Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

giovedì 28 luglio 2011

Ci avete rotto le palle, siete indegni

Io non so cosa ne pensate voi, e nemmeno mi interessa più di tanto: fra di voi c'è anche chi ha votato per anni decine di delinquenti, secessionisti, bugiardi conclamati e razzisti, quindi figurati un po' se mi interessa il parere di questi elettori campioni della stronzata. Perciò dico la mia e basta: ne ho le palle piene di questi leghisti imbecilli con la cravattina verde e il cervello a spasso che da anni fomentano odio, seminano zizzania, calpestano la Costituzione (sulla quale hanno giurato), operano per la secessione, agiscono e parlano da razzisti, predicano bene (nemmeno tanto per la verità) e votano le leggi ad personam, si riempono la bocca di roma ladrona e poi magnano più degli altri, si puliscono il culo con la nostra bandiera, cercano di dividere l'Italia. Per una roba così in Jugoslavia hanno finito per massacrarsi. Adesso la vergognosa buffonata dei ministeri al Nord. Basta con questi idioti da noi stipendiati. Questi sono atti eversivi, che ci fa certa gente sulla poltrona di ministro o su quella di deputato dell'Italia unita?? Meritano solo calci in culo. Se sono contro l'Italia unita restituiscano tutto il denaro italiano che si sono intascati come deputati di un paese che non riconoscono e si mettano a fare gli eversori da comuni cittadini: troppo facile parlare a vanvera e poi intascarsi la mega indennità da parlamentare, o, per esempio, mordere un poliziotto alla gamba ed essere per questo condannato in via definitiva e poi chiedere pene durissime per chi protesta perchè non vuole che la TAV distrugga la sua valle (vero Maroni?). Ci avete rotto le palle, Bossi e banda. Fate ridere i polli, ma siete anche pericolosi. Come cittadino italiano io sono offeso e indignato. Voi (che siete i miei dipendenti) mi danneggiate, non mi rappresentate, usurpate il vostro titolo, agite nell'interesse contrario a quello per cui dovreste, venite meno agli impegni presi, tradite i vostri giuramenti, compromettete il mio nome, il mio paese, il mio presente e il mio futuro: siete indegni del ruolo che ricoprite, è l'ora che ve andiate al diavolo. Vi licenzio. E' abbastanza chiaro o serve il disegnino, e lo chiedo per esempio a quel campione fra di voi che sottoscrive le idee (al netto della violenza eh, sia chiaro: che stronzata, come se si potesse dire: mi piaceva Hitler, al netto dei lager) di quel bestiale decerebrato sanguinario che ha ucciso cento innocenti a Oslo per dar retta alle sue idee di merda di cristiano fondamentalista (e poi dicono dell'Islam).

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: