Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

domenica 26 febbraio 2012

Caro Berlusconi, ti dico una cosetta

Caro Berlusconi, miglior premier degli ultimi 150 anni, cittadino più perseguitato del sistema solare, ti dico una cosetta: non sei stato assolto. So bene che lo sai, come lo sanno i tipi che ti circondano. Ma molte persone, che si informano solo attraverso i media di regime o quelli volontariamente servi, non lo sanno. Sei stato prescritto, non assolto. Non è la prima volta. Altre volte poi te l'eri cavata perchè il fatto non era più previsto come reato grazie a una tua modifica legislativa su misura, non per non averlo commesso (es: io rubo di domenica, poi faccio approvare una legge che depenalizza il furto nei festivi, indi vengo assolto). Nel caso Mills, i giudici del precedente processo hanno concluso che Mills è stato corrotto da te, quelli di questo processo (leggeremo le motivazioni) hanno concluso che hai corrotto ma che non sei condannabile per prescrizione. E se la prescrizione è intervenuta prima della condanna è solo perchè tu hai accorciato i suoi termini con una legge ad hoc e hai allungato i tempi con due cosucce incostituzionali poi dichiarate tali presentate al solo e unico scopo di dilatare la durata del processo (il pateracchio "lodo" alfano e il legittimo impedimento). Inutile che Belpietro, Ghedini, Longo, Gasparri, Cicchitto, Bondi e compagnia brutta ci prendano bellamente per il culo con le loro dichiarazioni lunari, i fatti sono quelli che ho appena ricordato.

Un uomo che intenda ricoprire cariche pubbliche ha, fra gli altri, il dovere di:
-comportarsi secondo decoro e dignità;
-rispettare le istituzioni;
-agire per il bene pubblico;
-osservare le leggi;
-non avere comportamenti legali ma eticamente inopportuni;
-non mantenere situazioni che lo pongano in conflitto di interessi, anche quando la legge non lo vieti;
-non presentare nè permettere che si approvino leggi o misure che avvantaggiano direttamente o indirettamente anche o solo lui e i suoi affari, oppure farlo ma dichiarare che non ne fruirà;
-dimettersi da ogni incarico se rinviato a giudizio;
-rinunciare alla prescrizione al fine di far accertare pienamente la sua innocenza, perchè non può gestire la cosa pubblica una persona su cui penda anche solo il sospetto che abbia corrotto un testimone o un giudice o favorito la prostituzione minorile.

Non vedo fra questi un solo punto che tu non abbia una o più volte violato.

Se non è vero che hai accorciato la prescrizione per poterti salvare le chiappe ma che lo hai fatto perchè così andava fatto nell'interesse di tutti, avevi e hai un modo per dimostrarlo: rinunciarvi.
Se non è vero che hai presentato lodi e lodetti solo per tirarla in lungo e sfuggire al giudizio di un tribunale, avevi e hai un modo per dimostrarlo: rinunciarvi.
Se sei sicuro di essere innocente nel caso Mills, avevi e hai un modo per dimostrarlo: rinunciare alla prescrizione e farti giudicare nel merito come un normale cittadino. Perchè io posso anche vivere tranquillo senza sapere se il mio vicino di casa ha corrotto un testimone o frequenta minorenni "consenzienti", ma non sono tranquillo se tale sospetti pendono su chi decide del mio paese, della mia vita, del mio futuro.

Il punto e' che per il tribunale sei colpevole, sebbene non punibile per intervenuta prescrizione. Inoltre ti sei sempre comportato da colpevole. Almeno risparmiarci la rottura di palle di certe dichiarazioni beffarde e false come Giuda, tue e dei tuoi amici.

Ora puoi concentrarti sugli altri processi che hai in corso. Forse sarai assolto, forse sarai condannato. Di sicuro, se non torni premier, non sarai salvato da un mezzuccio di nuova fattura (esclusi quindi quelli ancora operanti e che hai disseminato sul terreno in questi anni di "buon governo").

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)
Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: