Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

giovedì 2 febbraio 2017

Il calcio dei ricchi e degli arroganti

E dunque in semifinale abbiamo Roma, Juve, Napoli, Lazio. Chi vincerà la Coppa Italia avrà giocato quattro turni. Che coppa è? Nel 1984-5 noi dovemmo giocare 13 partite per alzare al cielo il trofeo, un lungo cammino, ricco di veri ostacoli, che partiva in piena estate, con ancora la squadra non al top della forma, e si concludeva a maggio. Adesso le squadre cosiddette grandi entrano agli ottavi, giocano in casa contro la più debole, due minuti e sono in semifinale, e magari hanno pure l'aiutino...
Il fatto poi che si debba giocare a Roma la finale è l'ennesima vaccata.
La cosa non ha senso. I padroni del calcio sono arroganti e non amano il calcio.
Se vi piace 'sta roba, tenetevela.
Per non dire dei salti mortali che io, incensurato e tifoso campione di sportività, devo fare per acquistare un biglietto, quando i delinquenti entrano come vogliono e portano dentro lo stadio quel che vogliono, magari con la complicità dei dirigenti...
L' anno prossimo propongo una nuova formula: facciamo direttamente semifinali e finale, fra le quattro squadre arrivate ai primi 4 posti in serie A l'anno prima, e buonanotte.
Che poi erano strutturati così anche gli scudetti dei primi anni... due partitine in un weekend e diventavi campione d'Italia.


autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: