Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

mercoledì 1 febbraio 2017

Massima pena

Chi uccide merita di morire, ed è pure poco. Se uccide intenzionalmente, se non ha ragioni valide (es: legittima difesa) o attenuanti forti, se è stato certamente -sottolineo: certamente- lui (video, confessione, etc). Esiti differenti sono premi ingiustificati.So bene che le condizioni che elenco restringono l'ambito di applicazione a pochi casi (a differenza di molti stati Usa, per esempio, in cui puoi andare a morte anche da innocente, se non convinci una giuria), ma in quei casi, ripeto, sia pur pochi,esiti differenti sono indigeribili, per le vittime, e per i giusti.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: