Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * FONTI *


.
Se trovi interessante quel che scrivo non sai cosa ti perdi su Twitter e Facebook.
Se non mi trovi interessante, lo accetto, ma hai un problema! :-)

martedì 22 settembre 2020

E uno cosa deve fare?





I 5stelle in massa non li votano (sono al 33, ma di più non faranno mai, sono un movimento da 15-20 max) perché Italiano ha scarso spirito critico, si fa influenzare, ha scarsa memoria storica, è individualista e campanilista ed è più conservatore che progressista e perché è dura conquistare le masse se il 90% dei media e dei gruppi di potere ti fanno la guerra ogni giorno: i mezzi di comunicazione influenzano le coscienze, se non sai tutto e bene non puoi decidere bene della tua vita, non puoi esprimere un voto consapevole.

La sinistra governa meglio della destra, oltre ad avere quadri valoriali di riferimento accettabili, ma non ha stimolo a migliorare e spesso ha fatto e fa cose che ti chiedi se è di destra. La sbornia renziana è stata devastante e potrebbe ripetersi, l’opposizione a Papi per lo più finta, e adesso va benino ma non bene. Non è abbastanza sinistra, non lo è mai stata. Spesso la scegli per disperazione.

La destra è invotabile, per demeriti conquistati sul campo e per altri motivi che riguardano i valori fondamentali.

Il voto di bandiera a partiti dell’1-2% è nobile ma a livello pratico non incide e spesso è autolesionista (manda avanti chi peggiorerà le cose, già non ottimali). Quindi sei fiero del tuo voto ma finisci sotto un ponte e/o vedi il tuo Paese morire.

Astenersi è stupido.

Cosa deve fare uno? 
Uno che non ha rendite o patrimoni di rilievo, intendo? Che non è bianco e etero e giovane e sano e con lavoro sicuro e finanze solide? O con conoscenze utili? E che deve/vuole vivere e non sopravvivere, con i suoi diritti garantiti?

Ditemi voi cosa deve fare.

E’ ovvio che , ora come ora, vota i 5stelle e, nelle occasioni in cui il voto stellato finirebbe per favorire la destra, sceglie gli alleati di sinistra.
E’ una scelta legittima, sensata, vitale. 
Tutti sono votabili, purché non fascisti o corrotti.

I ragionamenti più fini li lasciamo a chi ha la pancia piene, o entrate da 2-3 mila euro al mese in su e nessuna preoccupazione per sé e i suoi cari. O a chi si illude di potercela fare sempre solo perchè ora sta sopra la linea dell’acqua.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: