Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

venerdì 12 dicembre 2008

Nuove crociate

Stasera a cena ero solo e mi sono messo ad ascoltare Magdi Cristiano Allam su La7, ospite della Gruber… e mi è sembrato per un pò di vivere un’esperienza psichedelica, senza aver neppure assunto nemmeno un pizzico di acido lisergico. In tutto sono rimasto davanti al tubo catodico per una ventina di minuti e ancora adesso mi chiedo cosa mai potrà dare o ottenere un partito (Protagonisti per l'Europa Cristiana) che si basa sulla “verita’ oggettiva” (quale e come la si possa individuare non è stato chiarito, a precisa domanda Allam ha svicolato), su non meglio precisate “autorità morali”, su non meglio precisati “valori” (anche se un’ideuzza, come dire…, ce l’ho).
"No all'aborto, no al divorzio, no ai matrimoni gay, no alla ricerca sugli embrioni umani, no all'eutanasia. Sì alla famiglia naturale, costituita da un uomo e una donna in grado di procreare, sì alla vita dal concepimento alla morte naturale, sì al rispetto dell'autorità morale e all'inviolabilità delle regole etiche universali. In definitiva, sì a un nuovo modello di stato etico, basato su «fede, religione, libertà, verità, valori»”. Questo si legge su "Il Messaggero" del 30 novembre.
“Non è un partito religioso, ma un partito laico.” “Vieni con noi, ti aspettiamo.” (Rocco Buttiglione, UDC)
Allora non era psichedelico, purtroppo. Tutte le volte che interviene Buttiglione mi sveglio sempre dai miei deliri onirici e mi accorgo che erano reali.
E’ come se il Papa fondasse un partito. Intendo ufficialmente, perché ufficiosamente già ce l’ha ed è quello che influenza più di tutti la vita politica e sociale di questa nazione.
Se ne sentiva il bisogno? Intendo dire, di un partito che cerca di propugnare un’idea di stato cattolico? Di un partito che, sebbene si dichiari il contrario, e’ “confessionale”?
“(…) è chiara la volontà di una crociata ex novo per riportare alla luce le vere radici cristiane. La presentazione ricalca la più moderna formazione politica fondamentalista, mascherata dalla diplomazia di un linguaggio forbito.” (Politicamente, di E. Bianchini)

Non voglio essere superficiale, ne so poco per ora. Perché mi sono informato poco e perché Allam è piuttosto fumoso a volte (stasera lo è stato). Forse è la politica che rende vaghi. Tuttavia dopo questi venti minuti di galleggiamento mi sono un po’ informato in Rete sulla natura di questa iniziativa di Allam, sul suo programma, sulle reazioni che ha suscitato: per vedere se avevo capito bene. E ho trovato conferme schiaccianti di quel che mi è balenato in mente in un misero quarto d’ora: dunque, o sono un genio o la questione è semplice…

E dire che mi sembrava proprio acido lisergico e invece era parmigiano e prosciutto davanti a “Otto e mezzo”.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)


1 commento:

Davide ha detto...

Un partito assolutamente inutile. Il termine cristiano non dovrebbe comparire in nessuna denominazione politica. Stiamo scherzando? Ah no, siamo in Italia, quella che non è ancora uscita dal Medioevo, quella in cui i partiti vanno a braccetto con i preti. Insomma, paesi in via di sviluppo ci stanno surclassando, e noi dibattiamo ancora su cosa è laico e cosa no, sul dedicare una via a Craxi o alla Fallaci (premesso che della Fallaci ho tentato di leggere alcuni suoi libri. premesso anche che non son riuscito a continuarli perchè sono una fila di assurdità campate abbastanza per aria: dimostrazioni su ipotesi razziste. La Fallaci sarà stata a suo tempo una grande giornalista, ma ha istigato all'odio tra le religioni. E Magdi Allam l'ha sempre appoggiata. Se fossi un politico, rifletterei un attimo prima di anche solo "citare" questo genere di individui)