Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

venerdì 24 novembre 2017

Per i miracoli si stanno attrezzando

Mi incuriosiscono sempre, per non dire di peggio, tutte quelle persone, soprattutto nei piccoli ma anche nei grandi comuni, che sono stati governati per anni, se non per decenni e decenni, da amministrazioni assolutamente inefficienti, per non dire spesso corrotte, incuranti dell'interesse pubblico e incistate in un sistema di potere vergognoso -e nonostante questo il popolo non ha mai avuto la forza e la determinazione di rovesciarle con regolari elezionI, tanto è vero che sono sempre stati votati gli stessi​- e ora dopo appena qualche mese, o un anno in alcuni casi, di governo 5 Stelle contestano, pretendono miracoli... (con i media servi che ovviamente riprendono il tutto e sparano pateticamente il video in prima pagina... gli stessi media che quando invece un esponente dei classici partiti e partitini viene raggiunto da un avviso di garanzia o processato e condannato -e questo accade quasi quotidianamente, anche se ovviamente voi che per lo più usufruite di questi media non ve ne accorgete- dicono la notizia a denti stretti cercando di nasconderla il più possibile). Forse non è chiaro che nemmeno con una rivoluzione avvengono i miracoli, e in questo modo, portando ai posti di comando persone nuove con programmi nuovi, ci vogliono comunque anni e anni, anche ammesso che ci sia la buona volontà di fare qualcosa, per vedere risultati concreti, perché la situazione attuale che in alcuni casi è veramente schifosa è il frutto cosciente, consapevole di anni, di decenni di sistematico malgoverno e quando erediti macerie non è che in sei mesi o in un anno o due puoi tirare su palazzoni moderni e funzionanti da quelle macerie, materiali e morali... quindi ci vuole tanta pazienza... tanto per dire, in un comune, se dopo 5 anni di cambiamento di amministrazione, si noteranno dei segni tangibili di arresto del peggioramento e di lieve miglioramento, soprattutto segni di inversione di tendenza sarà già un grandissimo risultato... ma vallo a far capire a quelli che contestano per contestare... come a Roma, dove se la prendono con Grillo per l'emergenza abitativa... (e Grillo, contestato per strada, si ferma, argomenta pacato, invita a un confronto riservato: una grande prova di maturità). Innanzitutto te la devi prendere con Raggi, semmai... e poi la devi lasciar lavorare perché, ripeto, quando erediti macerie non è che in un secondo puoi fare i miracoli come mago Merlino.
Penso anche a quei piccoli comuni in cui per decenni si è sopportato di tutto confidando magari nel favore occasionale del potente di turno e tutte le volte che c'erano le elezioni si continuava a votare per le stesse impresentabili facce e, ora che sono cambiate le cose, si pretende in pochi mesi quello che nemmeno più si sperava di ottenere dagli altri in anni e anni. Ci vuole calma, ci vuole pazienza, non ci vuole malafede e soprattutto dobbiamo riconoscere che se siamo in questa situazione è anche perché abbiamo continuato a votare persone che non sarebbero state degne nemmeno di amministrare, non dico un condominio, ma la biancheria di casa.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: