Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

sabato 31 maggio 2014

I soliti Italiani

Spulciando l'esito delle ultime europee notiamo alcune cose:
-nonostante cinque telegiornali nazionali e il 90% dei quotidiani ogni giorno parlino male di Grillo inventado bufale pazzesche sul suo conto, nonostante la maggior parte degli elettori non usi internet, nonostante i rappresentatnti del M5S compaiano raramente in tv e nonostante Grillo non possieda proprie tv, quotidiani etc da usare come grancassa personale, il M5S, pur calando di qualche punto, si attesta su un sorprendente 21%;
-piu' della meta' degli italiani esprime parere sfavorevole nei confronti della casta che ci malgoverna da decenni (votando M5S o stando a casa); di coloro che invece si recano alle urne 4 teste su 10 preferiscono continuare ad essere bastonati con lo stesso bastone ancora per qualche anno:
-10 milioni di persone ricevono o riceveranno in busta paga il regalino firmato Renzi; 11 milioni di persone hanno votato PD; preso il regalino, pagheranno una Tasi sulla prima casa che si avvicinera' alla vecchia Imu, si vedranno tassati maggiormente i rendimenti di alcuni tipi di investimenti che molti di loro hanno fatto; se li vedranno insomma risucchiare con gli interessi da altre parti, questi benedetti 80 euro, ma saranno ugualmente felici;
-alcuni milioni di persone decidono di votare ancora per un frodatore fiscale e pluri-inquisito/rinviato/processato, e non pochi di dare la loro preferenza a partiti xenofobi razzisti o fascisti.
A bene vedere nulla di clamorosamente nuovo: enorme conflitto di interessi, casta maleodorante incistata nel sistema, premier in serie mai eletti ma nominati dal Re; corruzione dilagante; Italiani che bestemmiano 365 giorni l'anno ma poi nell'urna premiano i soliti noti.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

sabato 24 maggio 2014

Col cavolo che aspetto la Cassazione

Travaglio oggi sul "Fatto" fa un esempio che io faccio da decenni per demolire il pensiero di Renzi in merito all'opportunita' di candidare indagati, rinviati a giudizio o addirittura condannati.
Secondo quel che dice Renzi non ha senso escludere chi riceve un avviso di garanzia o chi viene rinviato a giudizio o (udite udite) addirittura chi viene condannato in primo o secondo grado (come se i giudici indagassero o rinviassero a casaccio, non sulla base di indizi, indagini etc): secondo il Renzi dobbiamo aspettare la Cassazione (campa cavallo, e magari poi il ricorso alla corte europea e alla corte universale e infine a quella galattica di Star Trek). Quindi un politico probabilmente farabutto puo' continuare a malversare per otto-dieci anni. Questa e' una stronzata galattica.
Se il tuo vicino di casa fosse accusato di pedofilia, dice Travaglio, (o il maestro dell'asilo, aggiungo io) tu continueresti ad affidargli tuo figlio per dieci anni in attesa del terzo grado di giudizio? Direi che basta questa frase per demolire l'inconsistente posizione renziana.
Un conto e' dire che devo aspettare la Cassazione per dire che tizio e' un farabutto (prima posso pero' pensarlo), un conto e' dire che non voglio che tizio, sospettato di essere un farabutto, o addirittura sotto processo o perfino condannato, possa continuare a rappresentarmi e a gestire la cosa pubblica per un decennio.
Caro Renzi, la tua politica su questo punto e' uguale a quella marcia che ci ammorba da piu' di vent'anni. E questo e' un punto fondamentale, non e' un dettaglio: non vogliamo ladri, mafiosi, corruttori etc. nelle istituzioni. Chi viene indagato e' pregato di levare il culo dalla poltrona pubblica: avra' piu' tempo per difendersi dalla accuse, fra l'altro (e non godra' dei privilegi derivanti dalla sua carica per farla franca). E' cosi' difficile trovare persone con un cervello medio e la fedina immacolata, su 60 milioni di teste?
E pensare che c'e' chi vota Renzi perche' rappresenta il nuovo. Un democristiano riciclato che candida e nomina indagati e condannati e discute di riforme costituzionali con un pregiudicato...
Certa gente e' nata per farsi prendere per il culo vita natural durante. Sara' carenza di neuroni.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 18 maggio 2014

Europee 2014, a chi daro ' il mio voto

Elezioni europee 2014, ci siamo quasi: saro' breve.
Quest'anno non voglio dare un voto di bandiera; quando l'ho voluto fare (spesso) ho saputo cosa votare, sapevo che non avrei vinto ma era per l'appunto un voto di bandiera: massima vicinanza col programma della formazione votata, zero possibilita' di eleggere anche una sola persona, discreta soddisfazione.
Quest'anno il mio ragionamento e' diverso ma ugualmente semplice (quest'anno mi ha preso cosi').
Voglio dare un voto che incida, quindi ho tre scelte: PDL (scusate la sigla), PD (scusate la sigla), M5S.
Sebbene Grillo su 10 cose che dice spari 2 cazzate galattiche, sebbene alcuni "cittadini" del M5S siano un po'cosi' e sebbene il programma M5S mi garbi al 70% non di piu' (ma attenzione: 70% non e' poco), di certo non assaggio due piatti avariati: li abbiamo gia' provati, sono marci marci marci. Io faccio pochi errori (per dire: MAI votato il frodatore fiscale, MAI votato i razzisti xenofobi con la bandiera verde), di certo non li ripeto.
Quindi alle europee questa volta voto per incidere e voto chi fra i tre partiti (scusate la parola) si presenta come soluzione migliore (= meno schifosa). M5S non ha indagati, rinviati, condannati; ha restituito 42 milioni di euro di soldi pubblici (!), candida le persone per max due mandati, caccia a calci in culo chi solo e' "avvisato", ha mantenuto la promessa (a volte autolesionista e a volte stupida) di non allearsi con nessuno dei partiti(scusate la parola) morti, espelle facilmente chi sgarra ma gli altri di piu' e per motivi ancora piu' stupidi, solo che se ne parla meno.
Grillo e' pregiudicato pure lui (omicidio colposo stradale), vero., ma non si candida, non mi risulta abbia mai fatto passare leggi per depenalizzare l'omicidio colposo stradale, non e' mai riparato in Libano; per un uomo di Stato frodare il fisco, corrompere un testimone, far corrompere un giudice e' nettamente peggio, per tacer degli altri ottomila processi del Delinquente, finiti o in corso.
Se sul tavolo ho due pietanze gia' provate molte volte e marce marce marce e accanto ho un piatto nuovo che qualche insidia potrebbe nasconderla ma che pare gustoso, dovendo mangiare so cosa scegliere.
Non andare a votare potrebbe essere un'alternativa ma siccome il Re non ha concesso la grazia al Delinquente vado. In generale non votare fa il gioco dei maiali.
Se ci pensi, non e' complicato avere le idee chiare.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

Marco Rossi che tristezza

Marco Rossi (Seravezza, 1 aprile 1978) è stato un calciatore italiano, centrocampista o difensore, a lungo capitano del genoa cricket and football club. Ha totalizzato circa 300 presenze coi grifoni (tra serie A, B e C) e circa 450 in totale, ha vinto un campionato europeo under 21 e una coppa Italia con la Fiorentina.
Una carriera normale, si segnala solo la fedelta' ai colori rossoblu (non trascurabile, comunque: e' sempre fedelta' sebbene a colori che non mi piacciono).
Alla domanda su quali sono stati i ricordi migliori di una carriera ventennale ha risposto il gol che mandato la Samp in B nel derby di qualche anno fa.
Una precisazione e una considerazione.
La precisazione: quell'anno non ci mando giu' il golletto di Boselli al 97', semmai il derby Lecce-Bari TRUCCATO (esiste la confessione del giocatore che si e' venduto la partita e ha segnato il gol decisivo). Piu' in generale, ci mando giu' l'annata di merda che facemmo, non un golletto qua o un golletto la', chi sa di calcio sa che in genere e' cosi'.
La considerazione: se questo e' il momento migliore (un infortunio dei rivali), immagino che carrierone... (difatti...).
A me una cosa del genere non sarebbe mai venuta in mente (e dire che ho vinto piu' derby di loro e sono finito davanti a loro il 90% delle volte, oltre al fatto che i cugini da 77 anni non vincono nulla di rilevante). E non avrei detto una cosa cosi' perche' qualcosa ho vinto, ma perche' citare una cosa cosi' come momento migliore di una vita intera da calciatore, Dio mio che tristezza!... E' tristezza quel che ho provato, stupore e tristezza, pensavo scherzasse, no: e' serio! E' serio!!! Hi hi.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

sabato 10 maggio 2014

Scajola

Hanno arrestato Claudio Scajola, politico italiano, piu' volte ministro della Repubblica, e gia' questa in un paese civile e democratico sarebbe una notizia gravissima e pessima, da noi e' solo un aggiornamento, difatti nella serata dello stesso giorno hanno tirato su la rete dell'Expo pescando tanti altri bei pescioloni, per non parlare di Dell'Utri-Previti-Berlusconi e della farsa di Cesano Boscone. Naturalmente Scajola e' innocente sino al terzo grado di giudizio (ci vorranno anni, sempre che venga rinviato a giudizio, of course), anzi e' innocente sino al ricorso alla corte europea dei diritti dell'uomo e poi chissa' a quale corte e comunque sara' innocente anche dopo il millesimo ricorso, se dovesse perdere pure quello: in Italia usa cosi', colpevoli non lo si e' mai, si tratta di persecuzione giudiziaria o, dato che in Italia, in qualunque momento dell'anno, siamo sempre poco prima o poco dopo una tornata elettorale, di giustizia ad orologeria.
Taccio sulla questione della casa al Colosseo, non ho voglia di umorismo stamane, spero solo che qualcuno acquisti per me una casa a mia insaputa, sarebbe quantomeno gradevole (anche il posto auto, una cantina bella ampia e un terrazzo, grazie).
Ne' mi soffermo sulle dichiarazioni che fece su Marco Biagi assassinato dalle BR (la questione della scorta revocata poco prima dell'attentato...) o sui numerosi scandali che costellano la sua parabola: non ho cosi' tanto tempo.
Una cosa la dico pero': era lui il ministro dell'Interno ai tempi della vergogna internazionale del G8 di Genova, eh gia', questo lo ricordo molto molto bene (Amnesty International sul G8 di Genova: "La più grande sospensione dei diritti democratici, in un paese occidentale, dalla fine della II guerra mondiale")
Io, tutto sommato, stavo solo aspettando.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...