Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

sabato 24 marzo 2012

Ci stanno sobriamente provando

Premessa: questi cosiddetti tecnici stanno demolendo i diritti dei lavoratori e condannando a una vita di merda migliaia di persone e l'attenzione è su quella maglietta idiota ma INNOCUA contro Fornero (e' peggio di Bossi che avvisa Monti che morirà?): grazie ai media servi che ci ritroviamo.

Quei licenziamenti rappresentano "nulla più che misure adottate" dalla Fiat "per liberarsi di sindacalisti che avevano assunto posizioni di forte antagonismo": così recita la sentenza che ha di recente REINTEGRATO i tre operai licenziati da Fiat. Marchionne, fattene una ragione: la Fiat li ha licenziati illegittimamente.

Da notare che i tre operai, anche dopo la sentenza, non hanno ancora fatto ritorno in fabbrica perché l’azienda ha comunicato loro che “non intende avvalersi delle prestazioni lavorative”: stipendio garantito, ma lontano dalle linee produttive. ("Il Fatto"). Arroganza padronale.

Le modifiche all'articolo 18, decise dal governo pochi giorni fa e sulle quali si sta scatenando un putiferio in vista del passaggio parlamentare, sono chiarissime, se si hanno occhi per leggere e un cervello per capire. I discorsi di Fornero non aiutano a capire, leggere il testo sì.

Se passano queste modifiche, senza correzioni, per le aziende sara' molto più facile licenziare un operaio perchè è antipatico, rompiballe, sindacalista, nero, ebreo, in stato interessante o semplicemente perchè è uno che si fa le sue ragioni e cerca di far valere i suoi diritti: basterà dire che lo si licenzia per motivi economici; il modo per far sembrare verosimile questa palla si trova. Il giudice non potrà reintegrarlo, deciderà solo quante mensilità aggiuntive gli spettano come indennizzo. E' quindi ovvio che il padrone che si alza male la mattina ti licenzierà perchè gli stai sulle palle affermando che lo fa perchè è in difficoltà economica (anche se nel frattempo distribuisce dividendi agli azionisti ed elargisce bonus ai manager) e ti dirà: anzichè farmi causa, perder tempo, spendere denaro in avvocati per poi ottenere da 15 a 27 mesi di stipendio, ti pago dieci mesi in più subito e vai a casa senza rompere. Questa è democrazia, fratelli!

Inutile che Monti Robot e Lacrimuccia Fornero ci prendano sobriamente per il sedere. L'articolo 18 riguarda pochissimi casi di licenziamento in Italia, non è affatto un problema rilevante per l'economia e per le imprese (mentre è cruciale per impedire di trasformare del tutto l'operaio in una bestia da soma) e mai e poi mai si può affermare che è essenziale mettervi mano ora; la sua modifica non attirerà investitori stranieri e non farà riprendere l'economia. Produrrà solo licenziati, abusi e cause.

Questi stanno usando la crisi per demolire i diritti dei lavoratori, punto. Napolitano farebbe meglio a tacere, quasi quasi lo preferivo quando firmava ogni cosa.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 18 marzo 2012

Stamane mi ha telefonato uno sciaquone

Questa mattina alle 11,29 squilla il mio cellulare, numero privato. Strano la domenica mattina, ma non impossibile. Rispondo. Nessuno parla, dopo due secondi si sente il rumore di uno sciaquone, dall'inizio alla fine, durata totale 16 secondi di poesia, dopo di che buttano giù. Mi ha telefonato un fine esteta, non sa quella emerita ma piccola testa di cazzo che il rumore del cesso è altamente metaforico e sommamente simbolico, scommetto che per lui e' solo tirare la catena e basta, terra terra come deve essere. Potrebbe essere un nemico personale (il livello dei miei nemici è quello, dopotutto) o un imbecillotto qualsiasi che occupa il tempo la domenica componendo numeri a casaccio accanto al cesso, il dubbio mi farà dormire profondamente stanotte. Se mi leggi, ti saluto e mi complimento: sei un tipo giusto. Ci riproverà? Continuerà con lo scarico del suo wc o varierà canovaccio? (gradirei un rutto di lavandino per la prossima uscita). C'e' il rischio che non replichi, dopotutto potrebbe essere finito nella fogna alla fine di quella telefonata, il posto è quello. Non sono arrabbiato, mi piace interagire con un decerebrato, è gratificante, mi fa sentire un mix tra Enstein e Platone.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)
Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

sabato 17 marzo 2012

Di XL qui c'e' solo il costo

16,50 euro per 12 preservativi. 1,38 euro a condom. Non vi pare eccessivo? Senza contare che in un paese civile-e-privo-di-Papa i preservativi dovrebbero essere distribuiti gratuitamente nelle scuole e a prezzo politico altrove, rispondendo a precise e importanti esigenze di prevenzione delle malattie e di controllo delle nascite indesiderate, con buona pace dei giovanardismi e degli altri cattolicismi che francamente ci hanno rotto le scatole. Certo, io li compro in farmacia, perchè al supermercato hanno marche che mi paiono garanzia di bebè entro 9 mesi dall'uso e perchè non ritengo saggio usare i gommini cotti dal sole dei distributori automatici. E, certo, io li compro XL, perchè modestamente quelli standard mi vanno un filo stretti, lo dico senza falsa modestia, ma francamente non penso che tutto questo possa giustificare questo schifo. Attenzione, parliamo dei goldoni base, non di quelli alla frutta-ritardanti-stimolanti-coadiuvanti o di altre diavolerie del genere: in questo campo scelgo sempre le soluzioni base, il resto non mi serve o ce lo metto io (sono genovese non dimentichiamolo).
E li pago solo 1,38 perchè investo e scelgo la confezione da 12 pezzi (il kit orgia), perchè se comprassi quella da 6 il salasso sarebbe maggiore: usufruisco insomma dello sconto quantità. Quasi quasi la prossima volta ne compro 72, i guanti sono il nuovo bene rifugio, i più appetibili subito dopo l'oro e la benzina.
Una precisazione: la misura XL si riferisce alla larghezza, 56 mm. contro 54. Ve lo siete mai misurato, nel senso della larghezza? Scommetto di no, tutti impegnati come siete a toccare il lampadario senza mani. Naturalmente 1,38 euro sono ben poca cosa di fronte alla caterva di quattrini che è in grado di spolparti un figlio dal giorno del primo vagito a quello della laurea e del primo impiego, ma non mi sembra questo un buon termine di paragone, perchè se la mettiamo giù così le varie Control e Hatu potrebbero chiedermi allora anche 100 euro a profilattico.
Di fatto, anche far sesso costa e porta introiti allo stato. Mi consolo pensando che Monti, ogni volta che ne uso uno, gode pure lui.
Per fortuna non si deve usare anche quando fai da solo, sarebbe davvero un salasso, quello!
Sono confezionati singolarmente con estrema cura, quelli che compro io. La confezione, che come detto ne raccoglie docici, e' essa stessa ben sigillata, ricorda un pacchetto di sigari di importazione, roba di classe comunque. I puristi affermano che doversi fermare mentre si sta facendo, prenderlo, aprire la bustina, posarlo sulla sede, srotolarlo tenendo il serbatoio stretto fra le dita perchè non si crei aria all'interno è una rottura che spezza l'incanto e il ritmo, rischiando di mandare tutto a puttane sul più bello. Può essere, si vede che preferisce, il purista, pulire un bel sederino sporco di cacca due o tre volte al dì e dormire tre ore per notte.
Sei contro i figli? Mamma mia.... No, in realtà niente mi piace di più, fra le forme viventi, assieme alle mucche, ma sono contro un figlio che esce dal cilindro la sera in cui non hai deciso di fare nessun numero, la questione è diversa. Non sono nemmeno contro il telefono, ma preferirei che non mi telefonasse la Scarlett Johansson quando sono sotto la doccia, ecco tutto: è una questione di tempi.
Ho omesso di parlare della visione da barbone preistorico di quelli che il preservativo non lo uso perchè non si sente nulla o di quelle che se lo usi allora per te sono una puttana: certi modi di ragionare mi fanno ridere prima che pena. E poi ci sono quelli che si vergognano a comprarli, ma non provano la minima vergogna quando buttano le cartacce per terra, insozzano un monumento o guidano come criminali. Dice: ma se sei genovese perchè li compri? Perchè non fai senza o non ricorri a soluzioni artigianali tipo il buon vecchio sistema del coito-interrotto-figli-a-dirotto? Ho detto che sono genovese, non idiota, forse vi siete distratti.
Forza Monti, stai sereno, che ho appena comprato una scatoletta da 12! E sono gia' sceso a 11. Tocca calmarsi, altrimenti la quarta settimana o si mangia o si... digiuna.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

venerdì 16 marzo 2012

Buona giornata, maiali !

Questo post è dedicato a tutti i luridi maiali, siano essi persone comuni, politici, religiosi, che con parole, atti concreti o non meno immonde omissioni discriminano le persone in base all'orientamento sessuale e inquinano la civile convivenza con le loro anime infette di pregiudizi.
ROMA - Le coppie omosessuali, se con l'attuale legislazione "non possono far valere il diritto a contrarre matrimonio né il diritto alla trascrizione del matrimonio celebrato all'estero", tuttavia hanno il "diritto alla 'vita familiare'" e a "vivere liberamente una condizione di coppia" con la possibilità, in presenza di "specifiche situazioni", di un "trattamento omogeneo a quello assicurato dalla legge alla coppia coniugata". Lo afferma la Cassazione, in una sentenza depositata oggi 15 marzo 2012.

Nota su Giovanardi, che dice: "la sentenza sui gay è solo un'opinione". No, è una sentenza. Le sue invece sono opinioni, Giovanardi. Non così importanti però. E soprattutto indegne di un uomo. Il difetto insanabile dei cattolici e' che vogliono che io viva secondo i loro assurdi dogmi, quando nemmeno loro, spesso, li osservano e quando, in ogni caso, sono fatti loro e solamente loro ed esclusivamente loro. Tieniti la tua religione e lascia vivere gli altri come meglio credono, riconosci insomma agli altri il diritto di cui tu godi. E soprattutto, Giovanardi, smetti di dar da bere alla pianta dell'omofobia.

Italia, dove la civiltà ancora tarda ad arrivare.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)
Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 11 marzo 2012

Bravo Angelino

Non avevo già prima un solo motivo per stimare Angelino Alfano: la legge assurda, ad personam e anticostituzionale che, prima di finir giù con lo sciaquone, portava il suo nome, e il suo ruolo di primo piano nel peggior ventennio democratico che l'Italia ricordi sono ragioni addirittura esorbitanti per giustificare la mia posizione di cittadino europeo laico e responsabile. La frase che la sua fronte spaziosa ha partorito ieri (se vince la sinistra ci saranno le nozze gay -sic) pone un sigillo tombale sulla sua figura, per quel che mi riguarda: una persona cosi' infarcita di sciocchi e maleodoranti pregiudizi e così lontana da quella parità di diritti che deve essere insita naturalmente in ogni uomo che possa chiamarsi tale e a maggior ragione in ogni politico, unita alla sciocca sfacciattagine con la quale si usano simili frasi per ragioni elettorali calpestando con noncuranza le vite e le legittima speranze di felicità di migliaia di esseri umani sono più che sufficienti per renderlo ai miei occhi inadeguato a tante cose ma specialmente a qualsiasi incarico pubblico in un paese civile, laico e democratico quale non siamo: infatti da noi è stato ministro della Giustizia ed è segretario del secondo partito e possibile candidato premier.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui.Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

Un pianeta infestato da vermi

# Afghanistan, soldato Usa fa strage di civili: 10 morti, tra cui donne e bambini

#Tutte le verità dello Zingaro: "Così io e 30 giocatori corrotti abbiamo truccato i campionati"

# Rovereto, sagrestano ucciso: fermato un uomo di 36 anni, con i vestiti ancora sporchi di sangue.

# Angelino Alfano (PDL) attacca: con sinistra, nozze gay.

# Torino, si uccide dandosi fuoco nel parco. "Era depresso dopo aver perso il lavoro"

# Ferrara, bimbo con fratture e bruciature. Madre e patrigno sono stati arrestati

# Adescava ragazze su Facebook, arrestato allenatore di pallavolo

# Truffe, virus e mail moleste: Milano capitale dei reati online

# Uccisi 14 palestinesi

# Agguato a Bitonto, un morto e un ferito lieve. Due i sicari entrati in azione nella cittadina pugliese

# Rette alte e maltrattamenti, il lato oscuro delle case per anziani

Sono le notizie che ho trovato scorrendo la home page di repubblica.it in una sola mattina. Capite bene che se arriva un extraterrestre e ne conclude che siamo una insignificante razza di idioti integrali e di assassini violenti, non gli si può che dar ragione. Sete di denaro e di sesso, virus della religione, fame di potere, voglia di sangue sono i segni particolari di una razza di immondi vermi che infesta un meraviglioso pianeta da circa due milioni di anni. Le eccezioni ci sono e sono gradevoli, ma non inficiano il ragionamento: sulle eccezioni non si fa la storia, non si basa una vita.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

domenica 4 marzo 2012

Il coraggio della scelta giusta

Ricordo quando Roberto Mancini, a Parma, lanciatissimo in contropiede tutto solo sulla fascia e con buone probabilità di concludere l'azione con successo, butto' palla fuori per soccorrere un giocatore avversario che si era fatto male. Quell'episodio non ebbe il risalto mediatico di quelli di Baresi e di Buffon, perche' in quel caso non si trattava di gol ma di quasi gol e perchè Mancini giocava nella Sampdoria, una squadra che non ha alle spalle senatori o giornali sportivi, tuttavia il paragone regge. Mondonico, allenatore spesso spigoloso ma onesto e competente, nell' articolo che linko sviluppa un ragionamento condivisibile. A volte bisogna avere il coraggio di fare una cosa che sul momento puo' portarti qualche noia ma che senti di dover fare perchè giusta. Pochi hanno questo coraggio.

(leggi: http://bergamo.corriere.it/bergamo/notizie/sport/12_marzo_1/mondonico-baresi-buffon-atalanta-milan-juventus-2003497650702.shtml)

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...

giovedì 1 marzo 2012

Una vittima o un eroe, fate voi

C'e' una persona all'ospedale, in gravi condizioni. Si chiama Luca. E' salito su un traliccio, senza armi. Un poliziotto lo ha inseguito su per il traliccio per farlo scendere. Lui si è spinto troppo oltre, ha toccato i fili dell'alta tensione ed è caduto. Anziani, donne, gente comune, individui disarmati sono stati caricati con violenza sproporzionata e inseguiti anche per un km. Auto dei No Tav sono state incendiate, non si sa da chi. Io ho visto fumogeni, idranti e manganelli contro manifestanti disarmati. I poliziotti sono figli di operai? Bene, in quel caso agiscono indegnamente, non mi interessa se per ordini superiori. Quando fanno quel che hanno fatto sono nemici dei poveri cristi, dei contadini, degli abitanti di una valle che non vuole essere violentata. Si pongono contro di noi, contro la nostra terra, contro il cielo. Poliziotti che sfondano le vetrine di un bar? E dove hanno il permesso di farlo? Questi hanno perso la testa. Da un poliziotto mi aspetto rispetto della legge non abusi, eccessi, comportamenti da animali. Luca difendeva la terra di sua proprietà. I No Tav non sono guerriglieri, fanno resistenza non violenta. Luca era a casa sua, gli intrusi erano gli altri. La polizia stava effettuando un esproprio senza seguire la procedura legale, questo è quel che i testimoni hanno riferito. Luca è dunque una specie di vittima, o di eroe, fate voi. Difendeva la sua terra da un esproprio, la nostra terra da uno scempio. Non c'era motivo di inseguirlo su per il traliccio. Non c'e' alcun motivo per realizzare la TAV, un'opera assurda, inutile, costosissima, dannosa, con effetti e ricadute gravissimi. Da venti anni provano a realizzarla, non ce la faranno mai. Si tratta di un'opera disastrosa che non ha alcun senso. Fra i No Tav ci sono anche persone violente, certo. Ma perchè, fra la polizia sono tutti santi? I poliziotti del G8, autori di azioni animalesche e brutali, condannati definitivamente, ci consentono di dire che tutta la polizia è piena di delinquenti? No. E allora pochi violenti non inficiano la protesta non violenta e legittima dei No Tav della Val di Susa, non nascondiamoci dietro comodi alibi. Le minacce a Caselli sono gravi e assurde ma non inficiano la sostanza del problema e le ragioni della resistenza, cosi' come un maiale del G8 non ci consente di infamare tutta la polizia. Non ce la faranno mai, non si violenta la natura, non si violenta la gente, non si massacrano persone che resistono a uno scempio. Quanto a Bersani che in questo momento sta parlando a Servizio Pubblico, concordo sul no alla violenza ma per il resto quel che dice non ha senso: parla della TAV in termini superficiali e dimentica che se il paese è in ginocchio il PD della finta opposizione di questo ventennio ha colpe gravissime. Agita lo spettro delle BR: impresentabile. Secondo me non ce la faranno mai, quindi prima si fermano meglio è per tutti.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.

Leggi tutto...