Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

venerdì 16 settembre 2016

Una distinzione sottile ma fondamentale; anzi, nemmeno tanto sottile

Ecco perchè non sempre un politico indagato deve dimettersi. In questo caso era in corso un'indagine, non c'era ancora il rinvio a giudizio, il reato non sarebbe stato grave e, soprattutto, l'indagine, era nata da un esposto di un senatore Pd. Sarebbe troppo facile far dimettere uno con un esposto (non parlo di questo caso, ma in generale). Altre volte, invece, potrebbe non servire nemmeno un'indagine per pretendere che un politico si dimetta. Esempio? Un'intercettazione che rivela in modo inequivocabile un suo comportamento eticamente ancorchè non penalmente insostenibile.
Questa distinzione non l'ha chiara (o fa finta di non averla chiara) quasi nessuno.
Il caso del sindaco di Parma ci serve per fare questa precisazione.

Teatro Regio, il gip archivia Pizzarotti
http://corrieredibologna.corriere.it/bologna/notizie/politica/2016/16-settembre-2016/nomine-teatro-regio-gip-archivia-pizzarotti-240903783543.shtml

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: