Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * FONTI *


.
Se trovi interessante quel che scrivo non sai cosa ti perdi su Twitter e Facebook.
Se non mi trovi interessante, lo accetto, ma hai un problema! :-)

mercoledì 21 agosto 2019

Lega, un amore (?) infinito

Dico sempre di pensare male della LegaNord (oggi ripulitasi in Lega) dalla sua nascita. Non ho registrato le mie conversazioni politiche degli ultimi 30 anni (vorrei vedere), tuttavia sono sicuro di poter ritrovare lettere spedite e a volte pubblicate sui giornali che stigmatizzano tutto quel che si può stigmatizzare della Lega. Rimandendo al solo blog, che ho aperto alla fine del 2008 (con l'elezione di Obama), ecco cosa scrivevo 10 (dieci) anni fa...

----27 agosto 2009
Mentre l'ennesima strage di migranti in mare suscita sdegno e sgomento, su Facebook gli internauti leghisti si divertono a far sparire con un clic le barche con gli immigrati a bordo. Vince chi riesce a rimandare indietro più extracomunitari. Ogni volta che un barcone viene respinto, si viene avvisati con il suono di una campanellina. Si chiama "Rimbalza il clandestino", ed è un'applicazione sviluppata all'inizio di questa estate e disponibile sulla pagina ufficiale su Facebook della Lega Nord. Da qui può essere condivisa e pubblicizzata su ogni profilo.
Ad amministrare la pagina del Carroccio è il figlio di Umberto Bossi, Renzo, classe 1988, affiancato nell'opera da Fabio Betti, un altro leghista doc.

Che dire? Ogni volta ci si stupisce. E di cosa? La Lega da sempre ha atteggiamenti razzisti, violenti, xenofobi, secessionisti, antinazionali. E alura? Molti la votano e ciò sembra poter sanare tutto, in Italia, dalle leggi disumane contro i clandestini, alle proposte razziste tipo autobus per soli milanesi, alle azioni imbecilli tipo pulire con alcol i sedili del treno su cui si sono sedute alcune prostitute (vero, Borghezio mon amour?), al voler punire per legge clienti e prostituite e poi scoprirsi cliente di prostitute, al magnificare e omaggiare un tiranno sanguinario come Gheddafi. Dai ragazzi, è l'Italia degli anni duemila!
------------------

Per dire, eh. Io non cambio idea dalla mattina alla sera.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: