Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

martedì 27 dicembre 2011

Buone feste a tutti quelli che hanno rubato in questi anni

Il Natale, Monti, non ce lo ha tolto, ma dopo tutto quello che si sono rubati i nostri governanti in questi decenni quello appena mangiato potrebbe essere stato l'ultimo panettone per molti se non per tutti; perlomeno per il famoso 99%. E se non ci penserà un governo tecnico a ridurci in condizioni di miseria assoluta provvederà allo scopo la profezia Maya della fine del mondo, datata 12 dicembre 2012: in tutti i casi la nostra fine sembra decisa.
Quando parlo di governanti ladri mi riferisco sia a quelli che si sono riempiti le tasche con tangenti, sia a quelli che hanno tratto vantaggio da leggine confezionate su misura, sia a quelli che hanno nominato come deputati o ministri persone del tutto incompetenti ma con ben altri titoli (...), sia semplicemente a quelli che non hanno agito per il bene comune, per imbecillità o per disonestà: tutti costoro hanno danneggiato il nostro paese e la nostra vita, compromettendo il nostro futuro. Una parte di questi, adesso, fa finta di non saperne nulla: è la nuova opposizione, uno spettacolo avvilente, innanzitutto per chi lo dà. Questi mezzi figuri che ci hanno diretto pur valendo in media molto meno di noi hanno esaltato il nostro lato peggiore, in una corsa verso il basso cui ha partecipato attivamente la maleodorante tv di questi anni. Si dice: la colpa è anche nostra, che siamo fatti così. Può essere, certamente: l'Italiano ha certi tratti di cui non andar fieri, ma se chi dirige anzichè elevare e progredire il paese lo deprime e lo mortifica, facendosi gli affaracci propri,l'imbarbarimento è cosa fatta. Buone feste, eh?

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: