Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

giovedì 21 aprile 2016

Crederci

In 10 contro 11 per un'ora e 10'. Un rigore contro all'88'. Alla fine l'Inferno è rimasto a bocca asciutta, ed ecco un punto pesantissimo che ci porta a 37. Troppi errori, alcuni imbarazzanti. Ma sudore e sangue. La voglia di non mollare: davanti alle folate di un Sassuolo paziente e convinto di farcela come un ragno che osserva la mosca impacciata nella ragnatela, la forza di restare compatti e di tenere le giuste distanze tra i reparti. E poi, sul ciglio del baratro, l'immenso Viviano. Ecco Sassuolo-Samp al Mapei Stadium di Reggio nell'Emilia: una piccola impresa, dopo l'amarezza del Milan e di una partita giocata contro tutto e contro tutti.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: