Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (art.21)

* HOME * CHI SONO * REGOLAMENTO * COSA HO APPENA [RI]LETTO * COSA HO APPENA [RI]VISTO, [RI]ASCOLTATO *
MI PIACE * FB 1 * FB 2 * SCRIVIMI * CONDIVIDO * DEFINIZIONI * FONTI *


.
Se trovi interessante quel che scrivo non sai cosa ti perdi su Twitter e Facebook.
Se non mi trovi interessante, lo accetto, ma hai un problema! :-)

mercoledì 1 luglio 2009

Tremonti Hotel, camere con vista... mare!

Ascolto ossequioso il ministro dell’Economia Tremonti intervistato dalla Annunziata e colgo fior da fiore:

CHICCA N. 1
"Quando c'è una crisi, proprio perchè c'è una crisi, il messaggio deve essere anche di fiducia - ha proseguito Tremonti - Durante la grande Depressione, il grande presidente Roosevelt, al Caminetto, diceva agli americani per radio: uscite di casa, verniciate il vostro garage, andate al cinema, mangiate una bistecca, l'unica cosa di cui dovete avere paura, è la paura stessa. Ecco questo è il senso politico del messaggio che ha dato il presidente Berlusconi e che cerco di dare anch'io. Non è rimuovere la crisi ma, proprio perché c'è la crisi, basta dirlo tutti i giorni, in tutti i modi sulla televisione, in modo ossessivo.

1- Messaggi ossessivi e magari falsi e tendenziosi diffusi via etere per secondi fini? Mi ricorda la tattica spesso attribuita a un imprenditore non molto alto grande amico di Craxi, ma può darsi che la memoria mi tradisca…
2- Roosvelt… suvvia, voliamo più bassi coi paragoni.
3- E poi, quale crisi? Ma se per mesi e mesi coloro che ora affermano che non se ne deve parlare troppo l'hanno negata e ignorata… Poi, quando se ne accorse, Berlusconi disse: ma tanto non muore nessuno... E poi, a dirla tutta, per chi ci governa la crisi non c’e’ ancora comunque, a giudicare dalle infime misure che hanno preso per fronteggiarla: misure minime per combattere la peggiore crisi economica del dopoguerra.


CHICCA N. 2
E del resto, anche lo stesso Berlusconi, ha sostenuto Tremonti, "non ha detto di non dare pubblicità (ai giornali che diffondono il pessimismo, ndr), ha detto di stare attenti. Ad esempio, un ministro europeo aveva spiegato che 'è inutile che noi diamo degli stimulus, tipo incentivi alla famiglia per cambiare l'auto, e poi quella famiglia accende la tele e trova stimoli contrari".
Okay, prendiamo atto del fatto che Tremonti cerca di prenderci per scemi. Purtroppo per lui io non mi informo col TG1 o col TG5, eh no. Berlusconi ha usato parole chiare, più volte. Ci sono le registrazioni audio e video, che naturalmente la stragrande maggioranza degli elettori non potrà mai ascoltare, non provvedendo a ciò i tg principali. Forse è anche per questo che gli elettori continuano a votare centro-destra, che ne dice ministro?


CHICCA N. 3
Tutti questi centri studi, uffici, che per inciso non hanno previsto la crisi... Chi andrebbe a farsi curare da un medico che ha sbagliato le diagnosi?

1- Se non erro, Beppe Grillo potrebbe ricordarci che anche Tremonti ne sbagliò parecchie di previsioni, e anche di grosse, e uno dei motivi per cui questo accade è che l'economia non è una scienza esatta e la mano invisibile di Adam Smith è una chimera.


CHICCA N. 4
Ma l'invito a "un po' meno show" è diretto anche ai media che seguono le indagini su Berlusconi, in particolare la vicenda di Bari: "Ma le pare che le indagini, invece di farle sulla Sacra Corona Unita si fanno su robe del genere?, ha chiesto Tremonti a Lucia Annunziata.

1- Io vengo accusato di furto e anzichè preoccuparmi, o smettere di rubare, o preparare la mia difesa processuale, o comunicare il mio alibi, comincio a dire guarda un po' se i magistrati devono preoccuparsi di quel che rubo anzichè dar la caccia ai pedofili. Già è un'affermazione assurda di per sé, in bocca a un ministro poi è l'apoteosi dell'assurdo, lo strillo di sorpresa di chi pensa di essere al di sopra della legge.

Secondo il ministro dell'Economia "guardare dal buco della serratura danneggia l'Italia.

2- La danneggia molto di più fare porcherie dietro la porta.
Specialmente se, a puro titolo di esempio, il lunedì un tale va in piazza per il Family Day e si oppone all'uguaglianza di diritti tra eterosessuali e omosessuali in nome di Dio Patria e Famiglia e poi il sabato partecipa (organizza? no, ho detto partecipa) a festini con escort e coca o la sera, per ammazzare il tempo, fa stalking sulle minorenni in compagnia di vecchi amici. Sempre che tutto questo cumulo di nefandezze di cui abbiamo sentito parlare siano provate, beninteso... ma se ancora non sappiamo se c'è reato, già sappiamo che ci sono porcherie: le foto, i nastri, le testimonianze, le parziali ammissioni degli stessi soggetti coinvolti, le spiegazioni contraddittorie e false da loro fornite danno già perfettamente il quadro dell'immoralità e dell'indecenza della cosa; per la rilevanza penale lasciamo lavorare i magistrati, gli unici a poter giudicare su queste "robe".


CHICCA N. 5
"Frequento molte persone all'estero - ha aggiunto Tremonti - e tutti riconoscono a Berlusconi di avere una grandissima leadership, una grandissima forza di carattere e politica. Mi sembra che anche gli italiani lo apprezzino. In un Paese serio le persone serie dovrebbero valutare questo. Il resto sono solo esagerazioni".

1 - Se permette, ministro, non è lei che deve deciderlo, se sono esagerazioni, indegnità o, putacaso, anche reati. Anche lei è soggetto alle leggi vigenti, anche il premier. Sembra impossibile, eh? Infatti il premier non lo è più, grazie al lodo Alfano che lodo non è perchè è stato un pateracchio imposto e non condiviso.

(citazioni di Tremonti da repubblica.it, 28 giugno 2009)

autore: mauroarcobaleno (blog.mauroarcobaleno.it)


Nessun commento: