Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

sabato 18 giugno 2016

Previsioni permalose ma utili

La vera utilità del servizio prestato dal sito meteo non istituzionale, che da tempo consulto al fine di gestire l'ansia da previsioni del tempo e allerte assortite, non consiste tanto nel fornire previsioni spesso azzeccate e depotenziare così, quando è il caso, le allerte distribuite a piene mani sugli angoli bui delle nostre anime dalla Regione in cui vivo. Consiste più nel collocare temporalmente gli eventi previsti, con un certo grado di affidabilità, oltre ovviamente ad indicarne la presunta intensità. Il tutto condito dalla permalosità di facciata del personaggio che stila le previsioni e dal fatto che il suddetto comunica solo in dialetto.
Faccio un esempio. La Regione dirama allerta meteo di livello base per due giorni consecutivi e per l'intera regione. Che faccio? Mi barrico in casa per 48 ore? Rinvio la partita a calcetto e gli altri impegni? Ok, poi tutto il primo giorno c'e' sole a palla e temperatura mite, con contorno di brezzolina; la sera dalle 21 alle 23 piove mediamente forte, senza fare sconquassi. Ho perso un'occasione.
Consulto il sito di cui sopra. La fascia interessatta parrebbe essere 20-24. Esco e mi godo la giornata. poi magari comincia a piovere alle 19, ma insomma: almeno so che fino a sera non si prevedono rischi, e magari so pure che questi non sono altissimi.
Dite che è poco? Per me è tanto. E' quel che voglio da una previsione meteo locale. Così come da un giornale vorrei fatti raccontati con completezza e obiettività, e opinioni sui fatti separate dai fatti: sembra poco, è tutto.
D'altra parte soprattutto quando hai prole non è che di fronte a un'allerta giallo o arancio non ci pensi se sia il caso di prendere la macchina (con l'arancio ti chiamano pure a casa...): restarci è un attimo, da qualche anno a questa parte, stante il tempo incattivito e il territorio sconciato dalla sapiente mano di quella stupida razza alla quale geneticamente appartengo.
Inoltre la previsione, su quel sito, non viene diramata alle 11 del mattino e dimenticata sino al giorno dopo, ma viene rivista se è il caso: alle 11 magari si prevede un armageddon per le 22, poi alle 16 si capisce che passerà più in giù e quindi almeno per questa volta noi saremo tranquilli. Con la Regione, uno aspetta sempre il disastro, che ogni tanto (per fortuna di rado) avviene, ma spesso non succede nulla, sicché dopo un po' non ti aspetti più nulla e magari vien la volta buona che ti prende in faccia. Avete presente la storia di quel tale che gridava sempre al lupo al lupo?
Certo, il tipo delle previsioni con fascia è un po' sui generis, e non sempre emette il bollettino (anche se quasi sempre), ma ragazzi, il servizio è gratis e ottimo, se fosse pure h24 sarebbe sospetto. E poi ce l'ha un po' su coi cugini di oltre foce, ma insomma: è fatto così. In ogni caso aiuta pure quelli, anche se sarebbe più per aiutarli "a casa loro". Eppoi è permaloso, ma per esigenze di scena. Usa classificazioni e termini non proprio accademici (per esempio pisciate, mezze pisciate per dire pioggetta: ce lo vedete un mezzobusto Rai a prevedere pisciate sulla costa per il giorno dopo?) ma di meteo capisce eccome. E' ruspante ma preciso, artigianale ma professionale, misterioso (io non so chi sia e non mi interessa) ma presente. Se fosse per lui farebbe le previsioni per il suo giardino al massimo, ma poi si fa buono e allarga lo sguardo di qualche km. In compenso ha uno stile tutto suo che di sicuro gli attira preferenze anche da parte di chi non soffre di ansia meteo.
Buona ansia a tutti.

(img: Aimee Mann)

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: