Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

giovedì 6 maggio 2010

Pensieri di fine stagione

Facevo zapping ieri sera quando un pensiero mi ha incuriosito per una decina di secondi: Totti sta giocando la finale di TIM Cup (la Coppa Italia, per chi ancora non si è bevuto il cervello scambiandolo per uno yogurt) con indosso una maglia (quella della Roma) con sponsor WIND, senza contare che è il testimonial principe della VODAFONE. Secondo me poi, sotto sotto, telefona con la TRE.

Già che parliamo di Totti, il suo calcione a Balotelli rientra in quei comportamenti che se attuati da un comune mortale potrebbero con facilità essere definiti gratuitamente violenti e completamente idioti, ma che, quando vedono come protagonista un calciatore, vengono sempre giustificati con termini quali trance agonistica, tensione della gara, ecc. L'uomo stanco cerca la rissa, diceva Seneca. Il calciatore in campo perde la testa, aggiungo io.

Certo è che Totti non è l'unico socio di questo club di calciatori che d'un tratto perdono la testa (o che mai ce l'hanno sul collo): che ne dite di Balotelli e delle sue mille inaccettabili stronzate? O della non eccelsa sportività di Mourinho, di Materazzi, di Gattuso e di tanti altri? Ma, dico io, perchè scandalizzarsi così tanto... accettiamo le frasi gravissime di Mourinho nel dopopartita di Roma (e lui nemmeno ha la scusa della trance agonistica o dell'immaturità tipica del campione ventenne o trentenne, nè quella di essere deluso per la sconfitta, dato che ha vinto), accettiamo i gestacci e le insensatezze di ventenni strapagati e straviziati, accettiamo che una squadra non ce la metta proprio tutta in una partita decisiva per le sorti dello scudetto di altre due, e via!... che sarà mai l'ennesimo stupido, violento, insensato ed ingiustificabile calcione del campioncino nervoso di turno? Proprio vero che l'italiano è campione nello scandalizzarsi per cinque minuti.

Ci resta Lippi, che secondo me fa le convocazioni leggendo l'oroscopo: vi intravedo la stessa logica, e scusate se ho usato una parola così impegnativa.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui.Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mailSe vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


2 commenti:

Veneris ha detto...

Il problema non è tanto il gestaccio di Totti, ma il fatto che quando è stato espulso ed è uscito dal campo molti sullo stadio l'hanno applaudito e non solo in curva. Non c'è niente meglio del calcio che rispecchia lo stato in cui versa il paese........comunque sempre forza Napoli :))

mauroarcobaleno ha detto...

penso che nella mente un po' storta di qualcuno tutto quel che è successo dovesse essere la vendetta per quel che balotelli & c. avevavo fatto in occasioni precedenti (offese, gestacci alla curva etc)
chi segue quella logica non potra' capire i nostri discorsi