Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

venerdì 12 marzo 2010

Amari risvegli

Mentre i tribunali non fanno altro che respingere i ricorsi delle liste elettorali escluse (in un'Italia che al 75% adora il premier possibile che l'unica enclave rossa sia quella dei giudici?) e il governo approva la sua 37esima legge ad personam in 16 anni, saltano fuori alcune intercettazioni clamorose che, se confermate, provano definitivamente l'esistenza del famigerato conflitto di interessi (ce n'era bisogno?) e scrivono il regime in modo assai chiaro.
In nessun paese democratico un premier sarebbe rimasto in sella dopo un trentesimo degli scandali, dei rinvii a giudizio, dei processi, delle malefatte, delle bugie, degli errori, dei soprusi di cui si è macchiato Berlusconi. Difatti questa non è più una democrazia da tempo, solo gli idioti e i complici fanno finta di non capire.
La parola giustizialista è una parola cretina inventata e usata da cretini. Non si può essere giustizialisti. O si applica la legge, o non la si applica. Questa è una cricca che si fa beffe di regole e leggi, questi sono delinquenti, nel senso originario di persone che delinquono.
Invito i magistrati onesti, i poliziotti onesti, i cittadini onesti, a non mollare e a fare ogni giorno, nel loro piccolo, il proprio dovere.
Amari risvegli attendono chi oggi si fa beffe delle voci di protesta e dell'indignazione degli onesti.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui.
Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail
Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: