Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * SCRIVIMI * FONTI *


.

sabato 16 aprile 2016

L'Amore per gli animali e i suoi eccessi

Se credete che stia scrivendo questo post una persona che non ama gli animali siete fuori strada perché io vado oltre: io rispetto la Natura. Per me un albero merita rispetto come un gatto. E se non vi sta bene, ditemi perché rispettate il gatto ma non il topo, o il criceto ma non lo scarafaggio.
Detto questo, procediamo. Un albero merita rispetto come un gatto. Un essere umano pure. Anzi, di più. E' qui che, immagino, casca l'asino (speriamo sul morbido).
Io amo gli animali. Amerei il mio gatto, se ne avessi uno. Se mi muore un animale (è accaduto) sono tristissimo. Però, sia detto con chiarezza, la morte di un gatto non è nemmeno paragonabile a quella di un figlio o di un padre: non li comparo nemmeno, come non comparo mele a martelli.
Questo non vuol dire che uno non possa amare un animale o disperarsi quando muore; è successo anche a me. Vuol dire che le due cose non sono paragonabili e che spesso, chi ama gli animali, eccede: in tutte le cose vi sono limiti superati i quali si va nel torto o nella macchietta.
Scrivo questo perché a volte, parlando con chi ha un animale, ascolto discorsi inaccettabili. Più spesso, è vero, da chi ha gatti o cani ma non figli, ma non solo. E perché a volte su Facebook o simili leggo post e devo arrivare alla terza riga per capire se ad essere morto è un bimbo o un cane. Come detto, adoro la Natura e tutte le forme di vita (il ragno mi fa ribrezzo ma, teoricamente, lo rispetto) e so, a differenza di molti di voi, di essere ospite inquinante e stupido su un pianeta un tempo bellissimo e incontaminato. Ma non posso leggere certi discorsi. Non fate come i vegani che confondono uno stile di alimentazione (legittimo) con una religione per la quale fare proselitismo invadente e disturbante.
Perché allora, se insisitete, dovreste dirmi chi salvereste per primo, col dubbio di non potercela fare a salvare tutti e due, fra vostro figlio e il vostro cane entrambi caduti in acqua e in difficoltà. Suvvia... non si nega l'Amore per gli animali, che merita la maiuscola. Si critica una stortura inaccettabile.

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it) Per tornare alla home page clicca qui. Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail. Se vuoi segnalare questo articolo clicca sul titolo del post e vai a fondo post.


Nessun commento: