Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

sabato 24 settembre 2016

VAR

La VAR o moviola in campo, che quest'anno partità a livello di sperimentazione anche in serie A (ogni settimana due soli match), così come è strutturata è ovvio che non va bene.
Tanto per dire: puo' essere attivata solo dall'arbitro in campo, che quindi può ignorarla in certi casi.
La moviola in campo, pensata in modo tale da non riguardare tutti gli aspetti del gioco ma solo 5 o 6 ben definiti, e pensata anche in modo tale da non creare ssospensioni del gioco e del giudizio superiori a pochi secondi, per essere equa dovrebbe contemplare questi principi guida, perlomeno:
-le immagini di cui dispongono gli arbitri in cabina devono essere poi girate a tutte le tv
-queste immagini devono essere riprese e gestite da ente terzo
-l'intervento della moviola in campo deve essere a richiesta di uno dei due team o di entrambi (per un numero di volte prefissato) e non solo dell'arbitro.
E poi, di grazia, mettiamo anche i time-out. Uno per tempo a testa (se attivato), durata anche solo 60'', mai negli ultimi 10'. Se poi facciamo pure il tempo reale, fermando il gioco solo per alcuni definiti episodi (es: barella in campo; sostituzione; rigore) facciamo 31 e non solo 30.
Riusciremo a vincere la resistenza delle cosiddette grandi squadre all'introduzione di una VAR degna di questa nome?

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: