Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

mercoledì 7 gennaio 2015

Immondo fanatismo

Ho gia' scritto cosa penso delle religioni, di tutte nessuna esclusa: ogni male possibile. Si tratta di un virus rivoltante che, nella migliore delle ipotesi, ci fa vedere il mondo sotto una lente deformata ed agire secondo idee innaturali e inumane che ci sono state inculcate come fossero le piu' naturali da educazioni deviate e malate, condannando noi e i nostri vicini ad esistenze colme di pregiudizi, paure e miopia intellettuale e che, nella peggiore, infetta il cervello espropriando le residue razionalita' e umanita' che lo abitano. Poi leggo notizie di attentati come quello di oggi e in un attimo mi accorgo che simili spregevoli azioni spiegano benissimo e al volo, come d'incanto, cosa io cerco di spiegare argomentando per decine di righe. L'uomo e' una bestia assetata di sangue, certo, e la sua storia su questo pianeta è testimone fedele e puntuale di questo continuo scannatoio che impronta di sé le spine dorsali dei secoli, ma il fanatismo di qualunque colore e matrice, la fede che comanda la vita e che in nome di idoli e fantasmi spegne ogni luce di ragione soffocandola in un lago nero di verita' rivelate melmose come fango e acri come acido, la ragione accecata da dogmi insulsi e vuoti riducono un essere umano in una cosa immonda, non in un animale: siamo ben al di sotto del peggiore comportamento animale. Spero che un inferno di dolore, immenso e famelico, accolga per sempre nel suo ventre chi semina morte in nome di un dio; spero che un universo di insopportabile sofferenza avvolga da adesso in poi chi solo realmente progetti simili nefandezze che spregiano la vita umana in nome del nulla piu' assoluto e desolante. Spero che quel dio che arma la mano di simili mostri e li porta a cancellare una vita umana e tutto il mondo che una vita era, e' e avrebbe potuto essere esista davvero e li consumi per l'infinito fra affamate e acuminate lingue di fuoco che martoriano la carne e fondono le ossa, in eterno rinnovando sui loro corpi mai abitati da un'anima un supplizio insostenibile.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: