Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

domenica 1 novembre 2009

Tre giorni et voilà: si ribalta il mondo

Quando i fatti ti danno ragione sei sempre contento, anche quando ciò che hai detto lo pensi davvero e certo non avevi bisogno di un'ulteriore conferma. Parlo di calcio. Pochi giorni fa (http://mauroarcobaleno.blogspot.com/2009/10/equilibrio-dote-rara-nel-calcio.html) avevo detto che l'equilibrio nel calcio è dote rara, che bisogna essere cauti nel tranciare giudizi dopo una o due partite, che nel valutare i risultati ottenuti da una squadra occorre rapportarli necessariamente alle risorse impiegate: fare terzi avendo 20 milioni di monte ingaggi è un miracolo, avendone 150 una mezza delusione. Giovedì mattina i commenti erano tutti del tipo "Samp ridimensionata", Juve fantasmagorica. Ieri la Juventus ha perso a Torino col Napoli un match che aveva già messo in cassaforte (da 2-0 a 2-3); poche settimane fa aveva perso (giocando in modo orribile) a Palermo. L'Inter giovedì ha battuto il Palermo, soffrendo ma segnando pure 5 gol, alcune settimane fa però aveva perso a casa Samp. La Samp ha sbagliato match a Torino (1-5) contro una Juve in serata di grazia ma è dall'inizio del torneo che macina al massimo. Ripeto: serve cautela e servono ragionamenti a medio termine e globali, non parziali ed estemporanei. In serie A non esistono partite impossibili, non esistono partite facili. Questa frase potete scolpirla sul marmo a caratteri oro.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui.
Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail


Nessun commento: