Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

giovedì 2 giugno 2016

Allerta facile

Non è la prima volta che succede. Allerta arancio idrogeologico (e giallo temporale) su tutta la costa toscana e anche più, per ben 24 ore (dalla mezzanotte appena trascorsa a quella ventura). E, noto ora, c'e' già allerta giallo per altre 24 ore, da stanotte in poi. Che allerta è un'allerta che dura tre giorni??? Allora mettiamola di 365 giorni e su tutta l'Italia, tanto è ovvio che ciclicamente qualche problema arriva. L'allerta non deve essere un "attenti"" generico e vago, del tipo: in questi 4 giorni più nuvole e acqua che altro, vedi un po' tu, potrebbe pure allagarsi la srtada o un fulmine prenderti in faccia" ma deve essere più un avviso diramato, che so, alle 22 per dirti occhio fascia critica domani 9-12, pur nell'ambito di 4 giorni di tempo primaverilmente balordo. L' allerta (che veste una previsione, non una certezza, ovvio) viene messo per cautelarci o per cautelarsi dal fatto di non averlo messo se poi succede il disastro? Vorrei capirlo, perchè viene messo troppo spesso, quello giallo poi è ormai un'abitudine, e la maggior parte delle volte è eccessivo. Un'allerta messa troppo spesso perde credibilità, inevitabilmente. Quindi alla lunga cautela chi la mette ma frega i cittadini.
Se non dobbiamo prendere sul serio l'allerta giallo-arancio-rosso, allora evitate di chiamare a casa che mettete ansia e giochiamo anzi coi colori dell'arcobaleno che sono più belli e mettiamoci d'accordo: appena dite che piove, è gia giallo di base, quelle poche volte poi che dovesse profilarsi davvero una situazione seria, chiamate. Se dobbiamo prenderla sul serio, invece,  allora in un giorno di allerta arancio idrogeologico 24 ore un padre di famiglia non esce di casa con moglie e figlia, tantomeno usa l'auto. E poi ti ritrovi alle 14 che da quando sei alzato acqua nisba e al mare cielo sereno. Coerentemente non dovresti mettere però nemmeno il naso fuori dalla finestra.
Io chiedo: come mai (non è la prima volta) ieri sera alle 22 un sito (non istituzionale) ha detto che il grosso sarebbe passato in mattinata su viareggio, torre del lago e marina di pisa, non toccando massa e carrara, sulle quali al massimo si poteva mettere un giallo, ma forse meno? Così è successo, stamane.
E poi: ha senso emettere la mattina alle 11 un'allerta dalle 24 alle 24 quando i fenomeni, la sera per il giorno dopo, moltissime volte (anche se non sempre) si possono circoscrivere in una fascia oraria più o meno  ristretta? Quante volte alle 14 o alle 17 era già tutto finito ma l'allerta era fino alle 24?
Sarebbe auspicabile maggiore coerenza e maggior rigore e soprattutto proporrei questo: rivedere le allerte ogni 6 ore (4 volte nell'arco delle 24).
Tutto questo al solo scopo di mantenere la credibilità di un sistema di allerte che è utile e salva vite umane solo se resta credibile. Ma per restare credibile deve essere più preciso, più circostritto, più frequentemente aggiornato, usato con maggior avvedutezza.
Chiudo con una precisazione utile ai meno attenti: io non sono meteorologo  nemmeno alla lontana, (al massimo meteoropatico), le mie sono osservazioni di buon senso, non prettamente tecniche, e non ho detto che oggi pomeriggio non verrà l'Inferno sulla terra, qui a Massa e Carrara (toccatevi pure quel che credete sia utile toccare), non posso saperlo: già ora in città sta cominciano a piovere, sebbene al mare io veda il cielo sgombro. Ho detto che ieri alle 22 qualcuno ha previsto (quindi era possibile farlo) che l'ambaradan che stamane ha colpito e parecchio la Versilia non ci avrebbe toccato. Anche venisse Satana in Piazza Aranci stasera alle 18, io direi sempre: non ha senso mettere un'allerta di 24 ore, si sarebbe potuto dire, alle 9: fascia critica Massa e Carrara 15-22.  E uno si regola. Che dite, è sempre meglio di allerta ovunque per due giorni no? Altrimenti uno, dopo un po', con l'arancio sul tablet e il sole nel cielo, esce... e poi becca il giorno in cui vien giù il mondo e magari ci lascia le penne.
Ribadisco: non lo chiedo per comodità (premesso che a voler essere comodi e organizzarsi le giornate non vedo nulla di male), ma affinché non perda di credibilità l'emissione di un'allerta.
E in questo post, dopotutto, non sto parlando di oggi: il mio discorso è più generale.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: