Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

martedì 28 settembre 2010

Un bel gioco dura poco (e questo faceva pure schifo)

"SPQR: sono porci questi romani". E alla rimostranze dei romani: "si sentono in colpa". Bossi ormai non fa più ridere nemmeno i polli; anche loro a sentire certe assurdità vomitano il mangime.

E' una vita che ci delizia con le sue stronzate, le sue offese da quattro soldi, la sua tronfia e roboante retorica ripiena di pregiudizi e di luoghi comuni idioti. Da' a Roma della ladrona uno che ha preso una tangente, capite? (finanziamento illecito ai partiti, si chiama, senza contare le altre due condanne che ha sul groppone). E uno che piazza il figlio appena maturato (al quarto tentativo eh, ma per colpa dei prof. terroni) a un impiego pubblico 10-11 mila euro al mese. Per alcuni è un buon politico, per me la politica, quella vera, è agli antipodi di gente come lui. Prima erano vaccate estemporanee nel contesto di un discorso politico rozzo, spesso greve e razzista, ma con qualche occasionale venatura di buon senso: folklore padano al pari di quelle menate di riti sul Po con l'ampolla e di quella bufala per rincitrulliti della padania, circenses per tenere allegri quei buontemponi di illusi padani. Da qualche anno a questa parte ogni parvenza di buon senso è definitivamente sparita e sono solo boiate pazzesche che nemmeno un bambino ci crede più. Solo che le sue parole sono pericolose e inaccettabili, perchè non provengono da un ubriaco al bar ma da un deputato nonchè ministro (mamma mia). Le dimissioni mi sembrano la misura minima, e non da oggi. Pensate chi fa il ministro in Italia e poi riflettete su come siamo messi: notato il nesso? Su Boso che rincara la dose stendo un velo pietoso. Pensare a un mondo popolato di Bossi, Maroni, Boso, Borghezio, Calderoli, Tosi, Cota, Salvini e desiderare una morte indolore e veloce è un tutt'uno.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


1 commento:

Anonimo ha detto...

Che vergogna. Non ho in mente altre parole...
By Giada