Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

sabato 13 agosto 2016

Ancora sui padroni di cani, ahimé

In questo periodo leggo di tanti casi di cani che azzannano bimbi.
A me non interessa sapere se il bimbo ha fatto qualcosa o no (nell'ultimo caso per esempio par proprio di no).
Noto che nessuno si indigna.
Parliamo di cani che ti assaltano con ferocia e spesso senza ragionevole motivo, che ti prendono alla
testa, alla gola, alla bocca, sull'occhio, che ti mandano al creatore o ti sconciano orrendamente. Spesso le vittime sono bambini.
Ma i cani godono di un buon ufficio marketing presso la specie umana: quella che sarebbe dovuta restare una sana alleanza tra l'essere umano e un animale fedele, intelligente e servizievole (come quella coll'asino, col cavallo o con la mucca, molto più utili fra l'altro) è diventata una patologia.
Cani di media stazza in 70 mq, spese folli per cibo, veterinari, etc, maleducazione nell'imporre ad altri il proprio animale (avere un cane non è un diritto e comunque non deve arrecare disturbo a nessuno).
Persone che sono incapaci di badare a se stesse e che hanno un cane. Persone che non sono in grado di badare a un figlio e che hanno un cane. Persone che lo prendono e poi si stufano, e lo abbandonano, o lo trattano male (non farlo passeggiare abbastanza o tirarlo per il collo quando fa il giretto e vuole annusare ovunque è maltrattarlo).
Nella città in cui vivo per esempio non esiste in centro un parco per bimbi propriamente detto, con due giochini etc. ma solo una piazza "adibita" a zona bimbi (l'area prevista è comunque invasa da cani anche liberi).
Per il resto solo asfalto.
Ma esiste un'area sgambatura cani: follia.
Ma il guinzaglio? E soprattutto la museruola???
Io sono contrario ad avere cani con bimbi, ma è una mia opinione. Ho valutato i vantaggi (molti) e gli svantaggi (forse di meno, ma pesanti): e ho deciso per il no.
E' indubbio che un cane è imprevedibile, come e più di un uomo. Questo nessuno puo' negarlo.
E' un animale. Uno di quelli che mi piacciono di più, dopo la mucca.
Caruccio, fedele. Lo abbiamo addomesticato. Ma resta un animale. Il cui habitat non è un appartamento.
E che non può ruzzolarsi tutto il giorno a terra con neonati o bambini: la situazione è per definizione rischiosa.
Avere un cane senza un giardino è sempre, ripeto: sempre una forzatura.
Spessissimo si incontrano cani senza padrone che girano per la città. Spesso col padrone ma senza guinzaglio. Museruola? Ahahaha.
Marciapiedi zeppi di deiezioni, muri, pali e pneumatici bagnati.
Le frasi ma è buono, non farebbe male a una mosca, non ha mai fatto male a nessuno sono frasi idiote: un cane non fa male a nessuno finché non lo fa. Come tutti. E lo dice uno che metteva la mano in bocca a un cane, non mio: mi fidavo, ma decidevo io di fidarmi, non lo decidevate voi! Non ditele certe frasi, fate pena.
Se tu hai un cane non devo calpestare il suo regalino, io; non devo essere costretto a prendere in braccio mia figlia, io; non devo temere per la sua incolumità, io. Non mi devi scassare le cosiddette perché tu hai un cane. Perché allora io prendo una tigre e poi la porto in centro (col guinzaglio eh): è buona, non ha (ancora) sbranato nessuno. Oppure compro un gallo che alle 5 tutte le mattine ti impedisce il sonno. O mi doto di un termitaio.
Ci vuole rispetto.
E l'amore per gli animali non deve diventare né patologia né mancanza di rispetto per gli esseri umani, che vengono sempre prima degli animali, e chi non la pensa così ha seri problemi.
Fra l'altro se il tuo cane fa del male a un terzo, spero tu sia assicurato. E in ogni caso ti si apre un tunnel di cause, risarcimenti e spese che nemmeno ti immagini: pensaci bene prima di non usare guinzaglio e museruola, rovini qualcuno e ti rovini da solo.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: