Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * FONTI *


.
Se trovi interessante quel che scrivo non sai cosa ti perdi su Twitter e Facebook.
Se non mi trovi interessante, lo accetto, ma hai un problema! :-)

giovedì 19 settembre 2019

I due Matteo

Renzi e Salvini sono simili.
Come idee politiche non del tutto ma molto più di quanto si pensi (Renzi è di sinistra come io sono capellone): potrebbero tranquillamente federarsi.
Si assomigliano nel senso che sono entrambi autoriferiti, si nutrono di ego. E non puntano a costruire, ma a demolire.Vivono di annunci, di proclami, di aria fritta.
Chiamati a dimostrare cosa sanno fare, falliscono.
Inoltre non mantengono le promesse o la parola.
Per loro la politica è tattica, strategia, giochetti, posizionamenti, relazioni. Inceve la politica è ben altro.
Cambiano i fatti, distorcono gli eventi, accusano gli altri delle loro colpe.
Napolitano, Berlusconi, Salvini e Renzi sono senza dubbio i quattro che più hanno fatto per fermare il cambiamento di questo Paese disastrato. E, purtroppo, ancora si occupano di noi.
Io non ho mai dato loro un voto, non ho mai creduto loro, neppure all'inizio, quando, soprattutto gli ultimi tre potevano apparire come il "nuovo" che ci avrebbe salvato. Ma io ho un fiuto non banale, anche se chiunque può sempre fregarti, è ovvio.
Milioni di Italiani cadono nelle trappoline più banali e sono pure felici e convinti.


autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: