Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

giovedì 12 agosto 2010

Il dito ha interrotto il silenzio


Dopo alcuni giorni di preoccupante silenzio il dito medio di Bossi è tornato a parlare alla stampa. Ecco due immagini tratte dal video di SkyTg24 che immortalano, la prima, il momento in cui il Senatore della Repubblica esprime con l'ormai celebre dito la sua opinione davanti al giornalista (donna) che gli ha rivolto una domanda su un possibile governo tecnico e poi, la seconda, il tronfio ed intelligente ghigno da bar sport con cui il Senatore della Repubblica ammicca agli astanti accompagnando il tutto con un suono gutturale imperdibile che solo chi usufruirà del video potrà gustarsi nella sua interezza.
Adesso si può ben dire che Bossi, "mediamente", dice cazzate.
Davvero, ormai non saprei più come fare senza il dito medio di Bossi, prossimo a ricevere la laurea honoris causa (lui o il dito?). Grazie di esistere, Senatur. Viva l'Italia!
Per i buongustai e per i perversi, ecco il video:
http://tv.repubblica.it/copertina/governo-tecnico-bossi-fa-il-dito-medio-a-sky/51660?video=&ref=HREA-1
Guardatelo tutto, il video: è IMPRESSIONANTE. E' Senatore della Repubblica. Vi sembra non dico un senatore, ma una personalità con un incarico pubblico che risponde a una domanda? O piuttosto cosa vi sembra? Anche a voi??
E' Senatore. Decide della nostra vita. Fa un gestaccio, ride sguaiatamente cercando l'appoggio degli avventori, manca di rispetto a un giornalista e a una donna (al paese tutto, ma siamo abituati), esprime due concetti in croce (se van su quelli della sinistra poi cambiano le leggi che non gli piacciono -immigrazione, elettorale- e questo non va bene).
Vado a farmi un goccetto.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: