Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * FONTI *


.
Se trovi interessante quel che scrivo non sai cosa ti perdi su Twitter e Facebook.
Se non mi trovi interessante, lo accetto, ma hai un problema! :-)

mercoledì 11 settembre 2019

Avete incrinato le gonadi

E su qualunque sito web vai la solita menata fracassapalle dei cookie da accettare (bella legge del menga). E su Youtube: prova questo e prova quello, no grazie, nel caso ti chiamo io eh?


E su Google: accesso alle ore 11.11 del giorno 11, eri tu? Sicuro? Ma da Follonica? E come mai? Ma che, c'hai mica la ganza? Marpione che non sei altro! Comunque se eri tu tutto ok, saluta la tipa, se non eri tu, occhio, era qualcun altro!


E Tim che ti propone a notti alterne 3 giga in piu' a soli 3 euro, ignara del fatto che hai con loro un contratto da 50 GB e ne usi mediamente 10, o che ti propone kit super convenienti di 1000 sms quando ne fai al massimo 2 al mese perché hai Uozapp. E che devo fare, spamming, bombing o simili?


E poi,ovunque: aggiorna, installa, scarica, accetta, leggi le variazioni contrattuali, fa' un segno qui, metti una spunta qui e qui, fa' un saltino là, alza le mani, muovi la testa, strizza l'occhietto, dicci la tua, facci sapere, come te butta, eh li mortac*i tua...


E apri la casella di posta e trovi Sabrina che ti ricorda che dovresti vergognarti, la dottoressa Qualcosa che ti propone peni eretti in etermo o belli lunghi (odio le fughe di notizie), il dr. SoUnaSega che ha soluzioni imprescindibili per diventare ricco col trading online, il finto amico che ti chiede dove sei finito, il finto Paypal che lacrima perché non spendi più una rava da due mesi, e finte banche e poste che in un Italiano da slavo brillo cercano di convincerti a digitare pin, codici e password varie.


Ma anche no.

Che strapalle.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: