Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

domenica 23 gennaio 2011

Il solito silenzio interessato


In tutto questo bailamme di ragazze che vendono il proprio corpo per qualche bigliettone da mille o per una casa o per una carriera in tv, di minorenni corrotte che sono indotte a far sesso per soldi e di un premier che aggiunge altri due reati, di cui uno odiosissimo, alla lista nutritissima dei suoi exploit criminali, si ode distintamente un fragore gia' udito: il silenzio assordante della Chiesa Cattolica, quella di Papa Ratzinger per capirci. Quella che non puoi usare il preservativo a meno che (forse) non sei una puttana e chi se ne frega se l'Aids su questo divieto idiota ci banchetta da anni uccidendo migliaia di persone di grande fede e poco cervello, quella che se scopro che un prete è o può essere pedofilo lo trasferisco ad altra parrocchia, di modo che possa provarci coi piccoli di un'altra zona, invece di indagare e di cacciarlo dalla Chiesa e di denunciarlo, quella che gli omosessuali rovinano la famiglia tradizionale e quindi dobbiamo impedire a milioni di persone per bene di godere dei nostri stessi diritti di eterosessuali sposati e infedeli o pluridivorziati, quella che non ti do la comunione se sei divorziato ma al premier (divorziato due volte) perbacco se la do, quella che non faccio mai chiarezza sugli aiuti forniti dal Vaticano ai nazisti in fuga in Sudamerica, quella che sono dalla parte dei poveri e poi navigo nell'oro e non pago un becco di tasse, anzi l'ICI per me non esiste, mi incamero l'otto per mille e nomino io gli insegnanti di religione superpagati dallo Stato italiano, quella che l'educazione sessuale è un pericolo per la libertà di religione, quella che se bestemmia un cittadino normale ecco un bestemmiatore se lo fa il premier la battuta va contestualizzata.
Abbiamo un premier ultrasettantenne accusato di sfruttamento della prostituzione minorile e di concussione (cito gli ultimi reati in ordine di tempo) e che non ci pensa nemmeno non solo a farsi processare come un cristo normale ma neppure a dimettersi in un sussulto di dignità, abbandonando quelle istituzioni che non è degno di rappresentare e che del resto infanga sempre più, abbiamo i resoconti di squallide feste e di orge con decine di donne fra cui minorenni, di rapporti con papponi e criminali, abbiamo frequentazioni di altre minorenni "ma sempre in presenza dei genitori"; abbiamo un anziano malato (cito la moglie), solitamente definito premier, che, in virtù delle solite leggine su misura, non è stato condannato per aver corrotto un testimone che però è stato condannato per essere stato corrotto da lui! e che non è neppure stato condannato perchè suoi colleghi o amici o collaboratori hanno comprato una sentenza che gli ha regalato una casa editrice, abbiamo un premier che ogni giorno che Dio manda in terra calpesta buon gusto, Costituzione, leggi, morale, oltre a non pensare alla cosa pubblica e a farsi gli affaracci suoi e la Chiesa, la suprema custode della vera morale, l'immacolata e perfettissima Chiesa, che fa? Tace, abbozza, fa un sorrisetto di circostanza, mi parla del preservativo e della pillola, mi scassa le palle con le solite fobie sugli omosessuali facendo passare dal retro pedofili e tangentari. Gente che ha bruciato Giordano Bruno e che chiede scusa dopo secoli. Gente che ha sempre cercato di tenere il popolo nell'ignoranza perchè un cittadino che sa è meno manovrabile. Questi qui pensano solo ai soldi, non scaricano il governo per paura di perdere posizioni sui soliti temi quali l'aborto, la bioetica, la pillola, per non perdere i privilegi fiscali e gli aiuti di stato. Si fanno belli con la parola di Gesù e poi la disattendono con la loro condotta ventiquattr'ore al giorno: chi pensano di prendere per il sedere, ancora? Avete una credibilità in picchiata da decenni, presto sarà pari a zero, presto anche gli idioti, quelli che arrivano sempre per ultimi, vi sbugiarderanno.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


2 commenti:

BECA ha detto...

il tuo twitter è stato abbandonato da tempo ;)

mauroarcobaleno ha detto...

abbandonato? non esagerare. 31 giorni. non si puo' fare tutto, una vita non basta: gia' rinuncio agli scacchi...