Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

martedì 24 aprile 2012

I piccoli idioti che lanciano piccoli dardi ai passanti

Girano per Milano un paio (o più) di idioti che da tempo sparano piccoli dardi da un auto bianca e colpiscono i passanti. Se trovate le foto dei dardi su internet vi accorgete presto che tanto piccoli non sono e che comunque non è piacevole essere colpiti, anche fosse sul culo (e se poi sbagliano mira e
prendono il viso? -senza contare i tanti che hanno una faccia come il sedere). Reato, ragazzata, bravata?, si chiede l'articolista. E fa notare che gli idioti sterilizzano gli aghi in modo da evitare infezioni, sicchè essendo i giorni di prognosi zero o giù di lì non si vedranno contestare il reato di lesioni ma al massimo quello di lancio pericoloso di oggetti, per il quale nemmeno c'e' l'arresto, se non ti beccano col sorcio in bocca. Hanno colpito giovani e anziani, alla caviglia, al ginocchio, e animali in gran numero. Forse hanno lasciato qualche traccia al momento dell'acquisto dell'attrezzatura, forse sono proprio idioti benchè accorti. E non parliamo del possibile effetto di emulazione: quando c'è da imitare una stronzata si forma subito una fila. D'altra parte prendiamo i boss mafiosi dopo 40 anni di latitanza e non acciuffiamo un ladro d'auto o un topo d'appartamento se non per caso, sicchè possiamo pretendere che le esigue forze dell'ordine, ridotte all'osso da governi nel peggiore dei casi ladri nel migliore miopi e taccagni, scatenino l'inferno per dare la caccia a due sfigati con la cerbottana in mano e pochi neuroni fra le orecchie? Io so solo che se presi non andrebbero condannati, ma solo fatti correre e colpiti con gli stessi dardi, proprio su culo gambe e piedi, per almeno cento volte a testa. Nessuna punizione potrebbe essere più deterrente, e poi sai che spettacolo? Aperto al pubblico (0,50 euro il biglietto), a sparare possono candidarsi le vittime, oltre a un certo numero di tiratori scelti, per evitare troppi colpi a vuoto. Solo a pensarci mi brillano gli occhi. Ora immaginate un po' cosa avrei in mente per chi sporca statue e e muri con scritte che nemmeno una scimmia cerebrolesa o per chi fa i 160 sull'autostrada...

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: