Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

giovedì 25 febbraio 2016

Mi fate pena

Care merde omofobe, retrive, razziste, cattoliche, integraliste di ogni integralismo che giocate con le vite degli altri, che negate i vostri diritti agli altri, che sputate sulla felicità degli altri e sul futuro dei loro bambini,

che dopo aver decretato che Ruby era la nipote di Mubarak, aver salvato dal carcere decine di vostri compari marci, aver brindato a mortadella e spumante fra i banchi di un'istituzione che non siete degni nemmeno di pronunciare per dar vita alla quale migliaia di persone hanno versato il loro sangue, aver cambiato casacca mille volte in cambio di soldi o poltrone, la storia vi sommergerà, butterà le vostre idee di merda e quelle di quegli Italiani che vi votano, sostengono e condividono nell'unico posto in cui meritano di finire: il cesso. Un tizio che ha piu' processi che capelli e uno che ha due elettori in tutto e di secondo nome fa Lodo hanno prevalso grazie a Renzi sulla maggioranza dei senatori che avrebbe votato facilmente la legge per intero. La legge approvata non è meglio di niente: è uno schifo, un'elemosina. Quando verrà il giorno, perchè verrà, eccome se verrà, care merdacce che ora sorridete con espressione idiota, cambierete idea come banderuole negando di aver mai detto, pensato, votato certe ignominie. Non meritate rispetto, né voi né le vostre idee puzzolenti, perchè voi non esprimete un'idea, voi discriminate, voi siete complici di un crimine contro l'umanità. Merita rispetto chi ha un'idea diversa dalla tua, non chi discrimina le persone e gioca con la loro vita in nome di un Dio che qualcuno si è inventato e di dogmi farlocchi come monete da tre euro. Vi consiglio di affittare un cervello che funzioni, magari qualcuno ne è rimasto sul mercato degli affitti, proprio accanto agli uteri.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: