Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

sabato 3 febbraio 2018

Raggi: colpevole!


Oggi titoli di noto tg nazionale, edizione dell'ora di pranzo.. ben due sono dedicati ai #5telle ...
Uno per dire Vaccini: "Raggi contro il governo"....Da una parte la posizione del consiglio comunale capitolino che decide (saggiamente, a occhio) di non discriminare i bambini in base alla avvenuta o meno vaccinazione, dall'altro il governo che risponde, agitando la bacchetta, "non si scherza sulla pelle dei bambini", come se Raggi o i 5 Stelle amassero far male ai bambini o giocare con la loro salute.... Più che altro converrebbe e sarebbe carino fare analisi più mature, e distinguere fra l'indubbia utilità dei vaccini da un lato (pur con il rischio non infimo di reazioni avverse, le cui procedure di segnalazione sono applicate male e raramente) e, dall'altro, l'inopportunità di una legge fatta male e in fretta, che impone prima 12 poi 10 vaccini, con tempi ridicoli, e prevedendo all'inizio sanzioni assurde per chi non avesse rispettato l'obbligo, e pretende poi che tutta la procedura possa filare regolarmente con il pochissimo tempo a disposizione, il che ovviamente non è avvenuto.. Non parliamo poi dell'opacità che caratterizza a volte i rapporti tra chi parla di scienza, chi dà consigli, chi prende decisioni politiche e.. le industrie farmaceutiche, E non parliamo nemmeno dell'arroganza con la quale gli esperti spesso esprimono il loro punto di vista scientifico, confondendo l'aspetto medico con quello politico e cioè l'indubbia utilità del vaccino con gli immensi pasticci che i politici sono riusciti a fare muovendosi in modo grossolano e opaco, e pensando che un'imposizione dall'alto posso avere più effetti di campagne informative capillari e serie...non si riesce a capire che le persone non sono tutte idiote (anche se a giudicare dai risultati delle elezioni verrebbe generalmente da pensarlo) e amano i loro figli per cui si otterrebbero risultati sicuramente migliori informandole in maniera coscienziosa e completa, sia degli indubbi e grandissimi vantaggi dei vaccini, sia dei loro non inesistenti rischi, piuttosto che facendo leggi imposte dall'alto, frettolose, raffazzonate e che prevedono pure sanzioni lunari come quella della sospensione della patria potestà per chi non ottempera, sanzione poi eliminata vista la sua assoluta assurdità.

Secondo titolo... problemi in casa 5 stelle (aridaje) con le candidature... e qui c'è il riferimento al candidato che si dice viva in una casa dell' Ater in affitto a 7 euro, eccetera... Naturalmente non si fa mai riferimento al fatto che le liste degli altri partiti sono strapiene di transfughi, pregiudicati, indagati o a vario titolo impresentabili, nonché incapaci certificati (e dico certificati perché avendo già governato hanno già dato fornito prova indubbia della loro assoluta incapacità, che è quindi un'incapacità diversa da quella solo presunta degli eventuali futuri governanti a 5 stelle), ma si preferisce concentrare l'attenzione su singoli casi teoricamente problematici del Movimento, senza neppure rimarcare, fra l'altro, la fondamentale differenza per la quale nel caso degli altri partiti uno scandalo del genere non porta a nulla, mentre nel caso dei 5 Stelle porta automaticamente all'esclusione del cosiddetto impresentabile... Ma anche qui si tratterà forse di analisi troppo mature e profonde ed equilibrate ed imparziali per poterle pretendere dai media nazionali, e cioè da media che per una buona metà sono diretta emanazione di una delle parti in gioco e per l'altra metà sono completamente asservite, spesso pure auto-asservite, all'altra grande parte in gioco?

Ciliegina sulla torta la segnalazione di un amico che abita in una città governata da anni dagli orribili pentastellati (compiango davvero il mio amico Aldo) che mi dice che sempre al telegiornale di pranzo si fa riferimento alla morte di uno sfortunato senzatetto e, con un lungo giro di parole, lo si mette in collegamento, sia pure indirettamente, anche qui con la Raggi che, ormai è noto, possiamo tranquillamente considerare come la causa principale e a volte secondaria, diretta e a volte indiretta, di tutte le tragedie principali di questo paese e anche dei mali della nostra esistenza... In sintesi il discorso era: se il senzatetto muore è colpa del degrado, e su questo non ci sono dubbi, aggiungo io... e se a Roma c'è il degrado è colpa della Raggi (questo non so se lo ha detto il giornalista o se si riferiva al senso della posizione del PD nel consiglio comunale), quindi è evidente che la colpa della morte del senzatetto è una indiretta ma chiara emanazione delle responsabilità pentastellate.. In ogni caso tutto quello che avviene a Roma oggi è responsabilità della Raggi, certo, in quanto sindaco è così, volendo estremizzare... in un certo senso anche se piove è colpa,della Raggi, ma così come nei decenni precedenti era responsabilità dei governi di destra e di sinistra che si sono succeduti e che hanno prodotto scempi inenarrabili, sui quali la stampa non ha mai posto particolare attenzione... perché, occorre ricordare sempre questo fatto importantissimo, se i media avessero fatto nei decenni passati lo stesso coscienzioso lavoro (o anche una decima parte) che stanno, a volte (e cioè con particolare riferimento a 5 stelle), facendo oggi, Roma non sarebbe sicuramente arrivata a trovarsi nelle condizioni disastrose in cui si trova oggi, dalle quali certamente non è in grado di risollevarla in poco tempo un movimento nuovo, non compromesso col passato, volonteroso e con idee buone, con parecchi pregi e con diversi difetti (perché non sono tanti ma è innegabile che ci siano)... non lo sarebbe neppure se fosse formato da elementi di origine semi-divina... figurarsi così dato che parrebbe proprio che il M5S sia formato da... esseri umani.
Per il 4 marzo sono in attesa che si presenti agli elettori un partito di androidi, così finalmente non avremo più dubbi su chi votare... anche se a ben vedere un robot fa quello che gli dici e quindi anche qui si porrebbe il problema che a costruire gli androidi e a programmarli sarebbero sempre esseri umani.

Come vedete non se ne esce... il che non vuol dire che è meglio stare a casa il 4 marzo, perché sarebbe come, di fronte a un cinema in preda alle fiamme, decidere di continuare a stare seduti a guardare il film solo perché entrambe le uscite di sicurezza non ci convincono granché per la loro fattura architettonica. Una scelta va fatta e, se proprio non riusciamo a individuare l'uscita di sicurezza che più ci aggrada, forse, viste le fiamme, sarebbe il caso di inforcare e in fretta quella che meno ci dispiace...

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: