato col sacco, fino alla Cassazione si presume innocente! Si tratta quindi di una cretinata spaziale.
Quanto a Travaglio, e' talmente dura criticarlo che per farlo si devono tirar fuori ragionamenti ostrogoti, acrobazie da circo di quart'ordine o ragionamenti che, come ha detto lo stesso Travaglio, gli faceva dieci anni fa Gasparri!

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 1 giugno 2014

Colpevoli tutti quindi colpevole nessuno

Fioccano scritti in cui si sostiene che chiunque abbia beccato una condanna non puo' dare del "delinquente" a un certo ex premier ed ex senatore la cui natura di delinquente e' stata peraltro ufficialmente accertata dall'unico organo deputato a farlo; per esempio Beppe Grillo, del quale oggi come oggi si parla ogni giorno al tiggi' per vedere se e' andato al mare o in bici e come era vestito, dato che fu condannato per omicidio plurimo colposo non potrebbe dire che Berlusconi, che ha rappresentato il nostro paese all'estero per anni, ha frodato il fisco.
Si tratta di un punto di vista interessante, per la sua apparente fondatezza che nasconde, sotto un superficiale strato di logicita' apparente, un corposo fondo di idiozia purissima venata di sapiente malafede.
Premesso che Grillo e' stato regolarmente processato (14 mesi con la condizionale, fu applicata la legge vigente), mai ha cercato di far promulgare leggi che depenalizzassero il suo reato, mi pare... Inoltre mai Grillo ha gestito la cosa pubblica, ne' adesso si candida a farlo. Vogliamo quindi paragonare un incredibile frodatore fiscale (non semplice evasore), coinvolto in decine e decine di altri guai giudiziari assortiti, che per anni ha cercato in tutti i modi di sottrarsi al giudizio della magistratura favorendo la promulgazione di leggi ad personam, che nell'arco di due decenni ha ricoperto importanti cariche pubbliche e che incessantemente ha sputato veleno su magistrati e istituzioni varie pur rappresentandole, con una persona che, per una tragica fatalita', aggravata da un suo errore alla guida, provoco' la morte di tre suoi amici rischiando lui stesso la pelle? Cerchiamo di usare il buon senso, il giochetto "colpevoli tutti quindi colpevole nessuno" non funziona con chi ha il cervello collegato, serve solo a sdoganare perfetti delinquenti che vogliono continuare a usare la cosa pubblica per farsi gli affaracci propri e per salvarsi il culo. Io non approvo tutto quel che fa il M5S, ci mancherebbe, ma certamente, se proprio me lo chiedete, preferisco un comico urlatore che pubblicizza un movimento con un programma condivisibile in piu' punti piuttosto che i buffoni, spesso indagati o pregiudicati per reati contro lo Stato, che ci hanno portato alla rovina attuale. Ma al di la' di cosa preferisco io (e' lecito preferire i buffoni dopo tutto, cosi' come si puo' preferire un calcio in faccia a un gelato al limone), e' il giochetto sopra illustrato che rivela disonesta' intellettuale. Togliamo la patente a Grillo e le cariche pubbliche a chi ruba i nostri soldi... Sta a vedere che adesso per dire che questi buffoni hanno sfasciato lo Stato, hanno corrotto a destra e a manca e hanno i nostri soldi anche in bocca occorre uno che non ha mai preso nemmeno un verbalino per divieto di sosta!

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

sabato 31 maggio 2014

I soliti Italiani

Spulciando l'esito delle ultime europee notiamo alcune cose:
-nonostante cinque telegiornali nazionali e il 90% dei quotidiani ogni giorno parlino male di Grillo inventado bufale pazzesche sul suo conto, nonostante la maggior parte degli elettori non usi internet, nonostante i rappresentatnti del M5S compaiano raramente in tv e nonostante Grillo non possieda proprie tv, quotidiani etc da usare come grancassa personale, il M5S, pur calando di qualche punto, si attesta su un sorprendente 21%;
-piu' della meta' degli italiani esprime parere sfavorevole nei confronti della casta che ci malgoverna da decenni (votando M5S o stando a casa); di coloro che invece si recano alle urne 4 teste su 10 preferiscono continuare ad essere bastonati con lo stesso bastone ancora per qualche anno:
-10 milioni di persone ricevono o riceveranno in busta paga il regalino firmato Renzi; 11 milioni di persone hanno votato PD; preso il regalino, pagheranno una Tasi sulla prima casa che si avvicinera' alla vecchia Imu, si vedranno tassati maggiormente i rendimenti di alcuni tipi di investimenti che molti di loro hanno fatto; se li vedranno insomma risucchiare con gli interessi da altre parti, questi benedetti 80 euro, ma saranno ugualmente felici;
-alcuni milioni di persone decidono di votare ancora per un frodatore fiscale e pluri-inquisito/rinviato/processato, e non pochi di dare la loro preferenza a partiti xenofobi razzisti o fascisti.
A bene vedere nulla di clamorosamente nuovo: enorme conflitto di interessi, casta maleodorante incistata nel sistema, premier in serie mai eletti ma nominati dal Re; corruzione dilagante; Italiani che bestemmiano 365 giorni l'anno ma poi nell'urna premiano i soliti noti.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

sabato 24 maggio 2014

Col cavolo che aspetto la Cassazione

Travaglio oggi sul "Fatto" fa un esempio che io faccio da decenni per demolire il pensiero di Renzi in merito all'opportunita' di candidare indagati, rinviati a giudizio o addirittura condannati.
Secondo quel che dice Renzi non ha senso escludere chi riceve un avviso di garanzia o chi viene rinviato a giudizio o (udite udite) addirittura chi viene condannato in primo o secondo grado (come se i giudici indagassero o rinviassero a casaccio, non sulla base di indizi, indagini etc): secondo il Renzi dobbiamo aspettare la Cassazione (campa cavallo, e magari poi il ricorso alla corte europea e alla corte universale e infine a quella galattica di Star Trek). Quindi un politico probabilmente farabutto puo' continuare a malversare per otto-dieci anni. Questa e' una stronzata galattica.
Se il tuo vicino di casa fosse accusato di pedofilia, dice Travaglio, (o il maestro dell'asilo, aggiungo io) tu continueresti ad affidargli tuo figlio per dieci anni in attesa del terzo grado di giudizio? Direi che basta questa frase per demolire l'inconsistente posizione renziana.
Un conto e' dire che devo aspettare la Cassazione per dire che tizio e' un farabutto (prima posso pero' pensarlo), un conto e' dire che non voglio che tizio, sospettato di essere un farabutto, o addirittura sotto processo o perfino condannato, possa continuare a rappresentarmi e a gestire la cosa pubblica per un decennio.
Caro Renzi, la tua politica su questo punto e' uguale a quella marcia che ci ammorba da piu' di vent'anni. E questo e' un punto fondamentale, non e' un dettaglio: non vogliamo ladri, mafiosi, corruttori etc. nelle istituzioni. Chi viene indagato e' pregato di levare il culo dalla poltrona pubblica: avra' piu' tempo per difendersi dalla accuse, fra l'altro (e non godra' dei privilegi derivanti dalla sua carica per farla franca). E' cosi' difficile trovare persone con un cervello medio e la fedina immacolata, su 60 milioni di teste?
E pensare che c'e' chi vota Renzi perche' rappresenta il nuovo. Un democristiano riciclato che candida e nomina indagati e condannati e discute di riforme costituzionali con un pregiudicato...
Certa gente e' nata per farsi prendere per il culo vita natural durante. Sara' carenza di neuroni.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 18 maggio 2014

Europee 2014, a chi daro ' il mio voto

Elezioni europee 2014, ci siamo quasi: saro' breve.
Quest'anno non voglio dare un voto di bandiera; quando l'ho voluto fare (spesso) ho saputo cosa votare, sapevo che non avrei vinto ma era per l'appunto un voto di bandiera: massima vicinanza col programma della formazione votata, zero possibilita' di eleggere anche una sola persona, discreta soddisfazione.
Quest'anno il mio ragionamento e' diverso ma ugualmente semplice (quest'anno mi ha preso cosi').
Voglio dare un voto che incida, quindi ho tre scelte: PDL (scusate la sigla), PD (scusate la sigla), M5S.
Sebbene Grillo su 10 cose che dice spari 2 cazzate galattiche, sebbene alcuni "cittadini" del M5S siano un po'cosi' e sebbene il programma M5S mi garbi al 70% non di piu' (ma attenzione: 70% non e' poco), di certo non assaggio due piatti avariati: li abbiamo gia' provati, sono marci marci marci. Io faccio pochi errori (per dire: MAI votato il frodatore fiscale, MAI votato i razzisti xenofobi con la bandiera verde), di certo non li ripeto.
Quindi alle europee questa volta voto per incidere e voto chi fra i tre partiti (scusate la parola) si presenta come soluzione migliore (= meno schifosa). M5S non ha indagati, rinviati, condannati; ha restituito 42 milioni di euro di soldi pubblici (!), candida le persone per max due mandati, caccia a calci in culo chi solo e' "avvisato", ha mantenuto la promessa (a volte autolesionista e a volte stupida) di non allearsi con nessuno dei partiti(scusate la parola) morti, espelle facilmente chi sgarra ma gli altri di piu' e per motivi ancora piu' stupidi, solo che se ne parla meno.
Grillo e' pregiudicato pure lui (omicidio colposo stradale), vero., ma non si candida, non mi risulta abbia mai fatto passare leggi per depenalizzare l'omicidio colposo stradale, non e' mai riparato in Libano; per un uomo di Stato frodare il fisco, corrompere un testimone, far corrompere un giudice e' nettamente peggio, per tacer degli altri ottomila processi del Delinquente, finiti o in corso.
Se sul tavolo ho due pietanze gia' provate molte volte e marce marce marce e accanto ho un piatto nuovo che qualche insidia potrebbe nasconderla ma che pare gustoso, dovendo mangiare so cosa scegliere.
Non andare a votare potrebbe essere un'alternativa ma siccome il Re non ha concesso la grazia al Delinquente vado. In generale non votare fa il gioco dei maiali.
Se ci pensi, non e' complicato avere le idee chiare.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

Marco Rossi che tristezza

Marco Rossi (Seravezza, 1 aprile 1978) è stato un calciatore italiano, centrocampista o difensore, a lungo capitano del genoa cricket and football club. Ha totalizzato circa 300 presenze coi grifoni (tra serie A, B e C) e circa 450 in totale, ha vinto un campionato europeo under 21 e una coppa Italia con la Fiorentina.
Una carriera normale, si segnala solo la fedelta' ai colori rossoblu (non trascurabile, comunque: e' sempre fedelta' sebbene a colori che non mi piacciono).
Alla domanda su quali sono stati i ricordi migliori di una carriera ventennale ha risposto il gol che mandato la Samp in B nel derby di qualche anno fa.
Una precisazione e una considerazione.
La precisazione: quell'anno non ci mando giu' il golletto di Boselli al 97', semmai il derby Lecce-Bari TRUCCATO (esiste la confessione del giocatore che si e' venduto la partita e ha segnato il gol decisivo). Piu' in generale, ci mando giu' l'annata di merda che facemmo, non un golletto qua o un golletto la', chi sa di calcio sa che in genere e' cosi'.
La considerazione: se questo e' il momento migliore (un infortunio dei rivali), immagino che carrierone... (difatti...).
A me una cosa del genere non sarebbe mai venuta in mente (e dire che ho vinto piu' derby di loro e sono finito davanti a loro il 90% delle volte, oltre al fatto che i cugini da 77 anni non vincono nulla di rilevante). E non avrei detto una cosa cosi' perche' qualcosa ho vinto, ma perche' citare una cosa cosi' come momento migliore di una vita intera da calciatore, Dio mio che tristezza!... E' tristezza quel che ho provato, stupore e tristezza, pensavo scherzasse, no: e' serio! E' serio!!! Hi hi.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

sabato 10 maggio 2014

Scajola

Hanno arrestato Claudio Scajola, politico italiano, piu' volte ministro della Repubblica, e gia' questa in un paese civile e democratico sarebbe una notizia gravissima e pessima, da noi e' solo un aggiornamento, difatti nella serata dello stesso giorno hanno tirato su la rete dell'Expo pescando tanti altri bei pescioloni, per non parlare di Dell'Utri-Previti-Berlusconi e della farsa di Cesano Boscone. Naturalmente Scajola e' innocente sino al terzo grado di giudizio (ci vorranno anni, sempre che venga rinviato a giudizio, of course), anzi e' innocente sino al ricorso alla corte europea dei diritti dell'uomo e poi chissa' a quale corte e comunque sara' innocente anche dopo il millesimo ricorso, se dovesse perdere pure quello: in Italia usa cosi', colpevoli non lo si e' mai, si tratta di persecuzione giudiziaria o, dato che in Italia, in qualunque momento dell'anno, siamo sempre poco prima o poco dopo una tornata elettorale, di giustizia ad orologeria.
Taccio sulla questione della casa al Colosseo, non ho voglia di umorismo stamane, spero solo che qualcuno acquisti per me una casa a mia insaputa, sarebbe quantomeno gradevole (anche il posto auto, una cantina bella ampia e un terrazzo, grazie).
Ne' mi soffermo sulle dichiarazioni che fece su Marco Biagi assassinato dalle BR (la questione della scorta revocata poco prima dell'attentato...) o sui numerosi scandali che costellano la sua parabola: non ho cosi' tanto tempo.
Una cosa la dico pero': era lui il ministro dell'Interno ai tempi della vergogna internazionale del G8 di Genova, eh gia', questo lo ricordo molto molto bene (Amnesty International sul G8 di Genova: "La più grande sospensione dei diritti democratici, in un paese occidentale, dalla fine della II guerra mondiale")
Io, tutto sommato, stavo solo aspettando.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

venerdì 25 aprile 2014

La qualita' si riconosce subito

A me non capita quasi mai, sia quando scrivo spesso che quando come adesso scrivo di rado, ma se vi succedera' di avere un calo di ispirazione col blog aperto davanti saranno proprio le vaccate a potervi salvare, tipo quella di Tosi sindaco di Verona che multa da 25 a 500 euro chiunque faccia la carita' ai senzatetto. Fate attenzione a non prestare in pubblico dieci euro a un amico magari in quel momento privo di un'abitazione: sareste indistinguibili da un merdoso che cerca di aiutare un bisognoso, magari, oddio oddio, straniero!
Passano gli anni ma le vaccate leghiste sono sempre di ottima qualita', le riconosci alla prima zaffata.
Eh gia', oggi e' il 25 aprile: sono sempre tanti quelli che restano chiusi in casa a friggere.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 20 aprile 2014

Icardi, uno spettacolo penoso


La U.C. Sampdoria si e’ assicurata i tuoi diritti sportivi, con grande intuito, quando ancora eri giovanissimo, acquistandoti dal Barcellona, perche’ aveva intravisto in te notevoli margini di miglioramento tecnico. Ti ha fatto crescere con affetto, ti ha fatto esordire in B ed esplodere in A e i suoi tifosi ti hanno sempre incoraggiato. In seguito ai tuoi exploit ti ha prospettato nella scorsa primavera un rinnovo di contratto e un aumento di stipendio di 10 volte ma tu hai preferito (legittimamente) rifiutare a priori qualunque proposta sentendoti gia’ pronto per i cosiddetti massimi palcoscenici dopo appena 9 gol in A. Invece di essere grato alla Sampdoria (societa’ e citta’) hai dimostrato enorme ingratitudine e notevole mancanza di rispetto nei confronti dell’una e dell’altra irridendo come un buffone i sostenitori assiepati nella Sud domenica scorsa dopo aver segnato un golletto come tanti. Sapevamo che era possibile un tuo gol e avevamo intuito, leggendo i tuoi tweet, che non eri in possesso di doti umane di rilievo; per questo motivo, pur dispiaciuti per lo 0-1, piu' che rabbia il tuo gesto ci ha fatto un po' schifo.
Ma mi hanno fischiato sonoramente sin dal primo minuto, penserai adesso. Certo, e hanno fatto bene, ma i fischi erano non per la tua decisione di giocare altrove, bensi’ per le vigliaccate che hai fatto via twitter nelle settimane precedenti, mettendo di mezzo i figli non tuoi ma di un altro e permettendoti pure di criticarne le doti di padre, tu che nemmeno sei maturo come figlio e forse mai lo sarai.
Pensi davvero possano bastare un po’ di gol e qualche mese di scintille (accanto ad altri mesi penosi, vedi gli ultimi sulle rive del Bisagno e i primi sotto la Madunina) per fare di te un grande calciatore? Hai doti tecniche interessanti, noi lo avevamo capito per primi, potrai diventare un ottimo calciatore (non te lo auguro perche’ non lo meriti). Ma quanto a diventare uomo, hai possibilita’ nettamente inferiori pero’. La ruota gira, e i tipi come te prima o poi rimangiano tutta la merda che schizzano sugli altri.
Se un nostro giocatore avesse fatto quello che fuori dal campo e in campo hai fatto tu, noi lo vorremmo subito sul mercato; tu paghi la tua spaventosa immaturita' e la lacuna di potere che c'e' all'Inter in questa fase.
Se vuoi, continua pure a fare battute grevi e che non fanno ridere, esercitati ancora con tweet meschini, offendi i tifosi che ti hanno sostenuto, sii ingrato e irrispettoso, fregatene delle regole, del buon gusto e del buon senso. Ma lascia stare i figli degli altri, non intrometterti in affari che non ti competono e, lo so di chiederti troppo, cresci.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

Venghino, siore e siori!


Arrivano gli 80 euro in busta paga, bene.
1. Se pero’ sei pensionato o poveraccio (= incapiente) o autonomo non becchi un tubo, ti arrivano solo se sei dipendente e stai sotto i 26mila. Ai poveracci pensera’ fra qualche settimana, dice. Non sarebbe stato meglio pensare prima a chi sta peggio?
2. La copertura c’e’ solo per il 2014, quindi non e’ una manovra strutturale ma un bonus mensile valido fino a Natale: meglio che un calcio nei denti, ok, ma le cose e’ bene chiamarle col loro nome.
3. Per darci gli 80 euro taglia parecchie cose, fra cui un po’ di spesa pubblica, un F35 (su 90…) che poi ricomprera’ pare nel 2015 (assieme agli altri 89 aerei patacca che comunque compra bruciando una bella mazzetta di milioni) e aumenta la ritenuta sulle rendite finanziarie dal 20 al 26% (io prendo 80 euro in busta paga ma pago di piu’ sulla sommetta vincolata che ho sul c/c e su altri piccoli investimenti da morto di fame, quindi qui prendo e la’ perdo, siore e siori venite tutti a vedere il gioco del prendi e togli, entrate c'e' posto, solo 80 euro per uno spettacolo incredibile!!! venghino tutti siore e siori!).
4. Questa misura non avra’ un effetto economico quindi non e’ una manovra economica: l’aumento di Pil previsto nei prossimi tre anni in seguito a questi 80 eurini aggiuntivi viene infatti compensato in misura quasi speculare dalla diminuzione di Pil causato dal taglio alla spesa pubblica utilizzato anche per trovare gli stessi 80.
5. Non ha fini economici ma politici sì, questo giochetto: far guadagnare al Renzi un bel po’ di voti alle Europee. Ti do due pere a maggio in busta paga levandoti nel frattempo una mela dalla credenza e poi da Natale in avanti nemmeno ti do piu' le due pere (una spesa per la quale non esiste copertura non e’ una spesa ma solo una fantasia). Alla fine hai preso due pere (meno una mela) per qualche mese, non l’hai spesa ma l’hai messa da parte perche’ hai intuito che trattavasi di bonus e non di manovra strutturale e quindi l’effetto sui consumi e’ stato nullo, e da Natale ti ritrovi come adesso. Ma Renzi grazie al giochetto togli-e-dai nel frattempo vince le elezioni.
Venghino siore e siori!!!


autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 6 aprile 2014

Rubbia sulla morte

Dopo la morte torneremo a essere nulla, esattamente ciò che eravamo prima di nascere?
"Non so rispondere ma il difetto non mi preoccupa. Né mi preoccupa la mia, di morte. Le cose sono e continueranno a essere, resterà ciò che abbiamo costruito, l'amore che abbiamo saputo offrire, l'amore che abbiamo meritato. Vado avanti come se niente fosse, imparerò quello che ancora riuscirò ad imparare. Come si dice? The show must go on, ballerò fino al giorno prima di sparire". (Carlo Rubbia, scienziato, Nobel per la fisica, 80anni)
(http://www.repubblica.it/cultura/2014/03/23/news/carlo_rubbia_s_cerco_ancora_lo_stupore-81694359/)

A me invece preoccupa, poichè ha il potere di porre fine a quello che sto facendo adesso e lo fa spesso senza preavviso. E' compagna costante di ogni mio istante, da sempre. Ma condivido il pensiero di Rubbia.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 30 marzo 2014

papuccio Toto'


Erdogan il premier turco che chiude Twitter e Youtube mi pare quello che cerca di svuotare il mare con un secchio: liberticida e povero illuso. Un tempo di diceva fare cose turche...
Sallusti avra' un altro processo; al limite Re Napo si giochera' un altro jolly.
Se davvero il pilota dell'aereo scomparso voleva suicidarsi, possa marcire all'inferno.
A Podesta' l'alfaniano che "non affiderei mai un orfano a una coppia gay, come non lo affiderei a Totò Riina": a te a chi ti hanno affidato se adesso partorisci simili scemenze? E aggiunge: "Se non ci fossero alternative tra queste due ipotesi, piuttosto lo adotterei io", della serie dalla padella alla brace, sento gia' il bimbo che dice papuccio Toto', papuccio Toto'!!!
Una domenica ricca di boiate, strano taccia il migliore degli ultimi 150 anni.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

Giochetti

Abolisce le province? Cambiano solo nome e i costi variano di poco. Rinuncia a comprare quei costossimi bidoni detti F35? Non pare. Ha per caso in mente una nuova legge sul lavoro che contrasti la precarieta' in maniera efficace? Non risulta. Vuole violentare Costituzione e storia di questo paese? Sembra. Vende le auto blu? Si certo ma ha appena cercato di comprarne 210 nuove (c'e' chi scrive 1310) e comunque quelle in vendita sono una goccia del mare. Aspettiamo gli 80 euro, ma se me li da' in busta paga e me li toglie dagli interessi su titoli, depositi etc sara' una gran furbata. Vuole ritirate le truppe dall'Afghanistan, la guerra piu' insensata e lunga della storia? Davvero non risulta. Unici pregi di Renzi? Giovane, dinamico, incensurato, cognome corto, twitter-abile: il profilo di molti...

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 9 marzo 2014

Formigoni, quote rosa, Renzi...: nulla cambia

Formigoni decide di querelare Crozza dopo la performance del comico di venerdi' su La7. A parte che l'annuncio di querela del potente preso legittimanente per il culo dal talentuoso artista spesso resta tale, fossi in lui io penserei anzi ai guai giudiziari.

Quote rosa: contrario da sempre. Se dobbiamo far qualcosa, stabiliamo norme che impongano trasparenza nella scelta delle persone e che non la facciano dipendere dal sesso, dall'orientamento sessuale, dalla religione, dal colore della pelle etc del candidato; ma siccome questo risolverebbe, mentre quelle sono una bufala, puntiamo su quelle...
Perche' sono contrario? Perche' se devi scegliere 6 persone tra dieci (5 donne e 5 uomini), devi prenderti per forza tre donne e tre uomini, anche nel caso in cui dei 5 uomini (o delle 5 donne) 3 o 4 o 5 siano idioti o incompetenti o ladri. E' assurdo che il sesso conti per chi deve scegliere a chi affidare un incarico: con le quote rosa lo si fa contare per legge.

Un mio amico ha il cancello di casa in condizioni pietose da anni. Arrugginito, mezzo bucherellato, nemmeno si apre piu' tanto bene. Da mesi insisito perche' lo cambi. Ha deciso di riverniciarlo: due mani date belle veloci e voila' il miracolo e' fatto: abbiamo adesso un cancello in condizioni pietose ma riverniciato, pare nuovo.
Ma perche' finisco sempre a parlare del Renzi?
Puo' rappresentare il nuovo uno che si fa dettare le riforme da un pregiudicato consigliato da un indagato?
Uno che non mantiene le promesse? Uno che quando parla capisco di piu' Crozza quando lo imita? Uno che nomina indagati e giustifica pure il fatto teorizzandolo, cosa che nemmeno il pregiudicato aveva mai osato fare?
Nemmeno se fosse Gesu' potrebbe fare miracoli, dato che ha le mani legate dalla stessa maggioranza di Letta, dalla stessa casta inamovibile che sotto la regia del vecchio re opera sempre e solo per mantenere calma la schifosa palude in cui siamo finiti: si chiama autoconservazione, non politica; regime, non democrazia; malaffare, non governo dell'esistente.
Se prendo in mano una scatola di biscotti e dentro ci metto una merda di cane, in mano non ho una scatola di biscotti.

Civati era indagato durante le primarie (irrilevante cerimonia di un'associazione privata dal costo di 2 euro a testa) quindi non puo' criticare Renzi per il fatto di aver nominato (al governo del paese, cogliete la differenza?) alcuni indagati. Cosi' dice il Renzi. Ma ci e' o ci fa?
E la presunzione di innocenza, cinguetta la Boschi?
Quindi, cara Boschi, se il maestro dell'asilo di tuo figlio riceve un avviso per pedofilia, tu continui a mandare tuo figlio a quell'asilo in attesa della Cassazione?
Se ricevi un avviso, sei un presunto non copevole, ok. Ma ce la facciamo a scegliere persone non avvisate, per governare la cosa pubblica? Esistono cento persone non condannate, non rinviate a giudizio, non indagate, non avvisate, non in conflitto di interessi, e nello stesso tempo, magari, competenti e oneste?

-Virginia Raffaele imita il ministro Maria Elena Boschi. Ma lo sketch della copertina di Ballarò ha suscitato polemiche con il deputato Pd Michele Anzaldi che ha scritto alla presidente Rai Anna Maria Tarantola. Il ministro, però, ha smorzato i toni su Twitter: "E' un'imitatrice straordinaria. A me piace molto. Ci ho riso sopra."-(repubblica.it)
Dipendente Anzaldi, non hai altro da fare di piu' utile per il paese?
(stasera gli ho scritto una mail; inutile, lo so, ma io non ho cose da fare utili per il paese, ne' mi pagano quindicimila euro per cercare di farle)

Adoro questo governo. Twittano tutti, sono cosi' moderni. Peccato sia sempre la solita minestra, ma 2.0. Aria e-fritta.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 2 marzo 2014

Dalla rottamazione al riciclo

Era partito per rottamare i vecchi politici. Ha finito per imbarcare inquisiti e mezze calzette. Basta dare un'occhiata a ministri e soprattutto sottosegretari e vice. Dalla rottamazione al riciclo. C'e' gente alla Giustizia il cui nome e' legato alle piu' schifose leggi vergogna degli ultimi anni e altri che solo per opportunita' avrebbero dovuto star lontani mille miglia da un tale Ministero. Lasciamo stare il fatto della Tasi, era una procedura avviata dal precedente governo, ma queste scelte sono un'altra conferma del fatto che Renzi parla a vuoto ed e' legato a doppio filo col vecchio che diceva di voler rottamare e che invece lo sta condizionando pesantemente, come del resto ampiamente intuibile fin da subito. Ha evitato le elezioni (mancando una promessa), ha discusso di riforme con un delinquente decaduto, ha firmato il primo aumento di tasse della sua gestione, ha caricato a bordo rottami inguardabili riverniciati di fresco: di bene in meglio. Chi si stupisce e' un ingenuo o un cretino (c'e' differenza?).

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

lunedì 24 febbraio 2014

Chi ben comincia...

Del Rio, sottosegretario del Renzi, ha proposto di tassare i Bot, per esempio dai 100mila euro in su. Si e' invece detto contrario a una patrimoniale (mamma mia solo a sentire quella parola mi si rizzano i capelli che non ho, porco boia!).
Un ottimo inizio. Per meglio dire, una vaccata, difatti gia' stoppata dal Renzi.
Ho anche captato qua e la' che c'e' chi dice di tassare di piu' la casa. Come no, io tasserei la prima casa al 50% del valore di mercato, cosi' in due anni diventa automaticamente di proprieta' dello Stato e saldiamo il debito pubblico.
Le prese per il culo si tramandano da un governo al successivo, evidentemente.
Comodo prendere 30 euro alla vecchina che beata lei ha 100mila euro in Bot e lasciare in pace le banche e i grandi investitori in titoli che hanno milioni in Bot e che da questa decisione non sarebbero toccati. I Bot, poi, rendono talmente tanto attualmente... (0,60)
Mi chiedo: ma certe idee maturano la notte, dopo pranzo, davanti alla tv, in bagno, in coda, o cosa? Lo chiedo cosi', per sapere come nasce una boiata.
Se il paese e' davvero sull'orlo del baratro, allora prendiamo una casa a chi ne ha cinque e due a chi ne ha quindici. Tassiamo chi ha i milioni di euro, invece di far rientrare gli scudati al 5%. Finiamola di fare condoni ogni due anni. Mettiamo in galera i grandi evasori invece di perseguitare chi non paga una multa per divieto di sosta. Evitiamo di regalare soldi alle banche, invece di fregare 30 euro alla vecchina risparmiatrice per ottenere, fra l'altro, una miseria per l'Erario.
Un consiglio: parlare poco, pensare di piu', agire dopo aver pensato senza dichiarare ogni giorno una cavolata fresca di giornata.
Bell'inizio, complimenti, dopo una genialata come questa la strada e' in discesa (verso il baratro).

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 23 febbraio 2014

Arbitro, Dov'eri?

Doveri ha arbitrato Samp - Milan. Questa notte dormira' perche' pensa di aver arbitrato bene. In realta' dovrebbe vergognarsi per la pochezza della sua prestazione, ma se si vergognasse al punto di perdere il sonno sarebbe un Doveri diverso, un Doveri che non avrebbe potuto fare quel che ha fatto oggi.
La Samp ha giocato maluccio (puo' succedere, e' un gioco) ed e' scesa in campo con un atteggiamento mentale sbagliato (e questo non e' accettabile: insondabili menti di giovinetti strapagati). Inoltre ha creato poco. Giocando cosi' puoi perdere facilmente.
Il Milan ha giocato benino e ha avuto l'atteggiamento giusto, pur creando comunque poco. Giocando cosi' puoi vincere, specialmente se l'altra squadra si comporta come descritto sopra.
Dal punto di vista del gioco dunque il "2" ci puo' anche stare, se ignoriamo alcuni episodi cruciali. Solo che alla Samp non e' stato consentito di perdere per i soli suoi demeriti, e qui entrano in campo appunto gli episodi cruciali.
Il secondo gol del Milan e' platealmente viziato da un fallo subito da Da Costa in area piccola: il regolamento e' chiaro. Dei 4 giudici di gara (8 occhi), nessuno ha ritenuto di dover segnalare nulla. Quando gia' hai regalato un gol (papera del portiere), subirne un secondo inesistente ti uccide.
Lopez viene espulso perche' ha protestato troppo (innervosito da un presunto rigore non dato e da altre cosucce, tipo il secondo gol clamorosamente irregolare): ok, Lopez ha sbagliato, non si puo' mandare a quel paese l'arbitro, specialmente se non indossi una casacca di prestigio (giocatori del Milan, della Juve etc lo fanno regolarmente senza conseguenze nel 90% dei casi). Ma Honda pochi minuti dopo viene ammonito e applaude ironicamente Doveri: da regolamento e' rosso, ma non per l'arbitro e non per i suoi assistenti; se ti prende per il culo il milanista puoi passarci sopra.
Sul rigore non dato che dire? Quando nemmeno io dopo 4 replay ci capisco qualcosa, ne concludo che va bene come ha deciso l'arbitro, sicche' sto zitto. Ma anche qui, di fronte a un caso cosi' intricato (tocca prima Eder o la palla, Amelia?) che nemmeno dopo 4 replay si capisce molto, Doveri a velocita' naturale non ha avuto dubbi nel decidere con fermezza in una direzione piuttosto che in un'altra: sempre quella, come direzione.
Ah si', forse andava espulso Gabbiadini alla fine, a giochi fatti, ma l'arbitro lo ha graziato con un giallo. Magari non ha voluto esagerare, chissa'.
Perdere va bene. Perdere se giochi maluccio va benissimo. Essere presi per il culo come spesso capita con queste squadre-aziende che possiedono miliardi, giornali, tv e magari per anni hanno pure avuto la presidenza di Lega non mi andra' mai bene. Quanto agli arbitri: fino a quando la loro carriera dipendera' dai maggiori (per introiti) club, non vi potrano essere arbitraggi sereni ed equi se non per caso. Nessuno, di fronte a un episodio di gioco dubbio, sfavorisce chi ti puo' stroncare la carriera. Naturalmente sei portato a sfavorire chi non conta un cazzo a livello politico. E' umana sopravvivenza, infatti e' il sistema marcio ad essere sbagliato, gli arbitri con la loro dipendenza psicologica sono solo un effetto di questo atavico malanno.
Sono fatto cosi', non mi piace vincere per un errore del giudice, ne' perdere per un errore del giudice, ma accetto entrambe le cose serenamente. Quando pero' l'errore si moltiplica e questi errori sono marchiani e hanno le specifiche inconfondibili della presa per il culo o del morbido accomodamento per il piu' influente, non ci sto. Perche' ti puo' sfuggire un fallo, certo. Ma non un fallo e un applauso, sia a te che ai tuoi tre collaboratori, che invece in altre occasioni siete stati cosi' "precisi"... Un arbitraggio non sereno, quindi non buono, quello di Doveri. Un gioco ha le sue regole, se non si applicano (o si applicano random) non e' piu' un gioco.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

sabato 22 febbraio 2014

Renzi: la solita minestra

Gratteri ministro della Giustizia? Ottimo. Poi pero' Renzi ha ceduto alle pressioni di chi... decidete voi, di alleati, di pregiudicati, o del Re, e Gratteri si e' preso un bel calcione. La lista dei ministri lascia il tempo che trova: e' il solito squallido e trito frutto dei soliti e squallidi e triti compromessi (io voto la fiducia se metti questo qui, se mi dai quel posto li', se non prendi quel magistrato antimafia la', etc). Il tutto con una spolveratina di gioventu' e un bel condimento di donne che fa sempre scena. Renzi ha subito dimostrato che non e' diverso dagli altri (qualcuno aveva dubbi, eh eh), altrimenti avrebbe imposto le sue scelte al punto di rinunciare all'incarico se non assecondato. Le persone serie fanno cosi', che io sappia.
Fosse anche il miglior premier della storia, ha le mani legate da quell'intreccio perverso che e' la politica in Italia: uno stagno marcio e puzzolente, una palude immobile e maleodorante. Se poi considerate che non e' il miglior premier della storia (decisamente...), avete la risposta. Io lo giudico dai fatti e dalle parole. Queste, spesso campate in aria; quelli (la scelta dei ministri) desolanti. Ancora un bravo, bene, bis! a Napolitano, il vero deus ex machina di questo sfascio perenne.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

sabato 8 febbraio 2014

Pennivendoli


E' disgustosamente istruttivo osservare come i media di regime sguazzino nel parlar male dei 5 stelle che, se facciamo la tara a qualche boiata di Grillo, hanno idee e programmi serissimi. Parliamo dei milioni regalati alle banche? No, meglio parlare delle proteste dei 5 stelle indignati per questo schifo. Parliamo della inaudita decisione della inadeguata Boldrini di usare la ghigliottina? No, meglio parlare degli insulti anonimi via web (ma quelli scritti sulle pareti dei cessi perche' non li leggete al tg?). Parliamo di Renzi che si accorda per le riforme con un conclamato frodatore fiscale decaduto, "delinquente naturale", condannato pure in primo grado a 7 anni per l'affaire Ruby e pluriprescritto? No, parliamo dei 9 mesi che rischierebbe Grillo per aver violato un sigillo durante una protesta NO TAV. Ma certi giornalisti (pennivendoli) davvero non vomitano quando si guardano allo specchio? Stomaco di ferro.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

sabato 1 febbraio 2014

Nuovo video di Shakira e Rihanna

"Shakira e Rihanna: che duetto hot!
Dopo Madonna e Miley ecco la moglie di Piquè e la cantante di Barbados in un video bollente" (Il Secolo XIX 1.2.14).
Carino, sì. Ne ho visto un minutino. Sintetizzando all'osso, Shakira e Rihanna muovono abbondantemente il culo in tutte le direzioni fisicamente espletabili e, mezze scosciate, si carezzano vicendevolmente con sguardo da triglia, vocalizzando.
Ma non l'ho visto tutto, magari negli altri due minuti aiutano i clochard e leggono Dostoevskij, che ne so.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

sabato 25 gennaio 2014

Renzi: bocciato

Non mi piace l'80% di quel che dice (a proposito, cosa dice di preciso? non sempre lo capisco, probabilmente il restante 20 e' quel che credo di capire), non mi pare per niente di sinistra (la politica sociale??? i diritti civili??? il conflitto di interessi???), troppo fumo e poco arrosto (beato chi vede un po' d'arrosto), arrogante, direzione padronale stile suo illustre interlocutore al tavolo delle riforme, fintamente troppo sicuro di se' e poi non si puo', in nessun caso, in un paese civile, discutere di riforme con un delinquente frodatore fiscale in attesa di finire agli arresti, con piu' processi che capelli e che ha pure altre condanne, sia pur di primo grado, sul capo per reati ancora piu' turpi, senza contare le prescrizioni e lo scempio compiuto su questo paese nell'ultimo ventennio, con la complicita' del PD. Nemmeno se questo frodatore raccoglie un voto o nove milioni di voti: il voto non monda le colpe, anzi aggrava la responsabilita' del colpevole.
Renzi: bocciato.
Se questa e' la speranza dell'Italia, presto sbaveremo su un'altra. Se cambiera' qualcosa, sara' in peggio, non ricordo cose buone (per noi) nate da iniziative del decaduto. Per lui, molte.
O frega pure Renzi o entrambi fregano noi per l'ennesima volta, tertium non datur.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

sabato 18 gennaio 2014

Squallido status quo

Il tempo passa, da Berlusconi a Monti a Letta, gli infiniti processi del delinquente decaduto, le sue condanne e le sue quotidiane e deliranti dichiarazioni riprese a gran voce da tutti gli organi di stampa, adesso la stella nascente di Renzi, il nuovo partitucolo dell'on. Lodo Alfano, alla primavera segue l'estate e poi l'autunno, una volta il tempo era diverso, oggi o e' sereno o danno l'allerta meteo, sembra che non ci siano piu' alternative nemmeno li'. Alla fine la gente non trova lavoro o lo perde, i consumi ristagnano, l'economia langue, le carceri scoppiano, le scuole, la polizia, gli uffici pubblici hanno finito i soldi, ladri e assassini impazzano, la spazzatura si accumula, i ricchi si arricchiscono, e ormai sono mesi e mesi buttati via, senza che sia stato fatto nulla di utile o essenziale, le solite chiacchiere vuote dei soliti tristi ed inutili figuri non eletti da nessuno ma nominati e adesso pure delegittimati, diretti da un presidente ottuagenario che si crede a capo di una repubblica presidenziale e che fa bruciare le intercettazioni che lo riguardano, nel solito allegro e feroce contesto del collaudato magna-magna italico. Avanti cosi', adesso l'obiettivo e' l'incontro odierno tra il delinquente e il nuovo che avanza, da lì ci aspettiamo grandi cose, e come sempre non avremo nulla. D'altra parte se i miei connazionali quando votano paiono lobotomizzati penso che non ci sia rimedio possibile, perlomeno fino a quando la maestra numero uno sara' questa solita tv di merda che inquina le coscienze da piu' di vent'anni sancendo il trionfo dell'ignoranza piu' pura.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...