Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

mercoledì 23 agosto 2017

La bandiera fascista sul Sagro

22.08.2017
Sul Tirreno leggo che Maurizio Lorenzoni (Carrara, consigliere) commentando il fatto della bandiera della repubblica di salò sul Sagro dice che: "... ma la Costituzione va rivista, perché si devono condannare tutti i regimi totalitari, non solo il fascismo".

L'affermazione non ha alcun senso.
E la Costituzione non si tocca, specialmente in questo modo.

Penso che a Lorenzoni e a tanti sarebbe utile leggere le illuminanti riflessioni di Murgia:
"Il fascismo non è il contrario del comunismo ma della democrazia. Ecco perché è reato."

--

23.08.2017
A proposito della bandiera fascista issata sul Sagro dal prof. Bianchi pochi giorni fa.
Oggi dice che si trattava di una protesta per la legge Fiano. Ok, mi chiedo solo quanti team di sbandieratori avrei dovuto mandare io sui vari monti per le numerosissime leggi ad personam che abbiamo visto vergognosamente votare e firmare da deputati e presidenti della Repubblica dal Berlusconi 1 in poi e che hanno salvato premier e sodali da guai giudiziari assortiti o hanno favorito indebitamente gruppi di potere e/o di interessi.
E aggiunge: e poi sarà così finchè non sarà data "dignità alle ragioni dei vinti".
Volentieri... se solo esistessero.
---
Non fa mai male leggere: https://www.facebook.com/kelleddamurgia/posts/10212119634960487

--

25.08.2017

BANDIERA IN UN CASSETTO, E BASTA
"Sto valutando con i miei avvocati la possibilità di una azione legale nei confronti del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, che mi ha dato dell'energumeno fascista in un suo post su Facebook. Potrebbero esserci gli estremi per la diffamazione". Questo riporta oggi il Tirreno online. A parlare è Bianchi, il prof. che ha portato la bandiera RSI sul Sagro immortalando la grande impresa e diffondendola pubblicamente.
Al di là della lotta fra bianchi e rossi (scusate la battuta), di preciso cosa è diffamatorio? La parola "fascista"? Non penso, lo è, lo ha detto. Sarebbe diffamazione per me, non per lui.
"Energumeno"? Dice Treccani:
energùmeno s. m. (f. -a) [dal lat. tardo energumĕnus, gr. ἐνεργούμενος, part. pres. di ἐνεργέομαι «subire l’azione altrui»; propr. «ossesso»]. – 1. Chi è posseduto dal demonio; indemoniato, ossesso. 2. Più com. in espressioni comparative, o in usi fig., con riferimento a persona infuriata, dominata dall’ira o da altra violenta passione: gridare, urlare, divincolarsi come un e.; sembrare un e.; si scagliarono contro di lui come tanti e.; occhi da e., spiritati.
Vi pare ci siamo gli estremi per una denuncia?
Suvvia. Bandiera in un cassetto, e basta.
#sagro #salò #bianchi #rossi

--

26.08.2017

SEMPRE SULLA BANDIERA DEL SAGRO
Caso della bandiera rsi sul Sagro.
Azione assolutamente inaccettabile, specie da parte di un educatore, ok.
Offesa alle vittime di Vinca, ok.
Scarsa conoscenza della storia e scarsa condivisione dei valori fondanti della nostra Repubblica, ok.
Necessità di richiamare all'ordine l'autore, e semmai sanzionarlo, ok.
Sdegno quasi unanime, ok.
Anch'io giudico la cosa come pessima e inaccettabile, oltre che (per me) incomprensibile.
Tuttavia chi parla di licenziamento (del resto, non possibile), esagera. Si licenzia chi ha mancanze professionali gravi e non episodiche.
Ora, dopo gli annunci di azioni legali di Rossi e di altri soggetti, e gi articoli su vari organi di stampa pure nazionali, Fedeli invia gli ispettori. Ok...
Ribadisco: azione turpe, per me, da condannare senza se e senza ma. Insegnante da richiamare pesantemente: cartellino giallo.
Ma in Italia è così, su alcune cose (mi viene in mente quel titolare di stabilimento balneare ricolmo di gadgets e frasi fasciste, di cui per anni stranamente nessuno si era accorto eh?), pessime, si montano casi immensi, su altre, gravissime, un po' di sdegno a reti unificate e poi oblio.
Vigilare, difendere i valori della sacra Costituzione, monitorare i rigurgiti fascisti sono azioni doverose e utili, ma nelle cose umane occorre seguire anche un ordine di priorità, altrimenti si rischia di smarrire il senso profondo e complessivo delle cose che si fanno.

--

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: