Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

lunedì 16 luglio 2012

Suor Bindi e l'ultra' del Colle

Ho sempre pensato e detto, fino a poco tempo fa, che avrei visto di buon occhio Rosy Bindi come premier. Una donna capace, onesta, equilibrata. Lo so, con i buffoni al potere anche un cerebroleso sarebbe stato auspicabile alla guida del paese, ma non era questo il punto: pensavo davvero fosse una delle migliori scelte, dato il panorama s'intende, che in Italia fa piuttosto pena. Aggiungevo solo: ha un difetto, è troppo cattolica (si puo' essere "troppo cattolici"? No. O lo si è o non lo si è. Ma in un paese in cui ce ne saranno diecimila ad essere ottimisti, la licenza è permessa). Ma insomma, quell'altro rubava, puttaneggiava, mentiva, golpava, tramava, insozzava: non era il caso di fare i pignoli.

Purtroppo il difetto della Bindi non è quello di essere cattolica (uno, nel suo intimo, puo' essere quel che gli pare) ma quello di inquinare la sua azione politica con le idee dei cattolici, e questo è inaccettabile: lo Stato è laico e tutte le persone sono uguali e devono avere pari diritti, cattolici e atei, omosessuali ed etero, bianchi e gialli. La religione cattolica conta quanto l'ultima confessione al mondo. Anche la Bindi fa l'errore di tutti i cattolici: vuole farci vivere come desidera o come pensa sia giusto vivere lei. Oppure, fate voi, non vuole scontentare baciapile, vescovi e papa. Pertanto, per quanto mi riguarda, può continuare a fare quel che fa nel PD, un partito che se ne trovate uno piu' ridicolo siete in gamba. Per fare il premier occorre essere liberi da pregiudizi, mi sembra una conditio sine qua non.

Ma ci pensate? Nel 2012 stanno ancora a discutere se i gay devono avere pari diritti o no. Fanno pena. Fanno schifo. Precisato che faceva schifo discuterne pure un secolo fa, sia chiaro. E dall'altra parte ricandidano Papi bello; al centro l'eterno Casini che fece da palo per anni e anni a questa banda salvo poi dissociarsene e parlare da anni di grande centro. Speriamo che Grillo prenda il 40%, meglio essere governati da giovani inesperti e impauriti ma competenti e onesti che da questa marmaglia di destra, centro e sinistra che ci succhia il sangue da decenni e si fa i cavoli propri facendo finta di pensare al bene del paese.

Quanto alle piccate e fintamente scandalizzate reazioni del Palazzo alle parole di Grillo (che ha beffardamente insinuato che Rosy Bindi non ha mai avuto problemi a regolarizzare il rapporto con l'amore della vita perché non ne ha mai avuto uno) mi fanno un po' ridere. Certo, Grillo ci è andato giù duro, molto duro. Ma davvero un partito che ancora discute SE concedere a tutti gli uomini pari diritti ha diritto ad essere trattato coi guanti? No. Quello che non hanno fatto per i non eterosessuali, da quando avrebbero potuto a oggi, è di una gravita' inaudita, che volete che sia una feroce battuta di Grillo. Come al solito, si fissano sulle battute per svicolare dalle questioni: è il marchio di fabbrica del piddi'.

Sicchè Grillo sarà un burino, un maschilista e pure un po' volgare, ma quando il PD offre spettacoli simili fa pena. E, purtroppo, il PD decide della nostra vita, Grillo (che non si candida, ricordiamolo) no. Per ora no.

La chiusa la merita Napolitano, il nostro Presidentisssimo tifosissimo degli Azzurri che sta facendo di tutto per non far emergere quello che c'e' in alcune intercettazioni che lo riguardano, o almeno questa è l'idea che dà il suo comportamento. Credevate che il Colle fosse immune da certi giochetti che definire poco trasparenti è un eufemismo? Credevate male. Da quando, assecondando il volere dell'Europa impaurita, ha oliato la caduta del Papi è diventato un eroe e tutti hanno finito per dimenticare che "firmetta" ha siglato negli anni un bel po' di leggi paccottiglia senza fiatare, adducendo a volte giustificazioni paradossali. Certo, il ricorso viene fatto nel supremo interesse della Presidenza, mica nel suo personale; e noi ci crediamo. Però, scusa, per toglierci i dubbi, perchè non fai ricorso, lo vinci e poi, di tua spontanea volontà , non fai pubblicare quell famose intercettazioni? In questo modo tuteli le prerogative della tua carica e contemporaneamente fai chiarezza. Sempre queste benedette intercettazioni e sempre questa volontà di farle sparire...
Il papa, per caso, usa un cellulare? Avvisatelo per favore.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ho visto che ha ripreso la sua attività il blog pensieroliberale del cannocchiale.Un altro reazionario reazionario resuscitato dalla riapparizione la del Cainano.

mauroarcobaleno ha detto...

ho visto:-) e ha esordito con una balla fresca di conio. grazie per la segnalazione, nn ci andavo da un po'