Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

domenica 20 giugno 2010

Come razza facciamo discretamente schifo

Il video che linko cerca di far sorridere su un tema che divertente non è. L'essere umano è per natura razzista, come per natura è sanguinario, egoista, miope, avido, individualista, privo di memoria storica. La cultura, la convivenza, l'educazione, l'esperienza e lo studio degli errori commessi, la condivisione di un patto sociale possono frenare questi istinti bestiali, disciplinarli, incanalarli verso obiettivi degni, ma non possono eliminarli del tutto e soprattutto non possono eliminarli in tutti. Pochi fra di noi non sono razzisti, sanguinari, miopi, egoisti, ecc: in questi individui, forse gli unici che meritano di essere definiti uomini, questi istinti sono ridotti al minimo, sono stati ridotti al silenzio da altre pulsioni, come quella che ci porta a desiderare la pace, l'uguaglianza, la giustizia; oppure non sono mai esistiti. Forse sono uomini difettosi, di certo sono "diversi" dal modello standard. Si tratta ahimè di poche persone, sul totale: il grosso dell'umanità continua ad essere stupido, manipolabile, in balia di religioni e politiche prive di senso e di umanità, bestiale, facile preda di pre-giudizi e di pre-concetti, tanto condivisi quanto idioti e infondati alla radice. Inutile nasconderci dietro ad un dito: come razza, facciamo discretamente schifo. La nostra storia passata, a bagno in un mare di sangue, il nostro presente, squallido, violento e disarmante e il nostro futuro, carico di nubi minacciose al punto da farci dubitare della sua reale possibilità, sono lì a dimostrarlo inequivocabilmente. La massa non ragiona, rumina; non si muove, travolge; non decide, subisce; non si eleva, sprofonda; non porta il progresso, ma lo sfacelo o, ancora peggio, il regresso e il degrado mascherati da progresso. Sono sempre state poche menti illuminate, nel corso della storia dell'umanità, ad aver acceso potentissime ma isolate luci su secoli di buio e di atroci oscenità; la massa è stupida. Chi lo ha capito cavalca i suoi istinti, li attizza, li usa per i suoi fini; amplifica e alimenta le sue paure (quella della morte, quella del diverso), semina risentimento e odio, acuisce le differenze e sminuisce le somiglianze e i punti di contatto, mette i poveri gli uni contro gli altri, crea nemici di comodo, demonizza i più deboli. Insomma, ragiona con la pancia e non col cervello, col culo e non con il cuore.
Ecco il video:



(fonte: http://dailymotion.virgilio.it/video/xahp8a_l-immigrazione-in-italia-vista-dai_travel)

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) (*)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: