Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * FONTI *


.
Se trovi interessante quel che scrivo non sai cosa ti perdi su Twitter e Facebook.
Se non mi trovi interessante, lo accetto, ma hai un problema! :-)

mercoledì 16 gennaio 2019

#Battisti


1) esultare per la cattura di un latitante pluriomicida con 4 omicidi sul groppone e uccel di bosco da 37 anni, e che nessuno prima aveva mai pizzicato, è lecito e anzi: doveroso;
2) si può farlo con stile e sobrietà, o no;
3) dovresti farlo con stile e sobrietà, se sei un Ministro;
4) se sei Salvini lo fai alla Salvini: lo conosciamo da parecchi anni, non scende in campo il 4 marzo il ragazzo;
5) criticare un politico si può, è ovvio: ma farlo tutti i giorni, in maniera spesso (non sempre) pretestuosa ed esagerata, senza tener conto del punto 4, denota partigianeria politica o ripetitività. Se poi lo critichi per errori banali e comunque notevolmente inferiori ad errori recenti di altri personaggi sui quali invece sorvolavi, allora sei davvero inaffidabile.

Prima avevamo gente che violava regole, si faceva le leggi su misura, corrompeva giudici, deputati e frodava il fisco. Non si stava meglio, eh no. Fatevene una ragione
Che poi la strada per il Paese Giusto, Civile, Equilibrato sia ancora lunga: beh, è vero.
Ma quella di prima non portava lì, eh no.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: