Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * FONTI *


.
Se trovi interessante quel che scrivo non sai cosa ti perdi su Twitter e Facebook.
Se non mi trovi interessante, lo accetto, ma hai un problema! :-)

giovedì 24 gennaio 2019

Non imparerete mai

24 ore dopo, la nomina di #Banfi come ambasciatore Unesco appare per quella che è:
un fatto di importanza circoscritta;
una nomina logica e simile ad altre passate;
una scelta opinabile, ovvio, ma legittima.
Lo ha detto anche Proietti, ma era chiaro fin da subito a chi ha più di due neuroni attivi.
Voi avete fatto la solita figura di cacca, l'ennesima, con il consueto giro di post e tweet indignati e ironici (di qualità peraltro scarsa) che scatenate ogni giorno. Il consueto tourbillon mediatico sparafango basato su quel niente che siete, le solite trombette.
Se aveste ragionato un pochino, sareste passati subito ad altro, salvando la faccia che non avete più.
Alla fine, c'era il grande Quilici, c'è Avati, ora c'è anche Banfi, che da anni e già Unicef.
Disprezzate Di Maio ma dimostrate ogni giorno di non valerlo, e meno male, visto che lui è vice premier.
Dopo sei mesi non avete ancora fatto un'analisi seria del fallimento della vostra politica e della tragedia dei vostri risultati elettorali. Annaspate, offendete, fate i maestrini. Disprezzate i poveri, i lavoratori. Vi interessate (adesso) dei migranti che avete condannato ai lager libici.
Dare il Paese ai 5s è stata una ragionevole scommessa, ridarlo a voi sarebbe una certa tragedia.
Siete il nulla. Questi sono migliori e ci provano. Hanno entusiasmo. Non hanno colpe pregresse e sono (anche intellettualmente) puliti. Cercano di mantenere le promesse. Ascoltano le critiche. Sbagliano meno di voi e in buona fede. Non sono arroganti o infantili.
Ma essere superiori a voi è, dopotutto, un merito limitato.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: