Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

venerdì 4 settembre 2015

Oggi Alizée compie 2 anni, ma non lo sa

Oggi Alizée Doria Primavera compie 2 anni, ma non lo sa.
Del resto, ha ancora più nomi che anni.
Non sa quasi nulla.
Ho calcolato che non sa il 99,99999998% delle cose che saprà. Forse il 99,99999999%.
Come l'ho calcolato? E' bastato togliere 4 cazzatelle dal 100%.
Infatti è felice.
Non sapere è la prima e sicura condizione della felicità.
Non sa che si nasce e che si muore. Non sa che si soffre (quattro colichette e due vaccinazioni a parte) e che la vita è dura e che siamo noi che dobbiamo cercare di dare un senso a un flusso che di suo senso non ha. Non sa che ora tutto va bene e fra due minuti tutto può andare malissimo; o anche continuare ad andar bene.
Ha sua madre e suo padre. Si illude di poterli avere per sempre. Ha la pappa. I cartoni. I giochi. Il parco e gli amichetti. Fa la cacca. Dorme e prende ancora il latte, la sera e la mattina. Il suo presente è fatto di amore e di piacere, di coccole e risate, di corse e di capricci; il futuro non sa cos'è, del passato non si cura: del resto ne ha poco, per il momento.
Ti guarda negli occhi come mai più ti guarderà. Ha solo fiducia, amore. E' limpida nel cuore e negli occhi.
Non teme nulla, se non forse quando non vede per un attimo mamma o babbo, ma non sapendo cosa di male può succedere loro, non può esserne realmente preoccupata.
Non ha responsabilità, preoccupazioni, rimorsi, rimpianti, dubbi: nemmeno sa cosa sono.
Piange spesso, ma sono temporali che subito il sole di un sorriso scaccia via.
La vera felicità è questa: quella dei primissimi anni. Non tutti i bambini sono così fortunati, è ovvio. Ma, anche in contesti peggiori, se hanno comunque da mangiare e almeno una persona che si occupa di loro con amore, sono comunque felici come mai lo saranno più nella vita.
Non sanno però di essere felici, e questo fà sì che essi possano godere di questo stato ma non appieno. E comunque non si ricorderanno di esserlo stati, se non vagamente.
Per il resto della loro vita, la felicità sarà una conquista da ottenere; spesso non ci riusciranno, se non per brevi insuperabili attimi; e quando si chiederanno se sono felici avranno già la prova che in quell'istante non lo sono.
Dite che è una visione pessimista della vita?
Non mi avete mai letto quando sono pessimista.
Buon compleanno a questo piccolo progetto di donna.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: