Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * FONTI *


.
Se trovi interessante quel che scrivo non sai cosa ti perdi su Twitter e Facebook.
Se non mi trovi interessante, lo accetto, ma hai un problema! :-)

martedì 21 luglio 2009

Fiorello, ce l'hai un alibi?

Rese pubbliche le registrazioni audio della notte di fuoco trascorsa sul "letto grande" da Silvio Berlusconi con Patrizia D'Addario (le trovate sull'Espresso). Sono la prova che la D'Addario diceva la verità e che il nostro premier, nel tempo libero, è "utilizzatore finale" di discreti "quantitativi" di escort, salvo sostenere, nell'esercizio delle sue funzioni, leggi che puniscono severamente i clienti delle prostitute e gli sfruttatori della prostituzione e salvo appoggiare, come politico, iniziative a sostegno della famiglia tradizionale. Questi nastri dimostrano inoltre che le residenze del premier non sono per niente sicure (chiunque può entrarvi e far foto e registrazioni, persino escort pagate dalla sinistra) e che quindi la sicurezza nazionale è a rischio (non solo di ridicolo) e il premier di un paese del G8 facilmente ricattabile da cani e porci; provano infine che il premier ha mentito più volte alla stampa e all'opinione pubblica.
Naturalmente, non potendo minimamente sospettare che giovani donne affascinanti appena conosciute e già così arrendevoli fossero in realtà pagate dal suo organizzatore di festini e non vittime del suo charme, il premier non ha commesso alcunchè di penalmente rilevante. La sua brillante linea difensiva, affidata a quel genio di nome Ghedini, consisterà adesso nel negare l'originalità delle registrazioni: che stiano pensando di mettere in mezzo Fiorello? Intanto si sprecano le ipotesi sulla reale identità della misteriosa amica di Berlusconi che lo stesso premier, padrone di casa squisito e premuroso, in un impeto di generosità vorrebbe invitare a leccare la D'Addario; a leccare lui, del resto, provvedono già in tanti, specie nei media.
Chiusura indispensabile: ovviamente si tratta di vile gossip e di calunnie orchestrate dal noto complotto internazionale ai danni del nostro premier, non di uno scandalo politico e di un comportamento che costerebbe il posto e la faccia a qualsiasi politico di qualsiasi paese democratico e civile, Stivale escluso.
L'etichetta di questo post è "politica". Ditemi voi se è possibile...

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)

Se questo blog ti interessa e vuoi essere aggiornato sui suoi contenuti iscriviti al mio feed oppure seguimi via mail


Nessun commento: