Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

domenica 4 dicembre 2016

Referendum costituzionale

Oggi ho votato esattamente come avevo deciso più di un anno fa. Nulla in questo anno è emerso di decisivo e in grado di farmi cambiare idea, anzi sono stati sviscerati e vieppiù precisati i dettagli di una riforma pessima e pericolosa. Avrei votato così anche se Renzi fosse stato della mia stessa idea, perché sebbene io ritenga Renzi un pessimo politico e un danno per il paese, quel che oggi ho votato non è Renzi ma è questa riforma, illegittima,sbagliata, peggiorativa, pasticciata, confusa, pericolosa, scritta coi piedi da personaggi di assoluta ed acclarata incompetenza specifica e di dubbia onestà, sostenuta dal governo (che dovrebbe astenersi da una riforma costituzionale) col ricorso sistematico a menzogne colossali, trucchetti di bassa lega e capillare occupazione dei media.
Ho votato a tutti i referendum da quando ho diciotto anni e non ho mai sbagliato, laddove per sbaglio deve intendersi il capire da soli, dopo un giorno o dieci anni, in tutta onestà, di aver votato male.
Rispetto chi vota SI (se non lo rispetto è perchè era persona che già non meritava il mio rispetto ben prima del voto) ma non rispetto le ragioni di chi vota SI, che trovo pretestuose, incomplete, infondate, false, partigiane ("la voto perchè mi piace Renzi"), idiote ("proviamo a cambiare", "meglio di niente") o addirittura assenti (es: mi fa schifo ma la voto). 
Se vincerà il NO, sarò felice di aver salvato la nostra Costituzione dal più massiccio e pazzesco tentativo di stupro degli ultimi decenni; se vincerà il SI sarò comunque soddisfatto di aver votato NO senza macchiarmi le mani del sangue di questa imprescindibile Carta, sperando di non dover mai dire un giorno a chi oggi ha barrato la casella SI: "io ve l'avevo detto".
Spero, questa notte, di non scoprire che siamo passati da una Carta ben scritta e patto condiviso a una Carta scritta da analfabeti e patto che una fazione ha imposto alle altre.

#referendumcostituzionale

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: