Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

domenica 20 luglio 2014

Assolto!

"Processo Ruby". Ok, assolto (in appello). Ma siccome uno non e' colpevole fino alla Cassazione (dice), e anche oltre!... (ricorso alla Corte Europea, alla Corte Universale, alla Corte della Via Lattea, alla corte di Mia Zia, vittimismo di perseguitato, giretto in Libano, etc), non e' nemmeno innocente sino alla fine: e se poi la Cassazione annullasse il tutto? Sarebbe chiaramente persecuzione, ca va sans dire!

Ma i giudici non erano "antropologicamente diversi dalla razza umana", "cancro" e "mestastasi" della democrazia, "comunisti", etc? Anche quelli che lo assolvono? E mi devo fidare di un'assoluzione comminata da quella stessa Magistratura che Berlusconi ha dileggiato e screditato pesantemente per anni? Se ha ragione il delinquente, anche questa sentenza potrebbe essere scandalosa; se ha torto, erano giuste (anche) le altre...

Non e' la prima assoluzione che lo colpisce, del resto. Probabilmente poi determinata dall'ennesima leggina su misura, la Severino (lo capiremo fra 90 gg. leggendo le motivazioni). Ha fatto cose turpi, ma non sono reato: prendiamone atto. Piu' che sufficienti pero' a renderlo indegno come politico, anche come amministratore di un circolo. Sono migliaia le cose che pur non essendo reato renderebbero chiunque indegno di rappresentare le Istituzioni. Io accetto le sentenze, ma ho orecchie per ascoltare le intercettazioni, e un cervello e due occhi per valutare le prove. Altri invece stabiliscono se, presi in mano i libri delle leggi, in questo momento una certa cosa e' anche reato o no. Se ti invito a cena e tu mi rubi l'argenteria, se anche una legge fresca di conio dice che non hai commesso un reato, tu per me sei un ladro e a casa mia non vieni piu', oltre a riservarmi altre azioni nei tuoi confronti (quantomeno per riavere il maltolto). Questo concetto e' chiaro a chi ragiona, quindi non alle centinaia che ieri esultavano come idioti in malafede.

Tutto cio' non elimina poi il fatto che sia un "delinquente naturale", che sia un frodatore fiscale condannato in via definitiva, che abbia ancora importanti processi in corso, che abbia corrotto Mills, che Previti con un suo bonifico abbia corrotto un giudice, che il bunga bunga si facesse, che abbia telefonato in Questura per far liberare una giovane in spregio delle leggi vigenti, che organizzasse cene poco eleganti con donne da altri procurate (ci sono processi in corso, si vedra'), che sia stato piu' volte prescritto o assolto grazie a leggi e leggine costruite ad hoc.

Inoltre se il fatto e' stato assodato ma non costituisce reato, adesso se la vedranno brutta i testimoni che avrebbero detto il falso...
Per non parlare dei bonifici fatti ad alcuni testimoni durante il processo, e del processo prossimo venturo per la compravendita di senatori...

Chi vuole gioire, gioisca (gioire non e' reato). Certo, una condanna gli avrebbe aperto le porte della galera. Ma il soggetto e' quello, se poi una delle tante cose brutte che ha fatto non e' (o non e' piu') reato, che volete che sia... Frodare il fisco, per un politico, e' gia' di una gravita' inaudita.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: