Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * FONTI *


.
Se trovi interessante quel che scrivo non sai cosa ti perdi su Twitter e Facebook.
Se non mi trovi interessante, lo accetto, ma hai un problema! :-)

sabato 17 marzo 2018

I mantra dei renziani travolti dal voto

Ho letto oggi un'interessante risposta all'idiozia che i renziani ripetono da giorni ("gli elettori hanno deciso di farci stare all'opposizione").
Quindi chi è andato a votare PD domenica 4 marzo (che coraggio, a proposito...) lo ha fatto col proposito di non far vincere il Pd?
Oppure chi ha votato Pd sapeva già che il Pd si sarebbe fermato al 18 e rotti?
Bastano queste due osservazioni per certificare l'idiozia dell'affermazione che assieme a quell'altra ("l'ingovernabilità è figlia del No al referendum del 2016") i renziani (e spero solo loro, all'interno del Pd) ripetono da giorni come un mantra ossessivo.
La nostra è una repubblica democratica multipartitica e la legge elettorale (pessima e scritta dal Pd) è di fatto proporzionale. Questi (che, ripeto, l'hanno scritta e imposta con otto fiducie) ragionano ancora col maggioritario. Come affermato da Palombi, in una repubblica come la nostra e con una legge elettorale proporzionale chi si pone all'opposizione a priori, senza cercare di fornire il suo sincero apporto alla formazione di un governo, adotta un comportamento non solo certamente infantile, vendicativo e irresponsabile, ma anche eversivo. E nel 2013 il M5S non fece proprio per niente la stessa cosa (terzo mantra di chi falsifica la storia), e anche se l'avesse fatta (e non l'ha fatta), devi per forza ripetere un errore altrui?

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: