Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

domenica 14 agosto 2016

Crimea, Putin scalda i motori

Putin ha voglia di menare le mani, d'altra parte chi ha tante armi da parte ogni tanto deve usarle, è normale, un esercito si intristisce se fa sempre esercitazioni, e le armi invecchiano, e non hanno mai verifiche sul campo. La guerra invece rivitalizza un paese, rinfocola l'orgoglio nazionale, stimola l'economia e nel caso in cui si concluda con la conquista di un territorio offre nuove possibilità di sviluppo. Il leader che mostra i muscoli vede rinsaldata la sua leadership e incrementato il suo consenso, il paese dimentica i problemi interni di crescita economica insoddisfacente e forte disuguaglianza sociale e si compatta per far fronte al nemico esterno che qualcuno si è inventato. La guerra è un toccasana, tranne che per quelli che partono in divisa e tornano in un sacco nero. La stessa logica sta dietro le cosiddette missioni di pace che sono in realtà illegittime ingerenze in un paese straniero effettuate al solo scopo di difendere interessi economici anche a scapito di vite umane. L'uomo ha sete di sangue, solo che adesso le chiama missioni di pace.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: