Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

sabato 2 giugno 2012

Gigi, non sei l'Unto

Gigi Buffon, sospettato di aver scommesso per migliaia di euro sotto falso nome (un tesserato non può scommettere), afferma che del suo denaro lui fa quello che vuole senza dover
rendere conto a nessuno. Purtroppo per lui non è così: è un gran portiere, ma non è l'Unto. Dica, sotto giuramento, se ha scommesso o no e, se lo ha fatto, per favore che sia sospeso per almeno due anni, come prevede la legge.

Tralasciamo Buffon e parliamo del caso (diverso) in cui uno scommette non su Bayern-Hertha ma sulle partite a cui prende parte. In questo caso l'unica misura logicamente accettabile sarebbe la radiazione.

Sei straricco, strafamoso, bravo nel tuo lavoro. Fai un mestiere fantastico, lavori tre ore al giorno, sei osannato, guadagni paccate di denaro. Ti basta? No. Devi scommettere (violando una regola) o, come nel caso non di Buffon ma di altri, i cosiddetti "quaranta sfigatelli", devi pure venderti le partite. Prima ancora che un bel disonesto, sei un perfetto idiota.

D'altra parte, ad esperienza, calciatori con un cervello a norma non ce ne sono tantissimi, alcuni son nati tarati, altri li ha rovinati il soldo facile.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.