Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

martedì 2 maggio 2017

Cori razzisti

I cori razzisti sono il misero frutto di persone idiote che con lo sport non hanno nulla a che fare. Ma interrompere una partita, squalificare una società sportiva, abbandonare il campo se presi di mira è ingiusto, inutile, anzi controproducente. Significa punire chi non c'entra nulla colpendo nel mucchio e dare importanza a episodi che non dovrebbero averne e potere a gente che dovrebbe star lontana chilometri da qualsiasi evento di sport. Ecco perché secondo me è giusto squalificare Muntari e assolvere il Cagliari. Se vogliamo far le cose come vanno fatte, individuiamo chi ha fatto i cori e daspiamolo 5 anni. Altre misure, spesso invocate sarebbero il trionfo di una scema ipocrisia: diamo il potere a cento imbecilli di mandare all'aria un match? Hanno mai rinviato una partita o squalificato un campo perché si metteva in dubbio la fedeltà del direttore di gara, per definizione cornuto? I mononeuronici sono pochi e noti. In alcune piazze sono di più, in altre di meno. Quando si vorrà davvero tenerli fuori dai sacri templi del calcio, sarà facile farlo; finora non si è mai voluto.


autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: